crowdlender,-il-nuovo-portale-di-opstart-per-finanziare-pmi-e-aziende

Crowdlender, il nuovo portale di Opstart per finanziare pmi e aziende

Opstart, portale di equity crowdfunding fondato a Bergamo da Giovanpaolo Arioldi (AD e direttore generale) e Alessandro Arioldi (CTO) ha lanciato Crowdlender, un portale di lending crowdfunding grazie al quale gli utenti della piattaforma, oltre a investire in azioni e minibond, potranno prestare denaro o finanziare pmi e aziende, percependo interessi.

“Con Crowdlender, la nostra mission è quella di trovare soluzioni di finanziamento alternative al tradizionale canale bancario per le imprese e strumenti di investimento innovativi per gli investitori, basati sul modello del crowdfunding – spiega Giovanpaolo Arioldi, CEO e co-founder di Opstart -. Crowdlender è un portale di lending crowdfunding autorizzato da Banca di Francia e un agente di pagamento di Lemonway”.

È possibile accedere a Crowdlender e finanziare l’impresa che si preferisce in tre passaggi: prima di tuto è necessario registrarsi o accedere con le proprie credenziali Opstart e completare la profilazione, poi aprire il proprio portafoglio virtuale (e-wallet) su cui depositare il capitale e infine scegliere l’impresa da finanziare. Quando si sceglie l’impresa da finanziare è importante diversificare l’investimento, per minimizzare il rischio di perdere il capitale.

“Grazie a Crowdlender – continua Airoldi -, gli investitori privati possono finanziare in maniera diretta e disintermediata le aziende da loro scelte tra quelle selezionate con attenzione insieme al nostro partner Easyfintech, che opera una approfondita valutazione del merito creditizio”.

Su Crowdlender, l’investitore conosce da vicino le aziende in cui investire, valutando progetto per progetto i documenti presentati e le analisi svolte con i migliori strumenti fintech, tra i quali quelli fornite dal partner Easyfintech che si occuperà della valutazione del merito creditizio e della valutazione di sostenibilità del rimborso del debito da parte delle società richiedenti il prestito.

È possibile investire a partire da piccole cifre e diversificare il proprio capitale su più campagne. A ogni scadenza, l’investitore riceve il rimborso del proprio capitale, maggiorato degli interessi maturati “grazie a Crowdlender – conclude Arioldi – è possibile far fruttare i propri capitali, finanziando in modo diretto le imprese più meritevoli. Sceglie direttamente l’utente in quali società investire, ricevendo mensilmente i rimborsi del capitale con gli interessi”.

Su Crowdlender i tassi di interesse sono superiori al mercato, sulla piattaforma sono presenti solo le imprese più affidabili, è possibile investire a partire da piccole cifre (da soli 500 euro) e i rimborsi che si ottengono sono costanti. Ancora, i processi sono semplici e veloci, non vi è burocrazia, si diminuisce l’esposizione verso le banche ed è possibile investire comodamente con carta di credito o bonifico bancario. Il lancio della prima campagna è previsto per il mese di maggio 2021.

Contestualmente al lancio di Crowdlender, Gabriele Villa, amministratore delegato della quotata MIT sim spa ed ex membro del consiglio di amministrazione di CrowdFundMe, è entrato nel Cda di Opstart.

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *