cento-euro-per-cenare-(in-streaming)-con-sala

Cento euro per cenare (in streaming) con Sala

Menu consegnato a domicilio. Salvini: “Presto il candidato”

Mezzemaniche alla genovese con pecorino affumicato e filetto di maiale arrostito con purè oppure risotto con crema, pecorino romano e scalogno marinato e carciofi arrosto con salsa harissa leggera. Entrambi i menu si chiudono con il cannolo siciliano scomposto. Il contributo minimo per la cena elettorale con Beppe Sala il prossimo 12 marzo è di cento euro. Cena di finanziamento della campagna che avrà inizio alle ore 20 con i saluti introduttivi del sindaco e di Silvia Roggiani, segretaria metropolitana del Pd che organizza l’evento con un doppio slogan «Chiamami ancora Milano» e «Regalati una cena e sostieni Beppe Sala». E viste le condizioni sanitarie, i dem nell’invito a iscriversi inviato ai sostenitori del bis precisa subito che non sarà una tavolata tradizionale, «i nostri volontari consegneranno a casa il cibo e poi ci incontreremo virtualmente». Cena elettorale in streaming. Ma «il tuo contributo sarà prezioso – scrivono agli elettori di sinistra – perché permetterà al Partito Democratico di sostenere la gran parte dei costi di materiali e della comunicazione per la campagna a sostegno di Sala».

E il leader della Lega Matteo Salvini è tornato ieri a stringere i tempi sul candidato del centrodestra, anche se ancora non è deciso se si voterà alla scadenza naturale in primavera o se le urne slitteranno a ottobre per evitare assembramenti. «C’è stato un mese e mezzo di fermo parlamentare, per cui non mi sono occupato delle elezioni comunali – ha dichiarato ieri a 7Gold -. Milano e Roma sono ancora in sospeso perchè ci sono tante persone che si sono messe a disposizione. Spero che decideremo entro una settimana». Ribadendo che «prima della fine della carriera politica» spera di correre in prima persona nella propria città, ma «adesso è un momento per l’Italia, penso mai così difficile, stiamo cercando di portare dentro al governo la sensibilità della prudenza ma anche del ritorno alla vita». E sull’ipotesi di essere nuovamente capolista della Lega alle Comunali, ipotesi che sta riprendendo quota, si è limitato a rispondere: «Faccio quello che mi chiedono». Ieri mattina ha riunito in Regione i consiglieri leghisti insieme al nuovo coordinatore lombardo del partito Fabrizio Cecchetti.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *