5-libri-femministi-da-leggere-sotto-l’ombrellone

5 libri femministi da leggere sotto l’ombrellone

Anche se ci allontaniamo dalla frenesia della città per trascorrere qualche giorno di vacanza, non è detto che la frenesia – e problemi annessi – decidano di starsene buoni ad attendere pazientemente il nostro ritorno. La cronaca e la politica non si fermano, figuriamoci i problemi sociali. E allora perché farsi trovare impreparatə al ritorno alle nostre vite normali? Ecco cinque libri femministi da leggere sotto l’ombrellone, per tornare in città più agguerritə di prima.

Libri femministi: la lotta non va in vacanza

libri femministi © illibraio.it
Altri libri da leggere sul tema © illibraio.it

Specchio delle mie brame, Maura Gancitano

Maura Gancitano, nota per aver dato vita al progetto editoriale Tlon, ricostruisce un percorso a ritroso sul mito della bellezza. Come e quando la cura di sé si è trasformata in necessità sociale di accontentare lo sguardo altrui? Qual è stato il motivo per cui la bellezza è diventata una prigione?

Spezzate, Jude Ellison Sady Doyle

Il libro di Sady Doyle (che ha già dato alle stampe Il mostruoso femminile) è un interessantissimo saggio sul piacere che la società nutre nel vedere le donne in difficoltà o in posizioni sfavorevoli (l’esempio più recente è il caso Depp-Heard, che ha visto vittima della gogna mediatica e social quest’ultima). Citando esempi a noi noti di star quali Miley Cyrus e Britney Spears, Sady Doyle ricostruisce le ragioni storiche, politiche, sociali e culturali di un sadismo tutto misogino.

Bly, Melania Soriani

Quella di Nellie Bly è una storia degna di un film. Horror o drammatico, sceglietelo voi. Bly fu la prima donna a condurre un’inchiesta sul trattamento riservato alle donne nei manicomi, riuscendo a entrarvi e a toccare con mano la situazione fingendosi pazza; di fatto, è grazie a lei se oggi esiste il giornalismo investigativo sotto copertura. Negli ultimi anni di vita fu inoltre reporter di guerra, e anche in questo caso fu la prima donna a ricoprire tale incarico. Melania Soriani ne racconta storia e gesta in questo libro che la celebra.

Sul mio corpo, Emily Ratajkowski

La modella Emily Ratajkowski si racconta in questa autobiografia che svela i molteplici inganni di una vita all’apparenza perfetta e patinata. Il corpo dell’autrice diventa di dominio pubblico e alla mercé di chiunque, e l’unica che non riesce ad averne il potere decisionale è proprio lei; una storia che la accomuna a tante altre vittime di sessismo e violenza.

L’Eneide di Didone, Marilù Oliva

Ultimamente, grazie a Madeline Miller e ai suoi La canzone di Achille e Circe, il retelling è uno dei generi letterari che va per la maggiore. Marilù Oliva racconta nel suo libro l’Eneide dal punto di vista di Didone, donna ingannata con la promessa dell’amore e usata per il suo potere e le sue ricchezze da un Enea senza scrupoli.

Chiara Cozzi

Seguici su Google News

Ph: illibraio.it

Adv

Chiara Cozzi

Laureata due volte in cinema, amante dell’horror in ogni sua forma e della cronaca nera, femminista incazzata™. Ma ho anche dei difetti.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

98 − 93 =