anthony-bourdain-e-gli-ultimi-sconvolgenti-messaggi-con-asia-argento:-«sei-stata-sconsiderata-con-il-mio-cuore»

Anthony Bourdain e gli ultimi sconvolgenti messaggi con Asia Argento: «Sei stata sconsiderata con il mio cuore»

Sono passati più di quattro anni dalla morte di Anthony Bourdain, morto suicida nel giugno 2018 mentre si trovava in Francia per girare la sua serie per la CNN, Cucine segrete, ma da allora le domande sulla sua vita e sul suo gesto non hanno smesso di tormentare quanti sperano ancora oggi di arrivare alla verità. E così, dopo il documentario Roadrunner e Bourdain: The Definitive Oral Biography, ecco arrivare un nuovo capitolo della vita di Anthony destinato a fare discutere. Si tratta di una biografia non autorizzata in uscita l’11 ottobre dal titolo Down and Out in Paradise: The Life of Anthony Bourdain, scritta dal giornalista Charles Leerhsen e pubblicata da Simon & Schuster. Il New York Times ha pubblicato un’anteprima del libro, che apre il vaso di Pandora attraverso la pubblicazione di diversi messaggi che Bourdain avrebbe inviato a parenti e amici nei suoi ultimi giorni di vita.

ANGELA WEISS/Getty Images

Secondo il Times, la famiglia di Bourdain sarebbe già sul piede di guerra, mentre suo fratello Christopher avrebbe inviato una mail all’editore già lo scorso agosto definendo il libro «una finzione dannosa e diffamatoria», chiedendo che non venisse pubblicato fino a quando gli errori riportati da Leehsen non fossero stati corretti. Alla richiesta di Christopher, il vicepresidente Felice Javit avrebbe risposto picche, perché il lavoro condotto da Leehsen è partito dalla realizzazione di più di 80 interviste ad amici e conoscenti riuscendo infine a mettere mano sui file, le mail e i messaggi dei dispositivi elettronici di proprietà di Bourdain. «Odio i miei fan. Odio essere famoso. Odio il mio lavoro», avrebbe scritto Bourdain alla sua ex moglie Ottavia Busia-Bourdain, con la quale era rimasto in buoni rapporti anche dopo la separazione. «Sono solo e vivo in una costante incertezza».

Taylor Hill

Tra gli stralci pubblicati dal Times ci sarebbe anche una corrispondenza tra lo chef e la sua fidanzata dell’epoca, l’attrice Asia Argento, risalente al 2018. Cinque giorni prima della morte di Anthony Bourdain, Argento era stata fotografata mentre ballava con un altro uomo, il giovane giornalista francese Hugo Clément, in un locale a Roma. «Sto bene», ha scritto Bourdain ad Argento. «Non sono infastidito. Non sono neanche geloso che tu sia stata con un altro uomo. Non ti possiedo. Sei libera. Come ti ho detto. Come ti ho promesso. Ma sei stata negligente. Sei stata sconsiderata con il mio cuore. La mia vita». Il passaggio più forte di Down and Out in Paradise è, tuttavia, legato a uno scambio che Argento e Bourdain hanno avuto il giorno in cui lo chef si è tolto la vita impiccandosi: «C’è qualcosa che posso fare?», avrebbe chiesto lui ad Asia. «Smettila di rompermi le palle», la risposta di lei, alla quale Bourdain avrebbe semplicemente replicato con un «OK».

Per ricevere l’altra cover di Vanity Fair (e molto altro), iscrivetevi a Vanity Weekend.

Related Posts