aumentare-la-memoria-virtuale-su-un-mac

Aumentare la memoria virtuale su un Mac

Aumentare la memoria virtuale su un Mac

Potresti aver sentito il termine memoria virtuale usato nel contesto del tuo Mac, ma cos’è esattamente e perché è così importante? Esistono molti meccanismi utilizzati da Mac OS X per gestire le risorse di sistema del computer e la memoria virtuale è solo una di queste tecniche.

Allora, cos’è la memoria virtuale?

Il tuo Mac viene fornito con una quantità limitata di memoria fisica (RAM) installata per impostazione predefinita. La memoria è fondamentale per qualsiasi computer per eseguire le applicazioni ed eseguire tutte le operazioni comandate dall’utente. La memoria deve essere più veloce possibile per massimizzare le prestazioni del tuo Mac. Per fortuna, i prezzi sono drasticamente diminuiti negli ultimi anni. Tuttavia, ogni computer ha una quantità di memoria limitata, quindi Mac OS X potrebbe effettivamente aver bisogno di usare più di quella fisicamente disponibile sul tuo sistema con i dischi memoria virtuale pieni. È qui che entra in gioco la memoria virtuale: puoi pensarla come una sorta di estensione della memoria reale sul tuo sistema, anche se molto più lenta perché in realtà è spazio fisico sul tuo disco rigido (o SSD, se ne hai uno installato).

Cosa succede a livello pratico?

Supponiamo che tu abbia 4 GB di memoria principale sul tuo Mac e un disco rigido da 512 GB. Se Mac OS X necessita di utilizzare tutti i 4 GB di memoria principale, può comunque utilizzare lo spazio libero sul disco rigido come estensione di quella memoria. Sfortunatamente, la memoria virtuale è molto più lenta della RAM fisica installata nel computer, perché i dischi rigidi non possono eguagliare la velocità dei chip di memoria.

La memoria virtuale può essere fondamentale per il tuo Mac, semplicemente perché spesso non c’è abbastanza memoria fisica per eseguire tutte le app che hai aperto. Mentre scrivo questo articolo, ho già 7 app aperte (Safari, iTunes, Messaggi, Skype, Monitoraggio attività, Mail e Finder) e molti processi. Tutte queste app richiedono una certa quantità di memoria allocata per funzionare in modo efficace.

Se tutta la memoria è esaurita, il mio computer inizierà a utilizzare la memoria virtuale e l’intera macchina vedrà un netto calo delle prestazioni. Hai mai visto il pallone da spiaggia rotante in Safari? Ciò accade spesso quando hai esaurito la memoria e viene utilizzata la memoria virtuale.

C’è un modo semplice per scoprire quanta memoria sta utilizzando il tuo Mac e per controllare l’utilizzo della memoria virtuale, così come altre informazioni come il numero di “pagine in uscita” e “pagine in entrata”. Il termine importante qui è page in , perché fornisce un’indicazione della quantità di memoria virtuale utilizzata.

Alla scoperta del Mac dietro le quinte

Per vedere cosa sta facendo il tuo Mac dietro le quinte, apri Activity Monitor: questa è un’app nativa incredibilmente utile che si trova nella Applicazioni -> Utilità cartella . Quando si apre, vai alla Memoria di sistema sezione per visualizzare maggiori dettagli sull’utilizzo della memoria. Fare clic sulla Mem reale colonna per ordinare l’elenco in base alla quantità di memoria utilizzata.

Sfortunatamente, molte applicazioni come Safari e iTunes sembrano divorare la memoria, quindi è sempre consigliabile controllare di tanto in tanto con Activity Monitor e decidere se chiudere alcune app o addirittura riavviare il Mac.

Trova soluzioni alternative

Allora come puoi massimizzare le prestazioni del tuo Mac in termini di memoria, evitando l’uso della memoria virtuale se non assolutamente essenziale?

Il modo più semplice in assoluto è aumentare la quantità di RAM installata nel tuo Mac. La maggior parte dei Mac in questi giorni viene fornita con circa 4 GB di memoria principale, il che è più che sufficiente, ma se sei un utente esperto o esegui frequentemente dozzine di app o fai un lavoro pesante in Aperture, iMovie o Final Cut Pro, 8 GB è un discreto passo avanti per un MacBook Pro. Mantenere il minor numero di app aperte quanto necessario e riavviare regolarmente le app che occupano la memoria è decisamente consigliabile. Ci sono anche app disponibili sul Mac App Store che ti aiuteranno a recuperare la memoria inutilizzata dalle applicazioni

I prezzi della memoria fisica sono diminuiti negli ultimi anni ed è ora possibile acquistare due stick di RAM da 4 GB per circa 40 euro (è molto più economico acquistare RAM, dopo aver acquistato il Mac da aziende come Crucial, che acquistarlo da Apple e l’installazione è estremamente semplice). Forse il modo migliore per migliorare le prestazioni complessive del tuo Mac è acquistare un’unità SSD. Anche se il tuo Mac utilizza la memoria virtuale, un SSD è molte volte più veloce di un tradizionale disco rigido in quanto non contiene parti in movimento, quindi la combinazione di memoria extra e un SSD può far sembrare di avere un computer completamente nuovo e più veloce.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *