flora-canto,-il-secondo-figlio-e-arrivato-grazie-a-tosca-d’aquino

Flora Canto, il secondo figlio è arrivato grazie a Tosca D’Aquino

E’ un legame d’amicizia fortissimo quello che c’è tra Flora Canto e Tosca D’Aquino e nell’intervista a Oggi è un altro giorno era evidente ma hanno voluto raccontarlo anche al pubblico. Sui social dove c’è Flora Canto c’è sempre un commento di Tosca D’Aquino. Una sempre pronta a fare complimenti, l’altra più ironica, meravigliose insieme. E’ l’attrice napoletana l’ospite di oggi di Serena Bortone e in collegamento c’è la futura moglie di Enrico Brignano. E’ proprio partendo dalle nozze, dalla recente proposta di matrimonio di Brignano alla Canto che Tosca spiega che è grazie a lei se stanno per sposarsi. E’ da anni che tutti chiedono alla coppia la data del matrimonio, in realtà nessuno dei due sentiva forte questa esigenza. Tosca li ha convinti: “Perché è giusto che si sposino”.

L’amicizia tra Flora Canto e Tosca D’Aquino

“Mi ha chiesto se avevo intenzione di passare qualche annetto con lui e ci sto riflettendo, vi farò sapere” ha risposto con la sua solita ironia la bellissima Flora parlando della proposta di matrimonio ricevuta all’Arena di Verona. In realtà è felice di tanto romanticismo.

“Il secondo figlio mi ha obbligato Tosca e mi ha detto che lo dovevo fare proprio” confessa sempre Flora. Per la D’Aquino era impossibile che Martina rimanesse figlia unica. In più racconta che la prima figlia è venuta così bene che non potevano fermarsi. L’ammirazione tra le due amiche è fortissima e ci giocano un po’ sui loro ruoli ma forse nemmeno tanto quando Tosca racconta che Flora è sempre perfetta, bellissima, anche quando si ritrovano ad uscire insieme senza preavviso. Sottolinea che la sua amica ha partorito da pochissimo ed è già come prima; che inoltre può mangiare di tutto e non ingrassa, a differenza sua che è a dieta da 9 anni, che cucina, mangia e non dimagrisce.

Il matrimonio sarà l’occasione per “perdere i chili in più perché io sarò la damigella” ha concluso orgogliosa.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *