chenot-palace-weggis:-il-retreat-alpino-con-sensazionale-vista-lago

Chenot Palace Weggis: il retreat alpino con sensazionale vista lago

http://www.ad-italia.it/

Ci sono luoghi che parlano di rinascita. Posti dove il tempo sembra essersi fermato, perché la frenesia della quotidianità lascia il posto alla natura circostante, invitandola a entrare nelle nostre vite. Delicatamente, cautamente, lentamente.

Weggis, in Svizzera, è un posto magico. Al tramonto le pendici del Monte Rigi (la “Regina delle Montagne”) e il cielo che sovrasta il placido lago di Lucerna si colorano di sfumature calde che vanno dall’arancio al rosa intenso, passionale, quasi sovrannaturale. Riempie gli occhi. Ed è proprio qui, in questo grazioso villaggio, definito già nel 1897 “The most charming place” dallo scrittore di viaggi americano e autore Mark Twain, che sorge il retreat più esclusivo e all’avanguardia d’Europa: Chenot Palace Weggis.

Negli spazi di questa struttura che coniuga design e charme, recentemente rinnovata dal celebre architetto svizzero Davide Macullo, è ancora possibile assaporare il silenzio, ascoltare il “respiro dell’anima”, riprendere il contatto con il proprio corpo, con il suo ritmo e le necessità troppo spesso accantonate, presi da pensieri affollati, telefonini chiassosi, ritmi forsennati. È in questo idilliaco panorama alpino, a 435 metri di altitudine, che sorge un centro medico all’avanguardia con una proposta di servizi integrati in grado di soddisfare gli standard più elevati in materia di healthy living.







Sfoglia gallery



«Perché per risanare il corpo occorre prima ritrovare l’armonia interiore». Henri Chenot

Si può “rinascere» in una settimana? La risposta è sì. Purché si prolunghi il “metodo” messo in atto durante il soggiorno a Weggis. Secondo Henri Chenot, figura chiave nel campo della ricerca scientifica orientata al benessere olistico e padre fondatore del brand oltre cinquant’anni fa (è scomparso lo scorso dicembre 2020), il segreto di longevità, salute e performance ottimali risiede nell’equilibrio che si instaura tra genetica, lifestyle e ambiente. Non si tratta semplicemente di detossinare il corpo: l’esperienza Chenot innesca una forza rigenerante e curativa in grado di elevare l’organismo a un nuovo stato di benessere. Chenot è stato pioniere nel campo della prevenzione e delle pratiche antiage, ha portato per primo l’attenzione della comunità scientifica sul concetto di “invecchiamento attivo” (successful ageing). Unendo i principi dell’antica medicina cinese alla medicina occidentale e avvalendosi delle più moderne tecnologie diagnostiche, lo Chenot Palace Weggis garantisce risultati ottimali grazie a un approccio olistico e rigorosamente scientifico al benessere integrato di corpo, mente e spirito. Delineati secondo il Metodo Chenot, gli screening medici, i trattamenti e i programmi di cura disponibili (Advanced Detox, Recover & Energise e Prevention & Ageing Well) sono studiati – anzi customizzati – ogni ospite e vengono abbinati a un regime alimentare personalizzato che rispetta i pilastri della Dieta Chenot: detossinare l’organismo, stimolare il metabolismo e promuovere la rigenerazione cellulare utilizzando ingredienti di prima qualità, non trattati e ricchi di nutrienti dalle proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antiglicanti e alcaline. Gli ospiti del flagship di Weggis hanno accesso alle più moderne tecnologie, a un’équipe di medici di fama internazionale e possono godere della tranquillità e del comfort di una struttura a cinque stelle.

http://www.ad-italia.it/

«Abbiamo voluto creare un ambiente in grado di stimolare i sensi e accompagnare l’equilibrio fisico e mentale che gli ospiti sperimentano durante il soggiorno a Chenot Palace Weggis. Una visione diventata realtà attraverso l’amore per lo studio delle proporzioni, dimensioni e degli elementi di decoro per permettere agli ospiti di sentirsi a proprio agio e accompagnarli nel raggiungimento di una nuova intimità con il proprio corpo e la propria mente», spiega Davide Macullo, fondatore del premiato studio Davide Macullo Architects, commentando il progetto di Weggis, che incarna in ogni dettaglio architettonico la filosofia di benessere promossa dal brand.

Progetto vincitore nella categoria Healthcare & Wellness agli ultimi International Design Awards di SBID, il cinque stelle firmato da Davide Macullo è il risultato dell’attenta ristrutturazione dell’ex Park Hotel Weggis, al quale è stato annesso un edificio dallo stile contemporaneo (per un totale di 20,000 metri quadrati). L’architetto predilige materiali naturali che richiamano l’essenza del luogo, e opta per scelte architettoniche che donano nuovo slancio all’edificio originale senza modificarne il carattere distintivo. Particolarmente suggestiva è la piscina coperta di 20 metri, che grazie alla scenografica parete in vetro che la delimita, permette un’esperienza immersiva: la sensazione mentre si nuota è quella di trascendere lo spazio e di entrare nelle acque del lago. I soffitti intagliati a mano riproducono motivi bucolici e primordiali, che riportano alla mente i concetti di vitalità ed energia, mentre la luce naturale – che grazie alle tecniche architettoniche scelte da Macullo penetra dolcemente all’interno della struttura – accompagna gli ospiti durante il loro percorso giornaliero favorendo il raggiungimento dell’equilibrio tra corpo e mente. La palette di colori neutri e delicati caratterizza le 97 camere e suite con ampie terrazze e sensazionali viste sul lago.

Per gli appassionati, c’è anche una collezione di opere d’arte – fotografie, dipinti, disegni e sculture – firmate da artisti svizzeri contemporanei e curata dal gallerista Daniele Agostini. La professoressa Çağla Sarac ha selezionato invece alcune opere di noti artisti turchi, che, come quelle scelte da Agostini, possono essere acquistate dagli ospiti.







Sfoglia gallery



Il relax e il riposo sono due parole chiave del soggiorno qui. I percorsi benessere mirano a donare rinnovata energia a corpo e mente, rafforzano la capacità di resistenza allo stress e migliorano il metabolismo nell’ottica di un’integrale e integrata trasformazione della persona. La missione di Chenot è infatti da sempre quella di migliorare le performance fisiche e mentali degli individui, indipendentemente dall’età, apportando modifiche durature allo stile di vita con l’obiettivo di sprigionarne il potenziale umano.

Il Dr. George Gaitanos, Chief Operating e Scientific Officer di Chenot, spiega: «Persone che hanno la stessa età biologica possono invecchiare a ritmi molto diversi. Questo perché l’invecchiamento è un processo complesso, causato da una combinazione di fattori: alcuni sono genetici, altri sono determinati dallo stile di vita e dall’ambiente. La misurazione di specifici parametri fisiologici e molecolari mediante tecniche di imaging e di valutazione delle performance permette di intervenire preventivamente sulla salute in un modo scientifico, personalizzato e preciso. Il nostro team fornisce inoltre dei veri e propri lifestyle plan a lungo termine, per aiutare gli ospiti a mantenere uno stato di benessere ottimale, fisico e mentale, anche dopo il soggiorno in uno dei nostri centri». Mai come in questo momento storico, che ci sottopone a stress crescente, Chenot insiste sull’importanza di investire quotidianamente nella propria salute mentale e fisica.

http://www.ad-italia.it/
Lo Chenot Vitality Index® è un sistema di monitoraggio che rivela lo stato di vitalità, e quindi i livelli di energia, degli individui. Lo studio dell’indice di vitalità integra e completa la tecnologia diagnostica degli Chenot Lifestyle Biomarkers®: misurando una serie di parametri o biomarcatori.

«Tutta l’innovazione si concentra qui», spiega il Dottor George Gaitanos, (che lavora per Chenot dal 2013 e si è sempre occupato dello sviluppo di nuovi metodi, prodotti e tecnologie). «Puntiamo tantissimo sui macchinari all’avanguardia, è così che ci prendiamo cura dei nostri ospiti. Siamo entusiasti di questa nuova struttura. La dedizione nella ricerca e i progressi scientifici che hanno perfezionato il famoso Metodo Chenot offrono un’impareggiabile esperienza volta al recupero di energia e vitalità in una delle destinazioni più note al mondo per il wellness tourism», sottolinea.

In struttura non mancano un laboratorio di analisi, un laboratorio diagnostico del profilo metabolico e per lo sport, una camera criogenica per esposizioni total body fino a -110 ° C, una camera ipobarica all’interno della palestra che simula le condizioni ambientali in alta quota, tapis roulant con camera d’aria antigravità e piscina coperta di 20 metri. C’è poi il nuovissimo Vacuum, una macchina sviluppata dalla Nasa per la circolazione sanguigna, che viene usata molto da atleti e calciatori, sottoposti continuamente a stress muscolare. E ancora: il trattamento neuracustico di Rilassamento Profondo. Per chi non si rilassa nemmeno così, saranno presto inaugurate quattro innovative Chenot Room dedicate al miglioramento della qualità del sonno: tecnologie acustiche all’avanguardia, illuminazione ad hoc e biancheria da letto di ultima generazione si aggiungono a una cornice architettonica studiata per indurre naturalmente un sonno profondo, rigenerante e senza interruzioni.

http://www.ad-italia.it/
Tra l’analisi dei biomarcatori, c’è anche l’esame dedicato al «Cardiorespiratory Fitness Assessment».

«Adottare uno stile di vita sano ed equilibrato sin da subito è fondamentale per raggiungere capacità fisiche e mentali tali da ottenere performance ottimali in ogni fase della vita». Questo è quello che il guru Henri Chenot per oltre cinquant’anni definì invecchiamento attivo. «Il concetto di vitalità è il cuore della filosofia Chenot. Definiamo vitalità la capacità di vivere in uno stato di salute ottimale, disponendo di elevati livelli di energia. Si tratta di un desiderio condiviso: tutti vogliamo raggiungere uno stato di benessere nel quale abbiamo piena forza fisica, emotiva e mentale», sottolinea il Dr. Gaitanos. «Sentirsi vigorosi e pienamente immersi nel flusso della vita, questa è la sensazione che vogliamo provare e far provare ai nostri ospiti».

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *