covid,-l’italia-ha-la-sindrome-cinese:-l’operazione-test-e-un-pasticcio

Covid, l’Italia ha la sindrome cinese: l’operazione test è un pasticcio

Malpensa (Varese) – La giudiziosa Wushi Hui, commessa di 33 anni, racconta della Cina: «Prima c’era il lockdown, poi liberi tutti. Ma la gente ha paura, sta chiusa in casa. Tutti vogliono festeggiare il Capodanno…» e intende da vivi, e non in quarantena. Lei e altri 66 del volo da Tianjin appena arrivato a Malpensa, sbarca in un Paese che ha di nuovo paura del Covid e dei cinesi, allestisce al volo un’area tamponi nell’area Extra Schengen, e in una Regione che ha più paura di tutte le altre, poi, e con uno scatto in avanti decide il molecolare per tutti, subito.

Related Posts