dichiarazione-dei-redditi-2021,-rimborso-delle-eccedenze-in-tempi-brevi:-serve-presentare-il-prima-possibile-il-modello-730

Dichiarazione dei redditi 2021, rimborso delle eccedenze in tempi brevi: serve presentare il prima possibile il modello 730

Dal 10 maggio è disponibile la dichiarazione dei redditi precompilata. Ci sono alcune novità. Nel Modello 730/2021 compaino alcune nuove voci che quest’anno trovano posto tra gli oneri deducibili e le detrazioni spettanti: dal Superbonus 110%, al bonus vacanze, facciate e mobilità.

Ci sarà tempo fino al 30 settembre per la presentazione del modello nei termini ordinari. Chi vuole, però, ricevere in tempi brevi il rimborso delle eccedenze dovranno presentare il modello 730 il prima possibile. 

I dipendenti che presenteranno il modello 730 entro il 31 maggio 2021, potranno ricevere nel mese di luglio 2021 la retribuzione, con i rimborsi o con le trattenute delle somme dovute.

In caso di rateazione del saldo e degli eventuali acconti per il 2021, è trattenuta la prima rata. Le ulteriori rate, maggiorate dell’interesse dello 0,33% mensile, saranno trattenute dalle retribuzioni nei mesi successivi.

Se la retribuzione è insufficiente per il pagamento delle imposte (o degli importi rateati) la parte residua, maggiorata dell’interesse nella misura dello 0,40% mensile, sarà trattenuta dalle retribuzioni dei mesi successivi.

I tempi per la ricezione dei rimborsi Irpef, se il 730 chiude a credito, o dei pagamenti, se il 730 chiude a debito, sono legati ai termini entro i quali i centri di assistenza fiscale o gli intermediari abilitati, (ad esempio commercialisti o consulenti del lavoro), presenteranno in via telematica le dichiarazioni presentate dal contribuente con la comunicazione all’Agenzia delle Entrate del risultato finale dei modelli 730.

Ecco una video guida con tutte le info utili

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *