alimenti-sicuri-in-tempi-incerti:-cosa-fare-nel-momento-del-ricevimento-merci

Alimenti sicuri in tempi incerti: cosa fare nel momento del ricevimento merci

Prezzi in aumento, filiere fragili, clienti disorientati: l’industria alimentare sta affrontando le sfide più difficili da molti anni a questa parte. Testo offre supporto con tecnologia di misura precisa e conoscenze specialistiche per garantire la catena del freddo e con essa la sicurezza degli alimenti

catena del freddo ricevimento merciCon forniture incerte, aumenti dei prezzi causati dall’inflazione e un clima di nervosismo tra i consumatori, l’industria alimentare ha una responsabilità speciale per la sicurezza degli alimenti. Del resto, in una situazione così tesa nulla turberebbe di più i consumatori di uno scandalo alimentare. L’opinione pubblica non avrebbe dubbi: non appena aumentano i prezzi, si risparmia a spese della sicurezza. Pertanto, gli operatori responsabili lungo l’intera catena alimentare del freddo sono ora chiamati in particolare a garantire la sicurezza degli alimenti sotto la loro responsabilità con una tecnologia di misura adeguata.

Di seguito illustreremo i retroscena e mostreremo in che modo la tecnologia di misura contribuisce a ridurre il deperimento, tagliare i costi e garantire la sicurezza degli alimenti durante lo stoccaggio, le operazioni logistiche e lo smercio.

Fattori d’influenza globali: lockdown, guerra e perturbazioni della filiera fanno lievitare i prezzi

Da mesi, innumerevoli navi container sono ferme al largo del più grande porto al mondo. Il lockdown imposto a Shanghai nel marzo 2022 ha impedito di caricare oltre 260.000 container per l’esportazione. Il fenomeno ha interessato anche merci che servono all’industria alimentare globale, come pezzi per macchine, materie prime o imballaggi. Il risultato sono aumenti dei prezzi, stallo della produzione e, da ultimo, scaffali vuoti nei supermercati nazionali.

L’attacco della Russia nei confronti dell’Ucraina rappresenta un altro importante problema per le forniture alimentari globali. Del resto, l’Ucraina è uno dei maggiori esportatori al mondo di alimenti quali olio di girasole, senape e grano. Il conflitto si fa sentire soprattutto nel settore degli oli alimentari dove i prezzi hanno subito una brusca impennata. Quanto più durerà la guerra, tanto maggiore sarà il rischio che i prezzi continuino a salire. Nel breve periodo, le conseguenti carenze di fornitura possono essere magari compensate con le scorte, ma nel medio e lungo termine ciò non sarà più possibile.

I prodotti che hanno subìto il maggior aumento di prezzo sono, appunto, gli oli, ma anche carne e latticini non sono da meno.

Certezza sin dall’inizio: sicurezza degli alimenti al ricevimento merci

Il momento in cui le merci sono trasferite da un operatore della catena del freddo a un altro è decisivo per la sicurezza degli alimenti. La sfida: spesso manca il tempo per misurare la temperatura di ogni prodotto. Da un lato ci si impiega troppo e dall’altro si tratta anche di un’operazione poco economica: perché la misura più precisa è sempre una misura della temperatura interna, con una sonda a penetrazione che misura la temperatura all’interno degli alimenti refrigerati. L’imballaggio viene danneggiato durante il processo.

Per evitare che ciò accada, nella pratica è stato istituito un processo in tre fasi.

1) Scansiona per prima cosa la superficie con uno strumento di misura a infrarossi. Se la temperatura rientra chiaramente nell’intervallo verde, la prova è finita. Ad esempio: i vasetti dello yogurt hanno una temperatura di 5 °C (valore target: max. 8 °C).

Testo 104 Temperatura senza contatto

2) La temperatura di alcuni vasetti di yogurt è superiore a 8 °C? Misura con la sonda a contatto tra i vasetti di yogurt.

3) La temperatura è ancora troppo elevata? Allora effettua una misura a penetrazione in uno o più vasetti. La sonda viene inserita nell’alimento attraverso il coperchio e misura così la temperatura interna corretta.

Testo 104 Misurazione a contatto

Raccomandazioni sulla tecnologia di misura per il ricevimento merci

Cosa fare, all’atto pratico, durante il ricevimento merci in ristorante?

Per controlli spot: termometro a infrarossi testo 831

• Misura della temperatura non invasiva, senza contatto, grazie alla tecnologia a infrarossi

• Misura della temperatura precisa anche a distanze elevate e su prodotti di piccole dimensioni

• Estremamente rapido: con due misure al secondo puoi scansionare pallet completi quasi “di passaggio”

Per temperature interne: termometro a penetrazione testo 104

• Ideale per gli alimenti: Conforme all’HACCP, certificato secondo EN 13485

• Lavabile sotto l’acqua corrente conformemente alla classe di protezione IP65

• Pratico meccanismo di ripiegamento con robusto giunto pieghevole in metallo, facile da maneggiare, immediatamente pronto all’uso

Flessibile: termometro combinato a infrarossi e a penetrazione testo 104-IR

• Misura della temperatura di superficie e interna

• Strumento di misura a infrarossi con puntatore laser e sonda a penetrazione

• Robusto e pratico: solida cerniera a scomparsa, involucro esterno impermeabile (IP 65), sta nella tasca della giacca

I vantaggi degli strumenti Testo

1) Processi sicuri ed efficienti grazie alla tecnologia di misura affidabile e facile da usare.

2) Certezza immediata che l’alimento possa essere accettato o meno senza esitazioni.

3) Sensibile riduzione dei costi grazie a metodi di misura non invasivi.

Richiedi informazioni


Related Posts