accoglienza-profughi-ucraini-nell'alto-milanese,-rinnovato-fino-a-marzo-l'accordo-con-la-prefettura-–-legnanonews

Accoglienza profughi ucraini nell'Alto Milanese, rinnovato fino a marzo l'accordo con la Prefettura – LegnanoNews

Un’alleanza che terrà ancora attivo il Centro di accoglienza straordinaria (Cas) aperto la scorsa primavera nell’ex officina della Caserma di viale Cadorna

solidarietà ucraina

Rinnovato fino all’inizio di marzo l’accordo di collaborazione tra il Comune di Legnano, quale ente capofila dell’ambito Alto Milanese per la gestione dell’emergenza Ucraina, e la Prefettura di Milano. Un’alleanza che terrà ancora attivo il Centro di accoglienza straordinaria (Cas) aperto la scorsa primavera nell’ex officina della Caserma di viale Cadorna. Realtà gestita dalla Croce Rossa di Legnano che attualmente ospita 19 persone: 15 donne ucraine e quattro bambini. Nello specifico il Cas legnanese può accogliere almeno 25 profughi. Con ogni probabilità arriveranno altri ospiti: cittadini ucraini in fuga dalla guerra che saranno per l’appunto destinati a Legnano dalla Prefettura di Milano.

Il rinnovo dell’accordo (la cui scadenza era prevista per il 31 dicembre) non condiziona solo il centro di accoglienza di Legnano, ma tutti i Cas di prima accoglienza previsti all’interno del Piano di zona Altomilanese che può ospitare fino ad un massimo di 150 posti. I conflitti in Ucraina sono scoppiati lo scorso febbraio e da allora molti profughi hanno cercato rifugio in Italia. Molti di loro sono poi tornati sul territorio ucraino, come Katya che era scappata nel marzo scorso, con il “convoglio solidale” delle associazioni della zona di Malpensa ed ora è tornata a Kiev. Altri, come quelli attualmente ospiti del Centro, stanno attendendo che torni la pace. In questo contesto c’è chi ha perso parenti, amici e anche la propria casa. Una delle ospiti del Cas, infatti, proprio in questi giorni ha scoperto che il suo quartiere è stato bombardato e della sua casa non resta più nulla. 

Leggi i commenti

TAG ARTICOLO

Segnala Errore

Related Posts