euro-2020,-francia-germania-1-0,-bleus-ok:-cronaca,-promossi-e-bocciati

Euro 2020, Francia-Germania 1-0, Bleus ok: cronaca, promossi e bocciati

Francia-Germania, gara valeole per la prima giornata del girone F di Euro 2020, regala i primi tre punti alla selezione francese, che vince con un autogol di Hummels, ma che dà conferma concreta della sua forza e organizzazione. I tedesci cominciano con una sconfitta questo Europeo, ma nella ripresa sfoderano una prestazione sufficiente. Così cronaca, promossi e bocciati.

Il primo tempo di Francia-Germania

Dopo una prolungata fase di studio, la Francia accelera e mette in allarme la difesa teutonica al 15′ con una discesa di Pavard sulla destra, che frutta, con qualche brivido per la difesa di Low, il primo corner ai galletti. Proprio da questo angolo, nasce il colpo di testa di Pogba dalla corta distanza, che manca di poco lo specchio della porta. Due minuti dopo Neuer è chiamato in causa da una forte conclusione bassa di Mbappé, che viene deviata in corner.

Al 20′, però, Pogba taglia il campo da destra a sinistra con un passaggio per Hernandez, il francese crossa al centro e Hummels, nel tentativo di allontanare la sfera da Mbappé, la infila alle spalle di Neuer. La Germania reagisce, ma due minuti dopo Muller, di testa e da buona posizione, non trova la porta difesa da Lloris. A sette minuti dalla fine del prmo tempo, Gnabry riesce a servire un pallone al centro dell’area francese, sulla quale Gundogan arriva prima di tutti calciando in porta, ma il pallone finisce troppo largo. Un paio di affondi francesi mettono in difficoltà la difesa tedesca, ma la prima parte di gara si chiude senza altri gol.

Il secondo tempo di Francia-Germania

In avvio di ripresa la Francia si fa pericolosa con Rabiot, il quale ricevuto un ottimo pallone da Mbappé, cerca con il sinistro il gol da posizione defilata, ma comunque favorevole, la sua conclusione, però, si limita a mandare il pallone sul palo con Neuer battuto. Al 53′ un assist dalla sinistra operato da Gosens, trova pronto Gnabry alla battuta in porta, ma la sfera, colpita di controbalzo, si impenna e termina di poco alto sulla traversa.

È invece al 66′ minuto, che Mbappé ubriaca la difesa tedesca dal versante sinistra dell’area di rigore avversaria, prima di colpire di destro e piazzare il pallone nell’angolino basso più distante. Davvero un bel gol, ma viziato da offside e per questo non convalidato dall’arbitro spagnolo Cerro Grande.

All’85’ minuto, dall’assist Pogba-Mbappé, nasce il super-assist che Benzema trasforma nella possibile rete del raddoppio dei francesi, ma ancora una volta un fuorigioco, toglie la gioia del gol ai ragazzi di Deschamps. Dopo sei minuti di recupero, Francia-Germania si chiude con la vittoria dei francesi, convincenti, al di là del risultato.

I Promossi

Pogba-Mbappé (Francia): il primo gioca molti palloni in modo elegante ed efficace per i suoi compagni, soprattutto quando la Francia rinuncia ad un atteggiamento attendistico. Il secondo, invece, benché non entri nel tabellino dei marcatori, è protagonista di alcune giocate davvero ben fatte e in più, collabora con i compagni con buona continuità, anche in fase di interdizione. Rivedetevi, se potete, il suo scatto al 78′ minuto.

Secondo tempo (Germania): la squadra di Low passa in svantaggio per un errore evitabile nel corso del primo. La Germania reagisce quasi subito, ma è soprattutto nel secondo tempo, che fa vedere le cose migliore. Non arriva il gol del pareggio che pure meriterebbe, ma i secondi 45 minuti, sono comunque giocati in modo più che apprezzabile.

I Bocciati

Secondo tempo (Francia): il vantaggio ottenuto nel corso del primo tempo, ha messo i Bleus nella condizione di non sprecare inutile risorse nel corso della rirpesa. Il fatto è che i francesi, che pure chiudono una gara nell’insieme positiva (e fruttuosa), lasciano per tutto il secondo tempo, fin troppo spazio alle iniziative offensive dei tedeschi. Alla fine Pogba e compagni si prendono i tre punti, ma il loro secondo tempo, è sembrato eccessivamente “prudente”.

Hummels (Germania): il suo errore nel corso del primo tempo, che rivedendolo sembra davvero potesse essere evitato, spiana la strada alla Francia, che per il resto della gara, può giocare senza affanni. Il difensore tedesco, poi, soprattutto nel primo tempo, sembra incerto anche in altre letture difensive. Nella ripresa fa meglio, ma la sua serata rimane poco convincente.

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Sport Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Euro 2020

(Photo credit: Équipe de France de Football)

Link foto: https://www.facebook.com/photo?fbid=336918884461894&set=a.272502764236840

Adv

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *