“decapiteremo-il-sindaco”:-arrestato-adolescente-di-11-anni

“Decapiteremo il sindaco”: arrestato adolescente di 11 anni

Il minore è attualmente in detenzione per pesanti minacce al sindaco e al comune scritte sui muri della scuola.

🗣 “Le maire on va couper la tête”

➡️ Après les menaces qui ont été adressées au maire de Bron, c’est au maire de Rillieux-la-Pape de subir les menaces mal orthographiées de nos chances pour l’univers.

⚖️ Quand cessera ce deux poids deux mesures ? https://t.co/uCdoTLJs45

— Action Française – Lyon (@AF__Lyon) March 7, 2021

Un adolescente di 11 anni è stato arrestato lo scorso fine settimana a Rillieux-la-Pape, comune francese localizzato nella metropoli di Lione (regione Alvernia-Rodano-Alpi). Secondo quanto riferiscono i notiziari locali, il minore è stato colto in flagrante mentre scriveva sui muri pesanti minacce verso il sindaco e la polizia. Le fonti ufficiali riportano che “il 6 marzo 2021, tra le 14:00 e le 15:00, un gruppetto di cinque persone ha inchiostrato le mura che circondano l’edificio scolastico di Alagniers con scritte e cartellini anti-polizia.” Tra queste rientrano anche le minacce indirizzate al sindaco di Rillieux-la-Pape.”

LEGGI ANCHE >>> Migranti, tragedia in mare: ritrovati 39 corpi, di cui 4 bambini

Le parole del sindaco

scritte sui muri
Scritte sui muri (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Sanguinosa rissa in strada: 14enne lotta tra la vita e la morte

Il minore è stato arrestato e preso in custodia, secondo quanto informa il comunicato stampa del Pubblico Ministero di Lione. Il sindaco di Rillieux-la-Pape Alexandre Vincendet (LR) ha condiviso le gravi minacce sul suo account Facebook. Il messaggio è chiaro: “Bruceremo il comune (sic)” o “taglieremo la testa al sindaco (sic)”. Data l’età, la pena dell’indagato prevede la forma del risarcimento penale, affidata alla tutela giudiziaria dei giovani; si tratta di un provvedimento alternativo all’azione penale. Il procuratore di Lione è intervenuto ricordando che minacce, attacchi fisici o verbali contro sindaci e funzionari eletti della Repubblica equivalgono ad attacchi alla Repubblica e alla democrazia; pertanto “la procura di Lione intende fornire risposte rapide, ferme e determinate quanto prima”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Ritorno a scuola per le Regioni
Scuola (Getty Images)

Classificato a gennaio tra i distretti di “riconquista repubblicana”, lo scorso venerdì Rillieux-la-Pape è stato teatro di violenza urbana e barbarie: tredici veicoli sono stati incendiati nella metropoli lionese.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE

Fonte Ouest France

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *