antonio,-infermiere:-“noi-del-118-trattati-come-operatori-di-serie-b,-altro-che-competenze-avanzate”.

Antonio, Infermiere: “noi del 118 trattati come operatori di serie B, altro che competenze avanzate”.

La lettera di Antonio C., Infermiere del Servizio 118, riapre la discussione sulle competenze infermieristiche: “noi trattati come operatori di serie B dai Medici e dai colleghi del Pronto Soccorso”.

Egr. Direttore di AssoCareNews.it,

con la presente vorrei ricordare a voi giornalisti sanitari che noi Infermieri del Servizio 118 continuiamo ad essere Infermieri di serie B, bistrattati dalle famiglie degli Assistiti, dai Medici e dagli stessi colleghi del Pronto Soccorso.

Abbiamo raggiunto livelli di competenza avanzata, vero, da anni siamo il punto di riferimento nell’assistenza territoriale, ma è pur vero che siamo sottopagati, sfruttati fino all’osso e addirittura denigrati.

E’ dell’altro giorno, poi, la notizia dell’aggressione ad un Medico, ad un Infermiere e ad un Soccorritore da parte dei familiari di un Paziente deceduto in casa per arresto cardiaco. A botta di calci e sputi gli operatori sono stati costretti a fare l’RCP su cadavere e poi a portare il deceduto in Pronto Soccorso. Non sono seguiti atti di denuncia perché i colleghi erano impauriti, essendo i soggetti appartenenti ad un noto clan malavitoso.

Insomma siamo lasciati in balia di noi stessi, con sempre meno presidi medicali a disposizione, con personale carente e con turni stremanti. A tutto ciò vanno aggiunti gli stipendi da fame, appena 1500-1600 euro che ormai sembrano un insulto alla categoria. Prendiamo meno di un operaio specializzato e poco più di un OSS. Sicuramente meno di autisti e soccorritori.

Tutti conoscono la nostra condizione, ci sono società scientifiche che ci rappresentano, ma in pochi hanno il coraggio di dire che le cose non vanno.

Grazie.

Antonio C., Infermiere 118

L’articolo Antonio, Infermiere: “noi del 118 trattati come operatori di serie B, altro che competenze avanzate”. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *