enoturismo,-ciocca:-“l’ue-sostenga-i-territori-promuovendo-la-qualita”

Enoturismo, Ciocca: “L’Ue sostenga i territori promuovendo la qualità”

“Non può che essere il vino uno degli elementi in grado di rilanciare il turismo dei nostri territori. E’ il prodotto più identificativo e che meglio sa raccontare la storia dell’intera Lombardia”, così Angelo Ciocca, europarlamentare della Lega e membro della commissione agricoltura a Bruxelles.

“L’enogastronomia – ha rimarcato Ciocca – sarà uno dei principali motivi di attrazione dei flussi turistici post Covid. E la Regione Lombardia vuole essere pronta a intercettare queste opportunità. Vigneti e cantine sono luoghi ideali per passare giornate all’aperto e in totale sicurezza. La Lombardia in Italia e nel mondo si sta confermando sempre più come una straordinaria regione vitivinicola”.

L’attrattività turistica della Lombardia e la capacità di richiamare l’attenzione di flussi internazionali passano anche da luoghi e paesaggi di fascino e, soprattutto, dalle eccellenze enologiche riconosciute a livello mondiale. Per rimarcare la forte propensione internazionale dei prodotti vitivinicoli lombardi e per stringere rapporti con nuove realtà istituzionali Ciocca ha chiesto all’Ue una presenza costante per farsi promotrice all’estero del made in Lombardy. “La Lombardia – ha concluso – è un’eccellenza sia per la produzione che per la qualità dei luoghi, per la qualità delle realizzazioni prodotte nelle diverse cantine. Penso ad esempio all’impegno di Ascovilo, associazione dei consorzi vitivinicoli, che ha messo in campo numerosi appuntamenti per sostenere l’immagine e il marketing del territorio che ha saputo generare prodotti di assoluta qualità. Qualità e sicurezza, sostenibilità e tracciabilità della filiera, sono gli elementi che caratterizzano la produzione dei Consorzi vitivinicoli lombardi espressione di un’imprenditoria intelligente e attenta ai suoi consumatori e alla sua terra”. Non solo.

“Finalmente – ja rimarcato Ciocca – con la zona bianca si torna a brindare in presenza, rispettando tutte le precauzioni per poterlo fare in assoluta sicurezza”.

Visite: 17

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *