concorso-dsga-facenti-funzione-con-laurea:-prova-scritta-con-60-quesiti-in-120-minuti,-ecco-le-materie.-decreto-–-orizzonte-scuola-notizie

Concorso Dsga facenti funzione con laurea: prova scritta con 60 quesiti in 120 minuti, ecco le materie. DECRETO – Orizzonte Scuola Notizie

L’Anquap rende noto il decreto sul concorso riservato ai facenti funzione con laurea specifica, il D.M. 5/8/2022 n. 216. Il 20 novembre si è chiusa la rilevazione finalizzata all’individuazione dei potenziali partecipanti. Un concorso la cui trattativa tra Organizzazioni sindacali e Ministero era rimasta arenata, e sul quale era arrivato il 25 luglio il parere favorevole del CSPI.

Il concorso è previsto dall’articolo 2, comma 6 del decreto legge 126 del 29 ottobre 2019:

l’articolo 22, comma 15, del decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 75, si applica anche alla progressione all’area dei direttori dei servizi generali e amministrativi del personale assistente amministrativo di ruolo che abbia svolto a tempo pieno le funzioni dell’area di destinazione per almeno tre interi anni scolastici a decorrere dall’anno scolastico 2011/2012.

Le graduatorie risultanti dalla procedura di cui al primo periodo, sono utilizzate in subordine a quelle del concorso di cui all’articolo 1, comma 605, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 rispetto alle quali, in deroga a quanto previsto dal decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca n. 863 del 18 dicembre 2018, non sono previsti limiti all’inserimento in graduatoria degli idonei non vincitori”.

La partecipazione al concorso è riservata agli assistenti amministrativi che siano in possesso del titolo di studio valido per l’accesso al profilo professionale di Dsga, o di analoghi titoli conseguiti all’estero considerati equipollenti o equivalenti. Restano esclusi i Dsga facenti funzione senza titolo e per i quali è stato richiesto più volte un concorso ad hoc.

Per partecipare è necessario aver svolto servizio come Dsga facente funzione per almeno tre anni interi scolastici a partire dal 2011/12.

La procedura si articola in una prova scritta e nella valutazione dei titoli. In totale 100 punti: 60 per la prova scritta, 40 per la valutazione dei titoli. Superano la prova scritta i candidati che ottengono almeno 36 punti.

La prova scritta:

Le materie oggetto d’esame:

Il bando definirà:

I posti in totale, tra procedura riservata e ordinaria (di cui si conosce al momento solo il regolamento), sarebbero in totale 2800.

DECRETO

Related Posts