agricoltura,-ottanta-trattori-a-caselle-landi-per-celebrare-la-giornata-del-ringraziamento.

Agricoltura, ottanta trattori a Caselle Landi per celebrare la Giornata del Ringraziamento.

Per la prima volta gli agricoltori di Milano, Lodi e Monza Brianza festeggeranno la Giornata del Ringraziamento nella chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria di Caselle Landi, nel Lodigiano. Lo annuncia la Coldiretti interprovinciale che ricorda l’appuntamento per domenica 27 novembre a partire dalle ore 9.30, quando in piazza Mons. Mezzadri si ritroveranno gli imprenditori agricoli delle tre province con circa ottanta trattori in occasione della ricorrenza che dal 1951 viene celebrata in tutta Italia per rendere grazie del raccolto dell’annata conclusa e per chiedere la benedizione sui futuri lavori in campagna.

In particolare, alle ore 9.30 – precisa la Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza – è fissato il ritrovo dei partecipanti davanti alla parrocchiale, dove troveranno posto anche alcune macchine agricole d’epoca. Alle 10.30 comincerà la Santa Messa concelebrata da monsignor Maurizio Malvestiti, Vescovo di Lodi, da don Matteo Vasconi, Consigliere ecclesiastico della Coldiretti interprovinciale, e da don Davide Scalmanini, parroco di Caselle Landi. Durante il rito, al quale assisteranno anche Alessandro Rota, Presidente della Coldiretti delle tre province, Piero Luigi Bianchi, Sindaco di Caselle Landi, e i rappresentanti delle istituzioni locali, si ripeterà la tradizionale offerta dei frutti della terra provenienti da tutte le zone del territorio, dalla Brianza fino al Po.

Dopo la liturgia – spiega la Coldiretti – alle 11.30 nella piazza antistante la chiesa, monsignor Malvestiti benedirà i trattori e gli altri mezzi agricoli che sfileranno per le vie del paese. A conclusione delle celebrazioni anche la dimostrazione della trebbiatura come avveniva una volta nei campi della Bassa.

In piazza, durante la mattinata – conclude la Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza – verranno inoltre raccolte le firme dei cittadini in calce alla petizione contro il cibo sintetico.

Related Posts