adele-zito-e-la-mamma-di-edoardo-bennato:-“all’inizio-sognavo-una-strada-diversa-per-lui”

Adele Zito è la mamma di Edoardo Bennato: “All’inizio sognavo una strada diversa per lui”

Adele Zito è la mamma di Edoardo Bennato, nonché di Eugenio e Giorgio, scomparsa oltre 20 anni fa. La sua prima ed unica apparizione pubblica avvenne nel 1989 nel corso di Vota la voce, programma di Red Ronnie trasmesso su Canale 5. Tra le canzoni più celebri di Bennato c’è sicuramente “Viva la mamma”, brano dedicato proprio alla mamma scomparsa.

“Questa canzone è un inno alla femminilità delle donne come lei, una donna forte, concreta. Purtroppo lei non c’è più, ma mia figlia Gaia, 9 anni, me la ricorda molto”, diceva Edoardo Bennato in una intervista a Tv, Sorrisi e Canzoni, rilasciata nel 2015 in occasione dell’uscita del nuovo album. Oggi, il cantautore è stato ospite di Domenica Live e qui ha avuto ancora una volta la possibilità di ricordare in modo commosso la donna che l’ha messo al mondo nel 1946. Adele era unita in matrimonio a Carlo Bennato, impiegato all’Italsider e faceva la casalinga. Nonostante questo sognata fortemente di vedere realizzato il figlio maggiore Edoardo, per il quale sognava la laurea in Architettura.

Rivedendo un vecchio filmato in cui erano entrambi protagonisti proprio nel programma di Red Ronnie. In quell’occasione la donna disse di non essere stata tanto felice della strada di musicista intrapresa dal figlio. Dopo il successo avuto dai suoi figli, però, si era detta “felice”. Ed in merito al brano a lei dedicato, “Viva la mamma”, aveva detto:

“Non è soltanto di questo pezzo che merita il successo ma tutti quanti i pezzi dell’album”. “A lei piaceva il fatto che io facessi musica, mia madre aspettava il momento della mia laurea in architettura”, ha commentato oggi Edoardo Bennato da Barbara d’Urso. Lei però voleva di più, ovvero che dopo la laurea si iscrivesse anche all’albo: “Una mattina lei mi venne a prendere alle 7 per fare l’iscrizione all’albo, alla fine l’ho fatta”. Proprio per il fatto che suo figlio studiasse era oggetto di scherno: “Per questo mi prendevano in giro perchè andavano benissimo a scuola”, raccontava nel 1989. “Rinuncerei al primo posto in classifica per la laurea di mio figlio”, aveva aggiunto. Grande commozione poi oggi quando il musicista ha parlato della figlia Gaia: “Il mio unico rimpianto è che mia mamma non l’ha vista, sarebbe stata molto orgogliosa di Gaia”, ha chiosato in lacrime.

Seguici su Google News

Adv

Related Posts