ci-vuole-orecchio:-elio-canta-e-recita-enzo-jannacci-a-villa-olmo

Ci vuole orecchio: Elio canta e recita Enzo Jannacci a Villa Olmo

Uno spettacolo giocoso e profondo perché “chi non ride non è una persona seria”. Elio omaggio il genio di Enzo Jannacci il 15 luglio a Villa Olmo per il Festival Como Città della Musica

Enzo Jannacci, il poetastro come amava definirsi, è stato il cantautore più eccentrico e personale della storia della canzone italiana, in grado di intrecciare temi e stili apparentemente inconciliabili: allegria e tristezza, tragedia e farsa, gioia e malinconia.  Un Buster Keaton della canzone, nato dalle parti di Lambrate, che verrà rivisitato, reinterpretato e “ricantato” da Elio.

Sul palco, nella coloratissima scenografia disegnata da Giorgio Gallione, troveremo assieme a Elio cinque musicisti, i suoi stravaganti compagni di viaggio, che formeranno un’insolita e bizzarra carovana sonora. A loro toccherà il compito di accompagnare lo scoppiettante confronto tra due saltimbanchi della musica alle prese con un repertorio umano e musicale sconfinato e irripetibile, arricchito da scritti e pensieri di compagni di strada, reali o ideali, di “schizzo” Jannacci.

giovedì, 15 luglio 2021 – ore 21.30

CI VUOLE ORECCHIO

Elio canta e recita Enzo Jannacci

Regia e drammaturgia Giorgio Gallione

Arrangiamenti musicali M° Paolo Silvestri

Pianoforte Seby Burgio

Batteria Martino Malacrida 

Basso e contrabbasso Pietro Martinelli

Sassofono Sophia Tomelleri 

Trombone Giulio Tullio 

Light designer Aldo Mantovani

Scenografie Lorenza Gioberti

Costumi Elisabetta Menziani

Co-produzione International Music and Arts – AGIDI

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *