aperto-a-tutti-e-accessibile.-ecco-il-salone-“pop”-di-boeri

Aperto a tutti e accessibile. Ecco il Salone “pop” di Boeri

12 Maggio 2021 – 06:00

Nella fiera a Rho, affidato all’archistar, in vendita al grande pubblico tutti i pezzi a prezzi speciali

Aperto a tutti e accessibile. Ecco il Salone

Fumata bianca sulla 59esima edizione del Salone Internazionale del Mobile, che si terrà dal 5 al 10 settembre al polo fieristico di Rho Pero: come si mormorava da giorni il curatore sarà Stefano Boeri affiancato un team di giovani architetti e professionisti.

A confermare l’incarico ieri pomeriggio il cda di Federlegno Arredo Eventi SpA, dopo tre incontri tormentati, affidando a Boeri il compito di progettare il nuovo concept dell’evento, nella sua doppia location alla fiera di Fuksas e in città. Era stato proprio il presidente della Triennale e l’autore del Bosco Verticale a offrire, fin da subito, la collaborazione della Fondazione per l’organizzazione dell’edizione speciale della kermesse, che raddoppierà ad aprile 2022, per studiare una formula che tenesse insieme Salone e Fuori Salone. Ma a rendere faticoso e delicato il raggiungimento di un accordo proprio il progetto innovativo presentato venerdì al Cda, che non convinceva del tutto i mobilieri, più propensi a organizzare un’edizione «alla vecchia maniera» seppur ridimensionata.

A dare un’impronta nuova all’edizione di settembre la piattaforma digitale che dialogherà in maniera inedita con gli spazi e i percorsi tematici ed emozionali studiati più per una «mostra» che per una fiera, pensata per il grande pubblico e non solo per buyer e addetti ai lavori. I visitatori potranno accedere al quartiere fieristico per tutta la durata dell’evento, cosa mai successa prima, con la possibilità di acquistare le creazioni delle aziende a prezzi esclusivi. Creazioni inedite, inserite in catalogo in questi 18 mesi, ma non svelate al pubblico fino ad ora. Una parte del ricavato, inoltre, contribuirà a una causa benefica ancora «sotto segreto».

Grazie quindi alla nuova formula, alla connessione con il digitale, alla presentazione di pezzi iconici e inediti in uno scenario emozionale e scenografico l’evento rappresenterà un unicum nel panorama internazionale dell’arredamento e al design. «Quello di settembre sarà un evento unico e innovativo che consentirà a tutti i visitatori di esplorare e approfondire l’evoluzione in atto nel mondo dell’arredamento e dell’abitare contemporaneo, consacrando Milano quale capitale indiscussa della design economy» spiega Claudio Feltrin presidente FederlegnoArredo. Ora che tutti i tasselli sono al loro posto ci si potrà dedicare all’organizzazione dell’evento che per Milano e per il Paese intero riveste una straordinaria importanza, sugellata dalla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, quale simbolo della ripartenza dell’Italia post Covid. «Ringraziamo tutte le istituzioni che ci hanno supportato e ci supporteranno in questa meravigliosa avventura», commenta Feltrin, forte anche degli investimenti promessi dal Governo. «Sarà un appuntamento imperdibile, aperto sia agli operatori che al grande pubblico – annuncia Boeri -. Oltre alle migliori innovazioni delle aziende, saranno ospitati i prodotti di design di alta qualità in vendita a prezzi dedicati, per rispondere al desiderio espresso da migliaia di famiglie e aziende di ripensare gli spazi della casa e del lavoro».

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *