francesco-totti,-l’attacco-dell’avvocato-di-antonella-fiordelisi-sulla-presunta-chat

Francesco Totti, l’attacco dell’avvocato di Antonella Fiordelisi sulla presunta chat

Riflettori ancora puntati su Francesco Totti. No, stavolta non ci sono di mezzo né Ilary Blasi, né Noemi Bocchi, bensì un’altra persona, Antonella Fiordelisi, schermitrice e influencer, attualmente all’interno della casa del Grande Fratello Vip. Durante l’ultima puntata del reality, infatti, ha confessato di essere stata contattata su Instagram dall’ex calciatore: «Mi ha scritto solo “ciao”, non ho mai risposto perché non ho fatto in tempo», ha rivelato replicando alle domande di Alfonso Signorini. «Non ricordo bene, credo sia successo due mesi fa».

Frasi che hanno suscitato l’immediata rettifica di Alex Nuccetelli, amico stretto dell’ex capitano della Roma: «Quando ho sentito le parole di Antonella al GF Vip ho pensato che potessero essere vere, ma non è affatto così», ha spiegato al sito Biccy. «Francesco mi detto che devo credergli, che lui non la conosce, non sapeva neppure della sua esistenza. Lo conosco da vent’anni, non mi direbbe mai una bugia». E ha aggiunto: «Sciacallare su fatti spiacevoli altrui non è una cosa carina. Lui ora è un elemento vulnerabile, non si merita questi gossip».

Caso chiuso? Assolutamente no. A due di giorni di distanza, infatti, è arrivata la contro replica del team legale di lei, che si rivolge direttamente a Nuccetelli. «È troppo facile offendere e dare della bugiarda ad una ragazza che in questo momento non può replicare e che durante un reality ha fatto una sua personale confidenza», esordisce la nota pubblicata sui social. «Premesso che la confidenza riguarda una semplice “richiesta di messaggi” su Instagram da parte del sig. Totti, se lei è così sicuro che la dott.ssa Fiordelisi abbia detto una bugia e che non abbia le prove di quanto sostenuto, allora si chiede a lei di chiedere al sig. Totti di autorizzare la pubblicazione dello screenshot».

«Se il sig. Totti è sicuro di non aver mai inviato alcunché alla dott.ssa Fiordelisi, certamente non avrà alcun timore a dare, anche via social, la sua autorizzazione alla pubblicazione», prosegue la comunicazione, che va dritta al punto. «Se l’autorizzazione non dovesse arrivare, si chiedono delle scuse ufficiali da parte del sig. Totti, anche attraverso di lei, per le frasi diffamatorie e peraltro aggravate a mezzo stampa nei riguardo della dott.ssa Fiordelisi. Frasi mai smentite dal Sig. Totti che, col suo silenzio, ha confermato e avallato tali frasi lesive dell’onore e della reputazione. Se neanche le scuse dovessero arrivare, si procederà per vie legali nei confronti suoi e del sig. Totti».

Altre storie di Vanity Fair che ti possono interessare

Related Posts