brevi-e-a-corto-raggio.-le-vacanze-dei-politici-(stravolte-dal-voto)-oggi-sono-made-in-italy

Brevi e a corto raggio. Le vacanze dei politici (stravolte dal voto) oggi sono made in Italy

Stessa meta (Engadina), messaggi elettorali distanti anni luce. Beppe Sala e Attilio Fontana dalle vacanze aprono il match sui social. «Preferite la credibilità di Draghi o proposte inutili come il Ponte sullo Stretto?» inizia il sindaco. E il governatore, pubblicando una foto con il cannocchiale, osserva «il centrodestra unito e compatto, con un solido modello di governo, e nel centrosinistra solo tanta confusione, litigi e accuse pretestuose all’avversario, senza uno straccio di programma».

Vacanze brevi o a «mezzo servizio» tra famiglia e partito. Il voto anticipato al 25 settembre ha stravolto i piani per le ferie dei politici che hanno spostato voli o accorciato le distanze. Sala non rinuncia a tre settimane piene fuori Milano. Prima di partire con la compagna Chiara Bazoli per una settimana in Engadina – da lì si sposteranno prima a Formentera e poi nella casa in Liguria del sindaco – ha fatto tappa dal parrucchiere trendy di Porta Venezia «Smith&co» per «il cosiddetto taglio estivo», come ha scritto su Instagram con un po’ di autoironia (in sottofondo la canzone di Niccolò Fabi «Capelli» su chi «porta i lunghi capelli per scelta»). In sua assenza, le sorti di Palazzo Marino sono in mano al «sindaco d’agosto», la vice Anna Scavuzzo, che si è già «ricaricata» a fine luglio sull’isoletta greca Paros con le nipotine e al fresco in Alto Adige, sopra il lago di Carezza. Ferie tra Engadina e Forte dei Marmi per Fontana, la vice e assessore al Welfare Letizia Moratti invece si rilassa all’Isola d’Elba. Come negli ultimi quattro anni anni, il presidente d’agosto è l’assessore leghista Stefano Bolognini che ha già staccato per una settimana a Milano Marittima (questa volta senza l’amico e leader Matteo Salvini). Montagna per l’assessore regionale Fdi Riccardo De Corato, da lunedì a ferragosto in Valtellina, a Campodolcino vicino a Madesimo. Aspettando la possibile chiamata del partito a firmare le carte per un posto in lista alle Politiche. Stessa chance per il consigliere regionale di Forza Italia Giulio Gallera che intanto passa le ferie a Santa Margherita, in mezzo a tanti milanesi e lombardi con cui fare (anche) campagna. Per il neo assessore Fi alla Casa Alan Rizzi un po’ di mare in Versilia, a Marina di Pietrasanta. «Molta campagna e poche vacanze» per il capogruppo regionale e consigliere comunale di Forza Italia Gianluca Comazzi, che in questi giorni è all’isola d’Elba dopo una prima tappa in Liguria. Solo dieci giorni di stop anche per il consigliere regionale della Lega Massimiliano Bastoni, nella casa ad Arenzano, in Liguria, con tappe in Costa Azzurra.

Vacanze molto made in Italy per i politici di Palazzo Marino, l’unica (per ora) che sta pubblicando sui social foto esotiche tra vulcani e templi dell’isola di Giava e le spiagge di Bali è l’assessore allo Sport Martina Riva. Per il collega alla Sicurezza Marco Granelli due settimane con la moglie e l’immancabile bicicletta a Rimini, rientrerà a Milano per la tradizionale visita di Ferragosto al Comando della Polizia locale. L’assessore alla Casa Pierfrancesco Maran, un altro in attesa di sapere se potrà correre nella lista del Pd per la Camera, sta tornando dalla Toscana e il 14 agosto unità le vacanze dolomitiche alla presentazione del suo libro «Le città visibili» alla festa dell’Unità di Pus, nel comune di Ponte delle Alpi. Stessa spiaggia, stesso mare per la consigliera ed leghista Silvia Sardone, non tradisce mai la «Pensione Tosca» a Cattolica «anche se con la campagna elettorale si lavora anche da qui» ammette. E dal 15 sarà operativa a Milano visto che il partito ha organizzato la campagna «Lega aperta ad agosto». Andrà in Grecia nelle due settimane centrali («quando Milano è più deserta») il collega leghista Samuele Piscina. Vacanze «assolutamente italiane», in Sicilia, per il capogruppo Alessandro Verri che dopo ferragosto girerà «la Lombardia con il camper dei Giovani della Lega». E ferie nel Belpaese «con tutta la famiglia, nonni, zii e nipoti» ai lidi Ferraresi e a Campomarino, nel Molise, per la leghista Deborah Giovanati.

Il capogruppo di Forza Italia Alessandro De Chirico è atterrato ieri in Calabria, destinazione Cirò («ottima cucina, vino prelibato, mare bandiera blu») e tornerà il 18 a Milano «per dare supporto alla fase organizzativa della campagna elettorale». Stacca solo per qualche giorno e resta a pochi chilometri da Milano, tra Liguria e Valle d’Aosta, il consigliere Fi Marco Bestetti (anche lui tra i papabili per la corsa al Parlamento).

Ferie (poche) tra 5 Terre e Piani Resinelli, sopra Lecco, per il capogruppo FdI Riccardo Truppo («mare montagna e tanti banchetti elettorali, scaldiamo i motori per le Politiche»), anche il collega Andrea Mascaretti si dedicherà a visite archeologiche, pause gastronomiche e tanto sport («se riesco anche un lancio con il paracadute, per non perdere l’abitudine») sulla riviera romagnola e passerà qualche giorno sulle colline dell’Oltrepò pavese ma «saranno ferie brevi, rientraro a Milano per sostenere la campagna FdI» dice. É già rientrato per banchetti e sopralluoghi Francesco Rocca (FdI) dopo le ferie a Roccella Jonica in Calabria, «nel weekend visiterò i laghi lombardi» si consola. La collega FdI Chiara Valcepina è a Ibiza dove da anni ha casa, poi si sposterà a Bormio, tra passeggiate e campagna elettorale.

Per il capogruppo di Europa Verde Carlo Monguzzi «mare, natura e silenzio» per due settimane in un resort tra Bonassola e Levanto, in Liguria. E ferie made in Italy per i consigliera comunale del Pd Natascia Tosoni (a Senigallia) e Alessandro Giungi (a Marcelli di Numana). Per il capogruppo Pd Filippo Barberis «un tranquillo soggiorno in Valle d’Aosta con moglie e figli».

Chiara Campo

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 + 6 =