Che cos’è l’intuitive eating?

Intuitive eating: i principi dell’alimentazione intuitiva:

Pesare il cibo e calcolare i macronutrienti? No, grazie. In questo articolo ti mostriamo che è possibile mangiare in modo sano semplicemente seguendo l’istinto.

Indice dei contenuti

Che cos’è l’intuitive eating?

In poche parole l’alimentazione intuitiva prevede che tu mangi quello che vuoi quando vuoi senza seguire regole fisse. Sembra troppo bello per essere vero?

Mangiare in modo intuitivo significa avere abitudini alimentari che sono l’esatto contrario di una dietaNessun piano alimentare, nessun divieto e nessun senso di colpa dopo aver mangiato.

Il concetto di alimentazione intuitiva è stato introdotto nel 1995 dalle nutrizioniste Evelyn Tribole ed Elyse Resch. L’attenzione è focalizzata sulla connessione tra il corpo e la mente.

Intuitive eating significa sostituire il senso di colpa legato al mangiare con una sensazione di benessere.

Regola numero uno: mangi quando hai fame e smetti di mangiare quando sei sazio/a.

Questo è un meccanismo che tutti i neonati mettono in atto automaticamente, ma crescendo tendiamo a dimenticare di affidarci al nostro istinto.

Imparare a mangiare intuitivamente

1. Dimenticati delle classiche diete

Numerosi studi lo dimostrano e lo sai anche tu: le diete non funzionano nel lungo periodo. Al contrario, rischiano di causare attacchi di fameaumento di peso e frustrazione per aver fallito.

Vuoi sentirti a tuo agio nel tuo corpo sempre, non solo durante le vacanze estive? Puoi dire addio alle diete radicali e ai divieti.

2. Ascolta i segnali della fame

La fame non è un nemico, è un meccanismo di protezione che l’organismo mette in atto e senza il quale non puoi sopravvivere.

Impara ad ascoltare ciò che il tuo corpo ti comunica. Mangia quando hai fame, indipendentemente da quando hai fatto l’ultimo pasto, se un’ora o 5 ore prima.

Il nostro consiglio: i segnali di fame sono diversi per ognuno di noi e lo stomaco che brontola non è l’unico. Alcuni iniziano a pensare sempre più spesso al cibo, altri si sentono stanchi.

3. Togliti dalla testa che alcuni cibi fanno bene e altri male

Dimenticati dei termini “fa bene” e “fa male” relativi al cibo. Mangia ciò che vuoi, presta attenzione al gusto e alla sensazione che il pasto ti da dopo averlo consumato.

  1. Ti è piaciuto?
  2. Ti ha saziato?
  3. Come ti senti fisicamente?

4. Smettila con i sensi di colpa

Non lasciarti condizionare da pensieri negativi secondo i quali dovresti sentirti in colpa per aver mangiato questo o quello.

5. Impara a capire quando sei sazio/a

Il tuo corpo ti manda dei segnali quando il senso di sazietà sopraggiunge. Presta attenzione a questi segnali mentre mangi e chiediti quanto sei già pieno/a. Se anche hai avanzato qualcosa non fa niente, non sforzarti di finire il piatto.

Il tuo stomaco brontola di nuovo e stai ancora cercando uno snack che ti sazi a lungo? Il nostro Pane Proteico Vegano ti fornisce una buona porzione di proteine vegetali e tante fibre. Prova la ricetta dell’hummus di barbabietola da spalmare sul pane appena sfornato.

Pane proteico vegano con hummus di barbabietola
©foodspring

6. Fattore soddisfazione

Se mangiassimo solo per riempirci alla fine rischieremmo di non essere soddisfatti. Fai in modo che il cibo diventi un’esperienza di piacere. Ascoltati e chiediti se ciò che hai in tavola ti piace davvero.

7. Basta con la fame emotiva

La gioia, la rabbia, il dolore. Mangiare non risolve i problemi. Libera le tue emozioni dal cibo che non deve essere una ricompensa né una punizione.

donna con gli occhi chiusi seduta in balcone che beve un tè
©Westend61

Cerca strategie alternative per affrontare le tue emozioni.

Distinguere tra fame e appetito emotivo non è così facile. Non sei sicuro/a di conoscere la differenza? Leggi il nostro articolo per scoprire se hai fame o appetito.

8. Accetta te stesso/a e il tuo corpo

Amati e ama il tuo corpo. La taglia che indossi non ti definisce.

9. Fai sport

Cambia la prospettiva: l’attività sportiva non serve solo a bruciare più calorie ma soprattutto a farci stare bene.

4 persone fanno esercizi e ridono
©jacoblund

10. La salute ha la priorità

Ciò che mangi deve avere un buon sapore e farti sentire bene. Nessun cibo ti fa ammalare dall’oggi al domani.

Perché ci risulta difficile mangiare in modo intuitivo?

“Finisci quello che hai nel piatto, non si spreca il cibo!”. Tutti abbiamo sentito questa frase da bambini.

Siamo abituati a mangiare a orari precisi consumando porzioni prestabilite e a cercare il piano alimentare perfetto per raggiungere i nostri obiettivi.

Abbiamo meccanismi di ricompensa e punizione: ci concediamo un gelato o saltiamo la cena.

Gelato proteico
©foodspring

In quasi tutte le situazioni immaginabili ci troviamo di fronte a regole nutrizionali, consciamente o inconsciamente.

Mangiare in modo intuitivo significa allontanarsi da tutte queste regole. Spegni la testa e ascolta il tuo corpo.

Mettere da parte i preconcetti che abbiamo su alcuni alimenti è un processo lento.

Come combinare intuito e obiettivi?

L’intuitive eating è un processo lungo e graduale.

Mangiare ciò che si vuole e perdere peso suona contraddittorio all’inizio.

Noi siamo dell’opinione che un po’ più di leggerezza nell’alimentazione possa fare bene a tutti.

tavola imbandita e persone che mangiano
©svetikd

Ascoltare i segnali del tuo corpo ti aiuterà ad evitare la spirale dell’eccesso e della sottoalimentazione in futuro, neutralizzando gli attacchi di fame e l’effetto yo-yo. Resta il fatto che, naturalmente, è necessario essere in deficit calorico per dimagrire.

Pertanto, riteniamo che un certo grado di controllo nell’alimentazione sia importante. Noi consigliamo sempre di trovare alternative salutari per godersi il cibo e fare qualcosa di buono per il proprio benessere allo stesso tempo. Così puoi concederti biscotti, gelati o torte se ne hai voglia.

Ricevi consigli gratuiti sui prodotti e suggerimenti nutrizionali da parte di esperti: il tutto su misura per i tuoi obiettivi fitness individuali. Il nostro Body Check ti fornisce le informazioni più importanti in merito e ti permette inoltre di calcolare il tuo

Non porti dei divieti. Farlo rischia altrimenti di allontanarti dai tuoi obiettivi, più che avvicinarti. La forma fisica dei sogni include sempre benessere e divertimento.

Noterai col tempo che sarai portato/a a preferire intuitivamente l’alternativa più sana.

La nostra Crema Proteica al cocco non contiene olio di palma né additivi artificiali e ti fornisce una porzione extra di proteine. Veri fiocchi di cocco per un gusto autentico.

Crema proteica al cocco
©foodspring

Related Posts