bollettino-del-26-gennaio:-aumentano-i-guariti-in-italia

Bollettino del 26 gennaio: aumentano i guariti in Italia

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, martedì 26 gennaio, comunicherà i dati dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha pubblicato il bollettino relativo all’epidemia da Coronavirus diffusasi in Italia. Stando all’odierna tabella sanitaria, i casi di contagio sono saliti a 2.485.956 con un incremento di 10.593 unità rispetto alla giornata di ieri. Prosegue il calo dei soggetti attualmente positivi che ammontano a 482.417 (-9.213), così come i ricoveri in terapia intensiva (-49) che risultano essere 2.372. I guariti complessivi dall’inizio dell’emergenza sono 1.917.117, ossia 19.256 unità in più di ieri. Si aggrava ancora il bilancio delle vittime in Italia con 541 decessi registrati nelle ultime 24 ore che hanno portato il totale a 86.422.

La regione Emilia Romagna, si legge nelle note, ha comunicato l’eliminazione di 9 casi, in quanto giudicati non casi COVID-19. La Regione Marche, che da giorno 15 gennaio ha scorporato in 2 parti i tamponi (percorso test molecolare e percorso test antigenico) ha segnalato: “Dalla giornata  di ieri per un errore nei giorni precedenti sul totale dei tamponi con il test molecolare risultava anche una parte dei tamponi residuali antigenici dei giorni precedenti. Ieri è stato individuato l’errore ed è stata eliminata dai tamponi molecolari la parte residuale di antigenici“.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 25 gennaio

Coronavirus bollettino Italia gennaio
(Getty Images)

Aggiornata lo stato relativo all’epidemia da Coronavirus diffusasi in Italia. Stando ai dati divulgati ieri dal Ministero della Salute, i casi di contagio complessivi erano saliti a 2.475.372. In calo i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 491.630. Salivano i pazienti ricoverati in terapia intensiva che risultavano essere 2.421. Il numero dei guariti era giunto a 1.897.861. Nelle ultime 24 ore si erano registrati nuovi decessi che avevano portato il bilancio delle vittime dall’inizio dell’emergenza a 85.881.

La Regione Abruzzo, si leggeva nelle note, comunicava la sottrazione di 3 casi positivi, di cui 2 già in carico ad altre Regioni e 1 per controlli effettuati dalla ASL.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 25 gennaio: 420 decessi nelle ultime 24 ore

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di domenica 24 gennaio

Il Ministero della Salute nella giornata di domenica ha pubblicato il bollettino relativo all’epidemia da Coronavirus in Italia. Stando ai dati, i casi di contagio dall’inizio dell’emergenza erano saliti a 2.466.813. Tornavano in aumento i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 499.278, così come i ricoveri in terapia intensiva che risultavano essere 2.400. Il numero dei guariti era giunto a 1.882.074. Purtroppo si aggrava ancora il bilancio dei decessi che portavano il totale a 85.461.

La Regione Emilia-Romagna, si leggeva, nelle note, segnalata l’eliminazione di 1 caso, in quanto giudicato non caso COVID-19. La P.A. Trento  comunicava che erano stati conteggiati 30 decessi avvenuti in due RSA nei mesi di novembre e dicembre 2020 e finora non conteggiati.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —>  Bollettino del 24 gennaio: oltre 11mila nuovi casi di contagio

Vaccino fatto con gli aborti, l’ultima frase sconcertante dei no-vax – VIDEO

Una notizia alquanto sconcertante quella che giunge da Paludi, un paesino di 4mila anime nella provincia di Benevento. Un parroco, nel corso della messa domenicale, avrebbe tenuto un’omelia singolare parlando del vaccino anti-Covid e proponendo una sua teoria che quanto ad argomenti ben si inserisce nella corrente no-vax. Il prete avrebbe detto: “Credete davvero che questi che stanno producendo i vaccini lo fanno per il vostro bene? Credete che dopo ve l’hanno iniettata, questa porcheria fatta anche con gli aborti non potrete più morire?”. Insomma, vaccini fatti con “aborti” la teoria propalata dall’uomo di chiesa.

Il parroco avrebbe poi replicato, una volta divenuta la sua omelia virale, affermando che le sue parole sono state stravolte ed il suo inciso decontestualizzato.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —>  Vaccino fatto con gli aborti, l’ultima frase sconcertante dei no-vax – VIDEO

Vaccino anti-Covid efficace solo all’8%: la risposta della nota casa farmaceutica

Non è vero che il nostro vaccino è efficace solo all’8% negli ultra 65enni”. Questa la risposta, riporta Il Fatto Quotidiano, di AstraZeneca al vulnus del suo vaccino paventato dai mezzi di comunicazione tedeschi. In particolare dal Bild e Handelsblatt che ha menzionato il dato, affermando trattarsi di fonti governative ad averlo riportato.

La società farmaceutica ha, quindi, smentito la notizia. Nel Regno Unito, prosegue la nota, il Jvci ha approvato l’utilizzo del vaccino in questa fascia della popolazione, come anche l’Mhra, ossia l’Agenzia del Farmaco. Quest’ultima, riferisce AstraZeneca, già avrebbe accordato la somministrazione a questo gruppo senza apportare alcuna modifica. Inoltre, aggiunge, che nel mese di novembre i risultati del vaccino ottenuti sugli anziani sono stati pubblicati sulla nota rivista scientifica The Lancet.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Vaccino anti-Covid efficace solo all’8%: la risposta della nota casa farmaceutica

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.



Ben evidente come i dati siano ottimali: si parla di una forte risposta immunitaria e nella totalità dei casi è stata rilevata una produzione di anticorpi specifici contro la proteina caratterizzante il Sars-Cov2 all’esito della somministrazione.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *