come-gestire-una-casa-vacanza-da-remoto

Come gestire una casa vacanza da remoto

Esistono sul mercato odierno una grande varietà di opportunità di gestione della casa vacanze a distanza.

casa vacanza

La gestione di una casa vacanze a distanza presuppone degli accorgimenti specifici finalizzati a ottenere risultati importanti. Quali sono gli aspetti da cui non si può prescindere? Per esempio un software gestione affitti turistici, ma anche il ricorso a un sistema di domotica. I proprietari di immobili destinati a essere concessi in affitto o coloro che vogliono aprire un b&b, infatti, possono trovare sul mercato odierno una grande varietà di opportunità di gestione della casa vacanze a distanza. I sistemi di automazione domestica, in particolare, offrono la possibilità di controllare e tenere monitorati, fra l’altro, il termostato, l’aria condizionata e l’illuminazione.

Automatizzare il check-in e il check-out

Già da tempo sono diffusi i concetti relativi al check-in e al check-out automatizzato. Questo procedimento, infatti, viene adottato da numerosi proprietari di case vacanze, non per forza ubicati a chissà quali distanze. Ne scaturisce una notevole semplicità, dal momento che non si è costretti ad accogliere in presenza gli ospiti al loro arrivo né a salutarli quando se ne vanno. Un vantaggio di non poco conto sempre, e a maggior ragione nelle circostanze in cui i clienti giungono in ritardo, per esempio per un contrattempo. Esistono diverse opzioni che possono essere sfruttate per consentire agli ospiti di effettuare il check-in autonomia. Dalle serrature elettroniche alle serrature wifi, passando per serrature intelligenti e lockbox, non si ha che l’imbarazzo della scelta. Nulla vieta, in ogni caso, di rimanere ancorati al sistema classico: il che vuol dire, molto semplicemente, garantire la consegna delle chiavi e indicare agli ospiti il punto in cui le chiavi stesse sono situate. A seconda dei casi, è possibile lasciare le chiavi in un bar, in un negozio o dai vicini di casa.

Il rumore nella casa vacanze

Un aspetto di fondamentale importanza è quello relativo al controllo del rumore. Negli Usa vengono usate delle app come Party Squasher o NoiseAware grazie a cui è possibile sapere se gli ospiti stanno rumoreggiando più del consentito. In pratica, se il rumore prodotto supera il livello di soglia previsto, il proprietario di casa riceve sul telefono una notifica, così che possa avere l’opportunità di intervenire subito. Il che è senza dubbio utile per non avere problemi con i vicini. Ovviamente può essere che agli ospiti non piaccia l’idea di essere controllati, e giustamente c’è la questione della privacy da tenere in considerazione.

La domotica e il comfort in casa

Grazie alla domotica, gli ospiti hanno la possibilità di beneficiare di un benvenuto davvero gradevole se la casa al loro arrivo è non solo illuminata, ma anche già climatizzata se si è in estate o riscaldata se si è in inverno. È possibile accertarsi, inoltre, che dopo la partenza dei clienti tutti gli impianti vengano spenti, in modo da non essere costretti a pagare bollette più salate del previsto per colpa di consumi inutili e sprechi. Insomma, la domotica rappresenta un supporto prezioso non solo per risparmiare energia, ma anche per riuscire a dar vita a una gradevole atmosfera per l’accoglienza dei clienti. D’altro canto, la sicurezza rappresenta un fattore molto importante per la gestione ottimale di una casa vacanza. Dal momento che l’abitazione potrebbe restare vuota è necessario che soprattutto tra un soggiorno e quello successivo vengano adottate delle misure di sicurezza specifiche. Le telecamere di sorveglianza rappresentano un sistema di sicurezza molto importante, al pari degli allarmi antifurto e dei sensori di movimento. La maggior parte di tali sistemi può essere collegata al pc o al telefono: nel momento in cui un allarme scatta, sul telefono si riceve una notifica e così è possibile controllare in tempo reale le telecamere.

La questione della sicurezza

Come è giusto che sia, non tutti gli ospiti potrebbero essere contenti della presenza di una telecamera di sorveglianza, così da avere delle legittime preoccupazioni in materia di protezione dei dati e di privacy. Se in casa sono presenti dei sistemi di sicurezza, è indispensabile farlo sapere agli ospiti. Inoltre, sempre in materia di sicurezza può essere utile provare in qualche modo a conoscere i clienti prima che la loro prenotazione venga accettata. Gli ospiti possono essere controllati nel corso del processo di prenotazione: nessun proprietario di casa ama avere a che fare con ospiti sgradevoli.

Related Posts