assunzioni-in-ruolo-straordinaria-da-prima-fascia-ed-elenco-aggiuntivo-gps,-domanda-dal-10-agosto.-il-decreto

Assunzioni in ruolo STRAORDINARIA da prima fascia ed elenco aggiuntivo GPS, domanda dal 10 agosto. IL DECRETO

Assunzioni da GPS prima fascia ed eventuali elenchi aggiuntivi: in via straordinaria, per l’anno scolastico 2021/22, si potrà reclutare anche da queste graduatorie sui posti che rimangono liberi dalla fase ordinaria di assunzioni. DM n. DM n. 242 del 30.7.2021, con le istruzioni operative.

Come avvengono le assunzioni da GPS

I docenti in possesso dei requisiti presentano la domanda tramite Istanze online, nelle date indicate dal Ministero.

Partecipano alla procedura esclusivamente i docenti presenti nella prima fascia GPS ed eventuali elenchi aggiuntivi

  • i docenti di sostegno (senza riferimento a requisiti di servizio).
  • i docenti di posto comune che possano vantare almeno tre anni di servizio su posto comune svolti nella scuola statale negli ultimi dieci anni oltre l’anno in corso. Il servizio può essere svolto anche in grado di scuola o classe di concorso diversa, purché su posto comune.

I posti disponibili per classe di concorso e provincia sono quelli rimasti dalla fase precedente (ossia non ci sono più docenti nel 50% GaE e sono esaurite le corrispondenti graduatorie di merito dei concorsi), e dopo aver accantonato i posti per i concorsi ordinari ancora non svolti.

Gli USR devono preventivamente accantonare i posti per i concorsi ordinari ECCO LE TABELLE (questi posti devono quindi essere attribuiti a supplenza)

Partecipano alla procedura esclusivamente i docenti presenti nella prima fascia GPS ed eventuali elenchi aggiuntivi

  • i docenti di sostegno (senza riferimento a requisiti di servizio).
  • i docenti di posto comune che possano vantare almeno tre anni di servizio su posto comune svolti nella scuola statale negli ultimi dieci anni oltre l’anno in corso. Il servizio può essere svolto anche in grado di scuola o classe di concorso diversa, purché su posto comune.

I posti disponibili per classe di concorso e provincia sono quelli rimasti dalla fase precedente (ossia non ci sono più docenti nel 50% GaE e sono esaurite le corrispondenti graduatorie di merito dei concorsi), e dopo aver accantonato i posti per i concorsi ordinari ancora non svolti.

Gli USR devono preventivamente accantonare i posti per i concorsi ordinari ECCO LE TABELLE (questi posti devono quindi essere attribuiti a supplenza)

I docenti individuati avranno un contratto a tempo determinato.

Nel corso del contratto a tempo determinato i candidati svolgono il percorso annuale di formazione iniziale e prova di cui all’articolo 1, comma 117, della legge 13 luglio 2015, n. 107.

In caso di valutazione positiva del percorso annuale di formazione iniziale e prova, i candidati accedono ad una prova disciplinare che è superata al raggiungimento di una soglia di idoneità ed è valutata da una commissione esterna all’istituzione scolastica di servizio.

In caso di giudizio positivo anche della prova disciplinare, il docente è assunto a tempo indeterminato e confermato in ruolo, con decorrenza

giuridica dal 1° settembre 2021 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio.

Docenti presentano domanda tramite Istanze online

I docenti dovranno presentare domanda tramite Istanze online dal 10 agosto, indicando i requisiti previsti per l’assunzione.

L’assegnazione di una delle sedi indicate nella domanda comporta l’accettazione della stessa.

L’assegnazione dell’incarico preclude il conferimento delle supplenze anche per altra classe di concorso o tipologia di posto

La mancata presentazione dell’istanza comporta la rinuncia alla partecipazione alla procedura.

La mancata indicazione di talune sedi è intesa quale rinuncia per le sedi non espresse.

La rinuncia all’incarico preclude il rifacimento delle operazioni anche per altra classe di concorso o tipologia di posto. In caso di rinuncia, resta salva la possibilità di partecipazione alle successive procedure di conferimento delle nomine a tempo determinato, qualora la rinuncia stessa pervenga entro il termine indicato dall’ufficio territorialmente competente.

La mancata assegnazione dell’incarico per le classi di concorso o tipologie di posto e per le sedi richieste consente la partecipazione alle successive procedure di conferimento delle nomine a tempo determinato di cui all’articolo 2, comma 4, lettere a) e b) dell’O.M. 60/2020, alle quali si applicano le disposizioni degli articoli 4 e 5 del DM 30.7.2021, n. 242.

L’individuazione dei destinatari dei contratti a tempo determinato di cui all’articolo 59, comma 4, del decreto legge 25 maggio 2021 n. 73, convertito con modificazioni nella legge 23 luglio 2021 n. 106, è disposta con procedura informatizzata, secondo le seguenti fasi:

– Gli USR, attraverso il sistema informativo, indicano il numero di posti disponibili in ogni istituzione scolastica, distinto per tipologia di posto e classe di concorso;

– Gli USR, a seguito della verifica delle istanze presentate, assegnano gli aspiranti alle singole istituzioni scolastiche attraverso una procedura automatizzata nell’ordine delle classi di concorso o tipologia di posto indicato e, sulla base della posizione rivestita nella prima fascia delle GPS e, successivamente nei relativi elenchi aggiuntivi, delle preferenze espresse.

In caso di indicazione di preferenze sintetiche, l’ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche all’interno del comune o del distretto è effettuato sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico.

Gli esiti dell’individuazione sono comunicati a cura degli uffici territoriali ai docenti ed alle scuole interessate.

Terminate le operazioni di utilizzazione e di assegnazione provvisoria, le disponibilità residue utili alle operazioni di conferimento degli incarichi a tempo determinato sono pubblicate a cura degli uffici scolastici regionali sui relativi albi e siti internet entro la data del 13 agosto pv ed entro il giorno antecedente a tale data sono acquisite a sistema le operazioni interprovinciali.

È opportuno segnalare che anche il personale scolastico di ruolo può partecipare alla procedura in esame nei limiti previsti dagli articoli 36 e 59 del CCNL del comparto scuola 2006- 2009.

L’immissione in ruolo comporta, all’esito positivo del periodo di formazione e di prova, la decadenza da ogni graduatoria finalizzata alla stipulazione di contratti di lavoro a tempo determinato o indeterminato per il personale del comparto scuola, ad eccezione di graduatorie di concorsi ordinari, per titoli ed esami, di procedure concorsuali diverse da quella di immissione in ruolo.

Decreto n. 142 del 30-07-2021

Apertura piattaforma su Istanze online dal 10 agosto per la presentazione della domanda: Scarica Avviso Ministero

Le GPS di prima fascia ed elenco aggiuntivo da cui avverrano le nomine sono quelle valide per l’anno scolastico 2021/22: controlla la tua posizione

Tutte le info per la presentazione della domanda

Assunzioni da GPS e supplenze: requisiti, domanda dal 10 agosto, preferenze [LO SPECIALE]

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *