di

Il presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, ha presentato ufficialmente la composizione del Governo. 23 in tutto i ministri del nuovo esecutivo: a Federico D’Incà è stato conferito l’incarico per Rapporti con il Parlamento, Vittorio Colao all’Innovazione tecnologica e la transizione digitale, Renato Brunetta alla Pubblica Amministrazione, Mariastella Gelmini agli Affari generali e Autonomi, Mara Carfagna per il Sud e Coesione, Fabiana Dadone alle Politiche giovanili, Elena Bonetti alle Pari Opportunità e per la Famiglia, a Erika Stefani l’incarico quale ministro alle Disabilità, Massimo Garavaglia per il coordinamento di iniziative nel settore del Turismo. Tra i ministri con portafoglio, l’ex presidente della Bce indica: Luigi Di Maio confermato ministro degli Esteri, Luciana Lamorgese all’Interno, Marta Cartabia alla Giustizia, Lorenzo Guerini alla Difesa, Daniele Franco ministro dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti allo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli all’Agricoltura, Roberto Cingolani ministro per l’Ambiente che assumerà il nome di Transizione ecologica, Enrico Giovannini alle Infrastrutture e Trasporti, Andrea Orlando al Lavoro, Cristina Messa all’Università e Ricerca, Dario Franceschini ministro della Cultura, Roberto Speranza alla Salute, e Patrizio Bianchi ministro Istruzione.