alessandro-matri-derubato:-l’appello-ai-ladri-su-instagram

Alessandro Matri derubato: l’appello ai ladri su Instagram

Alessandro Matri ha subito un furto a casa dei genitori. Rubato un prezioso cimelio, l’ex attaccante si rivolge direttamente ai ladri

Alessandro Matri
web source

Alessandro Matri protagonista, suo malgrado, di uno spiacevole episodio. L’ex attaccante, oggi dirigente della Lazio, ha rivelato di aver subito un furto e purtroppo a rimetterci, oltre a lui, sono stati anche i suoi genitori.

Si perchè a quanto pare la casa in cui è stata prelevata la refurtiva è stata proprio quella abitata dalla sua famiglia nativa. Il fattaccio è avvenuto poche ore fa e Matri, così come i suoi genitori, sono ancora preoccupati. L’ex bomber di Milan e Juventus, tra le altre, ha scelto di raccontare la sua storia direttamente su Instagram e di lanciare un disperato appello ai ladri.

LEGGI ANCHE: FURTO IN CASA PAOLO ROSSI: COSA HANNO RUBATO I LADRI. LE PAROLE DELLA MOGLIE

Alessandro Matri scrive ai ladri su Instagram: rivuole la sua maglietta

Il compagno della bella Federica Nargi, che di solito posta foto inerenti alla sua famiglia e al suo lavoro, stavolta ha utilizzato i social per mettersi in contatto con gli autori del furto.

LEGGI ANCHE: INDOVINA IL VIP. LA RICONOSCI? E’ UNA DELLE DONNE PIÙ AMATE DAGLI ITALIANI

“Caro ladro che oggi sei entrato nella casa dei miei genitori”. Inizia così il messaggio di Matri, che spiega che tra i vari oggetti rubati ce n’era uno a cui lui teneva davvero tanto:

“Per te avrà un valore economico. Per me ha un valore affettivo: la maglia del Milan del mio esordio in serie A“. Come dargli torto: del resto per ogni calciatore il giorno dell’esordio nella massima competizione è un momento indimenticabile e Matri, come altri, aveva sicuramente incorniciato quella maglietta.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA STORIA

Difficile capire se l’autore del furto leggerà questo messaggio, ma la potenza dei social ormai è davvero incredibile. Il dirigente della Lazio ci spera e aggiunge: “Non sia mai che ti venga recapitato questo messaggio e ti venga la magnifica idea di farmela riavere. Tanto l’indirizzo ormai lo conosci”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *