finanza-al-consorzio-navigare-l’adda,-
pedrazzini:-“disguido-amministrativo”

Finanza al Consorzio Navigare l’Adda, Pedrazzini: “Disguido amministrativo”

Una brutta disavventura ha visto protagonista il Consorzio Navigare l’Adda di Pizzighettone, che lunedì si è visto arrivare in sede la Guardia di Finanza, che ha messo i sigilli alla motonave Capinera, all’imbarco e alla piazza d’Armi, dove si trovano gli uffici.

Si è trattato, come spiega il presidente Carlo Pedrazzini, “di un disguido di tipo amministrativo, dovuto al fatto che lo scorso anno è mancata la domanda di occupazione dello spazio”. Una procedura che va fatta ogni anno ma che probabilmente, a causa della pandemia, è finita nel dimenticatoio”.

“Immediatamente abbiamo pagato la sanzione, pari a 120 euro per ogni bene sequestrato, e oggi mi sono recato personalmente a togliere i sigilli. Ora la nostra attività continua:domani ci sarà, come sempre, il mercato, e sabato il beach-nic, il pic nic in spiaggia dopo un piccolo viaggio in battello, della durata di circa un’ora (info: 348.8661685)”. lb

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *