ex-calciatore-ritrovato-morto:-indagata-una-trans-brasiliana

Ex calciatore ritrovato morto: indagata una trans brasiliana

Gli inquirenti di Perugia che si stanno occupando della morte dell’ex calciatore Samuele De Paoli hanno iscritto nel registro degli indagati una trans brasiliana.

Perugia ex calciatore morto indagata trans
Polizia (markobe- Adobe Stock)

Una trans brasiliana risulta essere indagata nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Samuele De Paoli, ex calciatore di 22 anni ritrovato privo di vita in un canale a Sant’Andrea delle Fratte (Perugia) mercoledì mattina. L’ipotesi di reato contestata dagli inquirenti è quella di omicidio preterintenzionale. Agli investigatori, la trans brasiliana avrebbe spiegato, come dichiarato dal suo avvocato, di aver avuto una lite nella serata di martedì con il 22enne che l’avrebbe aggredita. Una colluttazione che le avrebbe provocato anche la frattura di quattro costole, per le quali le hanno dato in ospedale 25 giorni di prognosi. Una versione che adesso dovrà essere confermata dagli inquirenti.

Leggi anche —> Strage a Cuneo: bagno di sangue dopo una rapina, poi la sconcertante scoperta

Perugia, ex calciatore ritrovato morto in un canale: indagata una trans brasiliana

Trieste padre figlio cadaveri morti appartamento
Polizia scientifica (Getty Images)

Leggi anche —> Uomo scomparso da alcune ore: le ricerche si concludono tragicamente

Proseguono le indagini sulla morte dell’ex calciatore di 22 anni Samuele De Paoli. Il giovane, che ha militato in Eccellenza con la maglia del Bastia 1924, è stato trovato morto nella mattinata di mercoledì 28 aprile, in un canale nelle campagne di Sant’Andrea delle Fratte, in provincia di Perugia. A notare il cadavere sarebbe stato un passante che ha immediatamente lanciato l’allarme. Il corpo di De Paoli, scrive la redazione de Il Corriere della Sera, è stato rinvenuto senza vestiti a poca distanza dalla sua auto, una Fiat Panda, all’interno della quale vi erano il portafogli ed il cellulare.

Dopo gli accertamenti della Polizia Scientifica sono scattate le indagini che, poche ore dopo hanno condotto ad una trans brasiliana di 43 anni, di nome Patrizia, iscritta nel registro degli indagati. La 43enne è stata interrogata dagli investigatori ai quali avrebbe raccontato di aver visto per la prima volta Samuele la sera di martedì. I due, come spiegato dal suo avvocato a LaPresse, avrebbero pattuito un rapporto sessuale a pagamento. Successivamente tra il giovane e la 43enne sarebbe scoppiata una lite, per motivi ancora non chiari, culminata con una colluttazione all’interno e all’esterno dell’auto. Per liberarsi, prosegue l’avvocato, Patrizia avrebbe messo le mani al collo dell’ex calciatore e lo avrebbe spintonato, poi sarebbe scappata via. La trans nella colluttazione avrebbe riportato la frattura di quattro costole, per le quali i medici le hanno dato 25 giorni di prognosi.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Treviso ragazzo scomparso trovato morto sifone
(ChiccoDodiFC – AdobeStock)

Al momento, scrive Il Corriere, gli inquirenti stanno indagando per chiarire quanto accaduto e non escludono nessuna pista: dall’omicidio alla legittima difesa. Al vaglio anche gli spostamenti di Samuele durante la serata di martedì.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *