esplosione-in-un-laboratorio-di-cannabis-terapeutica:-si-aggrava-il-bilancio

Esplosione in un laboratorio di cannabis terapeutica: si aggrava il bilancio

È di due morti e tre feriti il bilancio dell’esplosione che si è verificata a Gubbio nel pomeriggio di venerdì 7 maggio in località Vocabolo Canne Greche. Una donna e un ragazzo hanno perso la vita. Come spiega PerugiaToday la serie di esplosioni e l’incendio hanno portato al crollo del solaio dell’abitazione sopra al laboratorio in cui veniva trattata cannabis destinata a scopo terapeutico. 

Le ricerche dei dispersi dopo la serie di esplosioni – che hanno messo in pericolo anche la vita dei vigili del fuoco – sono andate avanti per ore. 

Gravi le condizioni di uno dei feriti salvati, gravemente ustionato e intubato è stato trasportato con l’elisoccorso Icaro presso il Centro Grandi Ustionati di Cesena. Codice rosso per ustioni anche per un’altra persona ricoverata all’ospedale di Branca, dove è stato portato anche un altro ferito con un trauma da schiacciamento. Un vigile del fuoco inoltre ha dovuto ricorrere alle cure dei medici per intossicazione da fumo.  

🔴 #Esplosione #Gubbio, due persone estratte vive dai #vigilidelfuoco che sono riusciti a stabilire un contatto con terza sepolta dalle macerie. Altre due persone sono segnalate come disperse [#7maggio 18:30] pic.twitter.com/S0GnztxEWv

— Vigili del Fuoco (@emergenzavvf) May 7, 2021

Prima lo scoppio, poi l’incendio: vigili del fuoco al lavoro

L’esplosione sarebbe avvenuta in un laboratorio in cui viene trattata cannabis destinata a scopo terapeutico e ha portato al crollo del solaio dell’abitazione sovrastante. Le cause sono ancora in corso di accertamento. 

Video: l’attimo dello scoppio

Sul posto i vigili del fuoco di Gubbio insieme alle squadra arrivate da Perugia e Gaifana, con l’autoscala, autobotti e “incursori” del Gruppo Operativo Speciale (God) Movimento Terra, che stanno cercando di domare l’incendio. Per coprire le zone dell’incendio rimaste scoperte è stato poi chiamato agli straordinari il personale dei vigili del fuoco che era di turno in serata ed è in arrivo anche un un nucleo ‘Usar’ (urban search and rescue) da Arezzo. 

La presidente Tesei: “Tragedia che colpisce tutta l’Umbria”

“A stretto giro sul posto sono arrivate 4 ambulanze del 118, un’ambulanza della Croce Rossa di Gubbio e un elicottero per il trasporto di pazienti in qualsiasi situazione di gravità. Inoltre, sono stati allertati tutti Pronto soccorso delle strutture ospedaliere e anche due sale operatorie dell’Azienda ospedaliera di Perugia”, ha detto l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, che ha espresso “vicinanza alle persone e alle famiglie coinvolte, nonché a tutta la comunità che sta vivendo queste tragiche ore”. 

esplosione gubbio perugiatoday-2

La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha diffuso in serata una nota ufficiale: “A nome mio e dell’intera comunità umbra esprimo la più sincera vicinanza  ai lavoratori, e alle loro famiglie, coinvolti nell’esplosione avvenuta nell’Eugubino questo pomeriggio. Proprio a qualche giorno di distanza dal Primo maggio in cui si è celebrato il valore ed il diritto al lavoro – ha detto Tesei -, arriva questa terribile sciagura, che colpisce Gubbio e tutta la nostra regione, che ci ricorda e soprattutto ancora una volta ci impegna, ognuno per le proprie competenze e al di là della retorica, a fare quanto più possibile affinché non si perda la vita mentre si sta svolgendo il proprio lavoro”.

Articolo aggiornato alle 23:50

 

Continua a leggere su Today.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *