concorso-infermieri-puglia:-566-posti-a-tempo-indeterminato-passano-all’orale-poco-piu-di-4000-pretendenti.

Concorso Infermieri Puglia: 566 posti a tempo Indeterminato. Passano all’orale poco più di 4000 pretendenti.

La prova scritta e pratica del Concorso Pubblico per Infermieri presso le ASL di Bari esteso ad altre province della Puglia è stata archiviata. Poco più di 4000 su 17.000 iscritti passano all’orale.

Finita la prima parte delle prove concorsuali alla Fiera del Levante di Bari. Organizzazione minuziosa ed impeccabile.

Sono circa 4500 i candidati che hanno superato le prime prove del Concorso unico regionale per 566 posti da infermiere, svoltosi alla Fiera del Levante di Bari. La Asl Bari ha organizzato una vera e propria “maratona” di cinque giorni e nove sessioni per le migliaia di infermieri che hanno varcato gli ingressi. In 4.483 hanno superato le due prove, scritta e pratica, da svolgere in sessanta minuti. Tempi concentrati e procedure ben regolate all’interno di un percorso unico, dall’accesso al padiglione sino all’aula d’esame e quindi al varco d‘uscita, pensato per consentire un sereno svolgimento delle prove e, nello stesso tempo, garantire i controlli e le verifiche necessari per evitare qualsiasi problema.

Tra gli infermieri partecipanti, la Puglia è stata la più rappresentata, seguita da Calabria, Sicilia e Campania, e con numerose presenze anche da Basilicata, Lazio, Lombardia, Veneto, Toscana e Sardegna. Nutrito il contingente di infermieri provenienti dall’estero, in particolare da Regno Unito, Germania e Irlanda.

Ecco chi è passato all’orale: LINK.

E i risultati parziali: LINK

Prova scritta e pratica.

Scritto (prova terminata). 

La prova pratica verte essenzialmente sulla riorganizzazione di procedure infermieristiche. Mettere in ordine le sequenze.
Tutto in 20 minuti.

Pratica (prova terminata). 

Le domande della prova scritta vertono essenzialmente su:

– Management sanitario;
– Governo clinico;
– Nuovo Codice Deontologico dell’infermiere 2019;
– Chimica, biologia e biochimica;
– Statistica ed epidemiologia;
– Infermieristica generale;
– Area clinica;
– Legislazione sanitaria;
– Legislazione infermieristica.
In bocca al lupo a tutti!
Da superare in 30 minuti.
Orale (prova terminata). 
Sono previste (ma non è scontato) quattro domande su:
  • Legislazione;
  • Procedure Infermieristiche;
  • Informatica;
  • Lingua straniera.

Il candidato potrebbe pescare da solo i quesiti.

Ecco il Gruppo Telegram dedicato al Concorso Infermieri Puglia 2021: LINK.

Avranno luogo dal 15 al 19 febbraio 2020 le prove del concorso unico regionale destinato a reclutare 566 infermieri a tempo indeterminato.

Lo ha reso noto poco fa la commissione incaricata delle procedure concorsuali dalla Asl Bari in linea con la normativa vigente che consente lo svolgimento dei concorsi in ambito sanitario.

Per facilitare l’organizzazione delle prove, nel rispetto delle regole di sicurezza legate alla emergenza Covid-19, i candidati ammessi sono invitati a confermare la propria partecipazione attraverso web check-in accedendo, con le proprie credenziali, alla piattaforma già utilizzata per l’invio della candidatura on-line.

Nell’avviso sul sito della Asl si chiarice che:

  • le prove si terranno il 15, 16, 17, 18 e 19 febbraio presso la Fiera del levante – ingresso edilizia (via Madonna della rena);
  • tutti i candidati partecipanti alla procedura sono stati suddivisi in 9 turni su 5 giorni lavorativi.

Nello stesso giorno e nell’ambito dello stesso turno saranno effettuate:

  • prova scritta;
  • prova pratica.

Lo svolgimento contestuale delle prove tiene conto delle norme e disposizioni legate all’emergenza sanitaria da Covid-19, prorogata fino al 31 marzo 2020, che richiedono la massima celerità nelle procedure per l’acquisizione di personale infermieristico indispensabile a fronteggiare le esigenze straordinarie di carattere assistenziale, e nello stesso tempo, stabiliscono che per motivi di carattere epidemiologico-sanitario è necessario limitare il più possibile gli spostamenti dei candidati che provengono da varie regioni d’Italia.

Occorrerà confermare la presenza alla prova concorsuale!

Allegati;

Le prove si terranno quindi a febbraio. Sarà la commissione incaricata a indicare le date

Riattivare le procedure per il concorso unico regionale destinato a reclutare  566 infermieri a tempo indeterminato. E’ quanto ha chiesto la ASL Bari alla commissione incaricata delle procedure concorsuali per riorganizzare il maxi concorso con quasi 17mila candidati, previsto a settembre scorso presso la Fiera del Levante, ma sospeso il 31 agosto, in via precauzionale, per la evoluzione della situazione epidemiologica tra la fase 1 e la fase 2. Le prove si terranno presumibilmente a febbraio e sarà la commissione incaricata a indicare le date entro i termini previsti dalla legge.

Gli uffici della ASL hanno già accertato la disponibilità degli stessi spazi all’interno della Fiera che erano stati individuati in precedenza per ospitare i candidati: una volta rimesse a punto e rafforzate le misure di sicurezza per scongiurare ogni possibile rischio di contagio, saranno rese note le date per le prove scritte.

Visto l’elevato numero di partecipanti – sono 16.856 gli aspiranti ammessi – la prova si svolgerà nel rispetto delle stringenti misure di sicurezza epidemiologico-sanitarie previste per l’emergenza Covid-19: percorsi differenziati, ingressi contingentati, controllo della temperatura, distanziamento, igiene delle mani e mascherine obbligatorie.

Per rendere lo svolgimento del concorso ancora più sicuro, si stanno valutando anche altre misure più incisive per garantire sicurezza ad operatori e utenti.

Ecco graduatoria mobilità 2020: 4_6030459118119028667

La comunicazione della Regione Puglia: annullata prova scritta Concorso Infermieri.

Mentre si è in attesa dell’approvazione e della pubblicazione della Graduatoria della Mobilità Infermieri (uscirà entro la prima settimana di settembre) è stata rinviata la prova scritta del maxi concorso regionale per gli infermieri, in programma dal 7 all’11 settembre alla Fiera del Levante a Bari.

Regione Puglia e ASL Bari – azienda capofila per le procedure concorsuali – visto l’aumento significativo dei contagi registrati negli ultimi giorni in Italia – hanno deciso in via precauzionale di rinviare la prova scritta del concorso unico regionale per 566 infermieri a tempo indeterminato.

Nonostante le stringenti misure anti Covid previste dalla ASL, è stato necessario valutare l’impatto sul sistema sanitario regionale e anche nazionale, legato alla affluenza e agli spostamenti di quasi 17mila persone in arrivo in Puglia da più regioni italiane. Senza considerare l’importanza nella fase attuale della emergenza di avere in servizio e dunque operative figure indispensabili come quelle degli infermieri in strutture sanitarie e socio sanitarie.

La ASL di Bari aveva predisposto nelle settimane scorse le modalità di svolgimento delle prove in massima sicurezza.

Tuttavia in base all’attuale andamento epidemiologico, è parso opportuno evitare lo svolgimento di un concorso con un numero così significativo di partecipanti.

Regione e ASL si attiveranno per valutare le modalità alternative – a distanza – sulla base del recente decreto legislativo 34/2020 convertito in legge n.77 del 17 luglio 2020, in cui è prevista la possibilità di tenere concorsi in massima sicurezza ricorrendo alla tecnologia digitale, in tutte le pubbliche amministrazioni, comprese le aziende sanitarie.

Resta, invece, invariato il cronoprogramma per la graduatoria della procedura di mobilità volontaria per 566 posti di collaboratore professionale sanitario – infermiere, che sarà pronta entro la prima metà di settembre.

In linea con gli impegni presi e nel rispetto delle legittime aspettative del personale infermieristico, la ASL si era già attivata per definire il personale in possesso dei requisiti di stabilizzazione 2019 – 2020 prima del concorso e oggi sta portando avanti il completamento delle procedure. E’ infatti in corso di adozione da parte dell’azienda una delibera con la quale prende atto delle domande ricevute per cui gli infermieri saranno immediatamente chiamati per la conversione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato.

1132 posti a disposizione tra Concorso e Mobilità.

A disposizione ben 1132 posti tra Mobilità e Concorso. Le domande si potevano presentare entro la fine del 2019. Il 7 settembre 2020 la prima data del Concorso.

Ecco come erano stati convocati i partecipanti:

Gli Ammessi al Concorso.

Sono 16857 gli ammessi al Concorso Infermieri Puglia, poco fa pubblicata dall’ASL Bari la delibera n. 986/2020: LINK.

Commissioni esaminatrici.

Intanto la Regione Puglia ha emanato poco fa due delibere con cui si ufficializzano le rispettive commissioni esaminatrici:

Non perderti nessuna news di questo o di altri concorsi:

entra nel GRUPPO CONCORSI FB, CLICCA QUI!

NON SAI DOVE STUDIARE?

Studia GRATIS sulla Piattaforma Online di AssoCareNews.it!

Fai tuo il libro “Come Superare il Concorso da Infermiere“.

Scritto da chi i concorsi li ha vinti veramente!

L’articolo Concorso Infermieri Puglia: 566 posti a tempo Indeterminato. Passano all’orale poco più di 4000 pretendenti. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *