i-decessi-occultati

I DECESSI OCCULTATI


PREAMBOLO

L’ ultimo report dell’ Aifa sugli eventi avversi da vaccinazione anticovid aggiornato al 26 luglio 2021, riporta di 498 morti segnalate e 11mila effetti avversi gravi.

Ci teniamo a ricordare che la sorveglianza sugli eventi avversi in Italia è di tipo passivo, cioè lasciata alle segnalazioni spontanee dei sanitari e dei cittadini che le subiscono, senza prevedere raccolta dati immediata nei centri vaccinali e neanche procedure di controllo successive alla somministrazione, neanche per farmaci nuovi e immessi sul mercato in emergenza come i vaccini anticovid.

Ricordiamo inoltre che gli studi accreditati più ottimisti sul sistema di farmacovigilanza passiva, definiscono la quota di eventi avversi che questo sistema di controllo può intercettare, con il 6% di quelli effettivamente avvenuti.

GUIDA ALLA LETTURA E ALCUNE CONSIDERAZIONI SUL LAVORO REALIZZATO.

L’ articolo che vi proponiamo è un lavoro di indagine giornalistica e statistica sui decessi avvenuti con una correlazione temporale alle vaccinazioni anticovid in Italia.

Il periodo considerato parte dal primo gennaio (inizio campagna vaccinale) e si conclude il 31 luglio 2021.

I criteri di raccolta dati e notizie sono stati i seguenti:

1. articoli apparsi sulle pagine di informazione online, sulla stampa nazionale e locale;

2. pubblicazioni di avvenuta vaccinazione su profili personali e conferme attraverso commenti dei parenti e/o amici dei deceduti.

Tutti i dati, gli articoli, le foto, i link facenti parte dell’indagine, sono archiviati in ordine temporale e allegati al presente articolo, in modo da essere consultati e verificati.

La maggioranza degli articoli raccolti con informazioni utili, sono stati pubblicati da testate locali, soprattutto di piccoli centri e province con pochi abitanti.

Evidentemente la scarsità di notizie rilevanti lascia spazio alla pubblicazione di storie più particolareggiate, soprattutto quando l’evento fatale riguarda cittadini giovani, noti o decessi inaspettati.

Questo esclude inevitabilmente la parte di popolazione più anziana, gli ospiti delle RSA e i cittadini dei grandi centri ai quali sono spesso riservati necrologi generici.

Per le RSA ci limiteremo a citare qualche numero indicativo di decessi appena successivi a vaccinazione, apparsi sui media durante le prime settimane di campagna vaccinale, perché quei decessi sono citati senza dettagli e non hanno potuto fornire dati sufficienti alla parte statistica.

Inoltre, vogliamo sottolineare che per molti dei casi raccolti mancano informazioni fondamentali per gli obiettivi che ci siamo posti, come il tipo di farmaco utilizzato, il tempo intercorso dai sintomi e dai decessi ma soprattutto l’aggiornamento delle indagini e delle autopsie effettuate, quando vi siano state.

Quasi tutti gli articoli, anche immediatamente successivi all’evento fatale, dichiarano da subito la non correlazione con la somministrazione avvenuta.

Questo è avvenuto sia da parte dei redattori che dai rappresentanti delle istituzioni sanitarie intervistati, con una sistematicità e modalità comunicativa da copione scritto. Salvo poi specificare, in qualche caso, che bisogna comunque attendere dai 60 ai 90 giorni per le risultanze definitive.

Le risultanze attese non vengono quasi mai riportate nelle settimane e mesi successivi, lasciando così l’impressione che l’evento avverso sia appunto non correlato alla vaccinazione.

I sette casi di decessi finora accertati e ufficializzati da Aifa, di correlazione all’inoculo, hanno avuto comunque bisogno di tempo e approfondimenti clinici che sembrano negati alle numerose morti avvenute anche nelle ore successive alla somministrazione vaccinale, dalla fretta di derubricare l’evento a fatalità. 

Riportiamo l’esempio di un virgolettato del direttore della Ulss 3 Venezia che è stato contattato dalla stampa riguardo ad un caso di decesso postvaccino avvenuto nella sua zona di competenza:

«Ora dobbiamo escludere che ci sia nesso tra vaccinazione e morte – ha riferito il direttore generale Edgardo Contato – per questo abbiamo richiesto subito l’accertamento diagnostico, prima che intervenisse la Magistratura. Ogni altra affermazione, prima delle valutazioni del caso, è prematura». 

Dichiarazione semplicemente inquietante anche se giocata sul filo dell’ambiguità.

Un’altra difficoltà riscontrata nella raccolta delle informazioni e nella verifica dell’avvenuta vaccinazione, è stata la reticenza dei redattori ad indagare e riportare l’eventuale inoculo nelle numerose morti improvvise ed inaspettate di medici e sanitari, nonostante i numeri altissimi delle adesioni alla campagna vaccinale, soprattutto nei primi due mesi.

La reticenza alla segnalazione dei casi è stata confermata dalle rare denunce e richieste di indagine dei familiari e delle istituzioni sanitarie, anche per i decessi per cui si è avuta contezza dell’avvenuto inoculo, rispetto alla media delle altre categorie.

Da marzo in poi, con le altre categorie e fasce di popolazione coinvolte, i casi riportati dai media sono improvvisamente e significativamente aumentati, così come le denunce dei parenti.

I casi di sanitari utilizzati per la statistica, sono per questo, spesso tratti dagli annunci di avvenuta inoculazione dei profili social.

Ma soprattutto, c’è la netta impressione che fra le numerose morti improvvise di operatori sanitari giovani e sani, ci sia una quantità importante di danni non indagabili a causa della reticenza a verificare l’avvenuto inoculo.

Facciamo notare che la maggioranza degli operatori sanitari ha aderito alla campagna vaccinale già da gennaio e che ad oggi risulta non vaccinato un 10% scarso della categoria.

Questo ci ha spinto ad inserire una sezione estranea alle statistiche stilate, con un campione rappresentativo di decessi improvvisi di medici e sanitari in buona salute per i quali non siamo riusciti a verificare tramite notizia, l’avvenuta vaccinazione.

La sottovalutazione dei danni prodotti dai vaccini anticovid è significativamente preoccupante almeno per due ordini di ragioni.

La prima riguarda l’importanza della segnalazione di un evento avverso agli organi deputati (AIFA) che soprattutto per questa tipologia di farmaci, sviluppati in fretta e commercializzati in emergenza, rappresenta una verifica indispensabile sulla loro sicurezza, oltre che un obbligo di legge per i sanitari che si trovano a gestire un paziente con sintomi e patologie correlabili sia pure solo temporalmente.

Sappiamo invece da numerose testimonianze, anche rappresentate in alcuni articoli di questa indagine, che l’ambiente sanitario è molto restio a correlare o anche solo segnalare i danni prodotti dagli inoculi.

La seconda ragione è relativa all’aspetto ideologico e politico della vicenda che con norme sempre più stringenti e coercitive, accompagnate da comportamenti per nulla etici di molti sanitari e dei rappresentanti delle istituzioni, mettono a rischio la salute di quei cittadini ai quali potrebbero essere evitati danni ed eventi avversi con una corretta informazione, esami preventivi o anche interventi sanitari immediati e specifici quando ce ne fosse bisogno.

Nel corso della somministrazione di massa, sono emerse patologie specifiche come trombosi addominali, miocarditi e pericarditi, aggiunte successivamente nelle schede tecniche dei produttori. Nonostante ciò, all’insorgenza dei sintomi relativi, le strutture ospedaliere hanno continuato a tranquillizzare i pazienti, somministrando farmaci non idonei e rimandandoli a casa, causando sottovalutazione della patologia in corso, ricoveri successivi e ritardi spesso fatali per la vita del malcapitato.

Nelle storie che vi racconteremo e che potrete leggere nell’archivio ci sono innumerevoli casi di questo tipo!

Le considerazioni appena fatte, ci spingono ad affermare che i casi qui rappresentati siano solo la punta dell’iceberg di ciò che sta realmente accadendo nel paese.

Per questo sollecitiamo le associazioni di tutela della salute, l’ordine degli avvocati, la magistratura e la cittadinanza tutta, a pretendere chiarezza su ciò che sta avvenendo in conseguenza alla campagna vaccinale antocovid, cominciando con un approfondimento giudiziario serio e non ideologico sugli eventi fatali e gravi finora registrati.

Sperando che possa aiutare a prevenire i danni prossimi a verificarsi, oltre che a risarcire le famiglie ormai colpite nei loro affetti.

CONSIDERAZIONI STATISTICHE E CONCLUSIONI.

Dopo aver raccolto i dati forniti dagli articoli pubblicati e fonti varie come già specificato, li abbiano raggruppati mese per mese e poi confrontati complessivamente.

Sesso, età, professione, condizioni di salute precedenti, tipo di farmaco somministrato, tempo di sviluppo dei primi sintomi dall’ultimo inoculo, patologia del decesso, tempo fra inoculo e decesso, accertamenti ed eventuali risultanze.

Decessi per mese:

Gennaio  8  (5 donne – 3 uomini)

Febbraio 7  (4 d – 3 u)

Marzo    32 (13 d – 19 u)

Aprile     42 (16 d – 26 u)

Maggio  41 (11 d – 30 u)

Giugno   42 (15 d – 27 u)

Luglio      50 (15 d – 35 u)

TOTALE 222 (79 d – 143 u)

La campagna vaccinale è partita con Pfizer-BionTech per sanitari e ospiti delle Rsa e si è mantenuta tale fino a marzo quando è iniziata la somministrazione agli insegnanti e militari con AstraZeneca e man mano a tutte le categorie e fasce di età, aggiungendo poi i farmaci di ModeRNA e J&J.

Si nota l’incremento immediato di eventi fatali riportati dalle cronache in corrispondenza dell’ampliamento della somministrazione a Marzo, così come le richieste di indagini da parte dei familiari.

Gli eventi avversi e i decessi relativi sono usciti dall’ambiente ovattato delle corsie e delle residenze per anziani, divenendo di dominio pubblico e accendendo il dibattito nel paese, anche se il tema è stato lasciato fuori dai media nazionali con la barriera impenetrabile della negazione di correlazione recitata come un mantra dai commentatori e dagli esperti istituzionali.

La media dell’età relativa ai decessi dai noi registrati è oscillata fra i 65 e i 50 anni nel corso del tempo, attestandosi alla fine intorno ai 60 anni sia per gli uomini che per le donne, molto più in basso della media di età dei decessi per Covid che si posiziona oltre gli 80 anni.

Addentrandosi nei particolari:

il 45% dei decessi è sotto i 60 anni (100 casi),

il 28% sotto i 50 anni (62 casi),

il 13% sotto i 40 anni (29 casi).

Da giugno, con l’allargamento della somministrazione alla popolazione più giovane, si sono purtroppo registrati decessi anche in quelle fasce di età, con 9 casi under 30 dei quali 4 addirittura under 20.

Il dibattito pubblico si è concentrato sulla presunta pericolosità del prodotto anglo-svedese AstraZeneca con lotti ritirati, note ufficiali, dietrofront, cambi di strategia.

Analizzando i dati da noi raccolti, possiamo evidenziare che il 43,7% dei decessi è temporalmente attribuibile a Pfizer (97 casi),

il 25,22% ad AZ (56 casi), il 6,76% a ModeRNA (15 casi), il 3,15% a Johnson & Johnson (7 casi).

Per il resto dei decessi (55), non è stato possibile identificare il farmaco utilizzato.

Passando alle patologie registrate come causa di morte, abbiamo una prevalenza assoluta di fenomeni cardiovascolari e trombotici ma ciò che salta all’occhio è la prevalenza di trombosi addominali e cerebrali per i soggetti che hanno ricevuto AZ rispetto alla prevalenza di sindromi cardiache per chi ha ricevuto Pfizer.

Questa evidenza smonta definitivamente, se ce ne fosse bisogno, la presunta casualità dei decessi a seguito di inoculo del vaccino anticovid. Concetto rafforzato dagli interventi delle autorità di controllo che nel corso della somministrazione di massa, hanno dovuto inserire fra i rischi di eventi avversi, patologie cardiache per Pfizer e patologie trombotiche per AZ.

Per il siero anglo-svedese è stata addirittura individuata una sindrome specifica:

https://www.adnkronos.com/vaccino-covid-sindrome-trombosi-rare-vitt-ecco-le-possibili-cause_6qHcu3e3ginLmhvAzEnj5u


Di seguito una tabella estrapolata dai dati raccolti:

Infarto o arresto cardiaco: 102 (27 d – 75 u)

Trombosi ed emorragie

cerebrali:                                  27 (12 d – 15 u)

Trombosi addominali:          13 (9 d – 4 u)

Ictus:                                           7 (4 d – 3 u)

Arresto respiratorio:                5 (1 d – 4 u)

Embolia polmonare:                2 (d)

Aneurisma:                                4 (2 d – 2 u)

Covid:                                        30 (7 d – 23 u)

Malore improvviso:                  6 (2 d – 4 u)

Altre patologie:                          6 (3 d – 3 u)

Non pervenute:                       20 (12 d – 8 u)

Di particolare rilevanza è anche la distribuzione temporale dell’insorgere delle prime sintomatologie dalla somministrazione, confrontata con quella fra inoculo e decesso (partendo dall’ultimo inoculo effettuato).

Per i 222 casi considerati, nelle prime 3 ore è avvenuto il 12,6% delle insorgenze sintomatologiche (che abbreviamo in “sintomi”) e il 5.4% dei decessi.

Nelle 12 ore i sintomi sono saliti al 20,7% mentre i decessi all’ 11,3%

Entro un giorno:

31,1% sintomi, 19,8% decessi

Entro 5 giorni:

55,9% sintomi, 41,4% decessi

Entro 10 giorni:

64,9% sintomi, 47,4% decessi

Entro 30 giorni :

80,6% sintomi, 73,4% decessi.

Il restante si divide fra il 13.5% di tempistiche non pervenute e sintomi e decessi oltre i 30 giorni.

Questa distribuzione torna ad evidenziare la necessità assoluta di un intervento immediato e specifico all’insorgere delle prime avvisaglie che sono concentrate nelle ore e nei giorni appena successivi all’inoculo, per tentare di sventare i decessi che si concentrano soprattutto dopo i 5 giorni dalla somministrazione del farmaco.

Purtroppo dalle storie documentate, si riscontrano ritardi nella diagnosi, sottovalutazione dei casi e della sintomatologia, ricoveri ripetuti e frequenti errori medici per i quali molti sanitari sono tutt’ora indagati per omicidio colposo.

La presa d’atto dell’ eventualità di un evento avverso, con una anamnesi specifica e attenta al singolo soggetto, non è solo un dovere etico e morale del professionista, ma anche un obbligo di legge stabilito dai protocolli sanitari.

Così come l’aggiornamento professionale che in questo caso implica anche la messa in moto di un adeguamento delle linee guida a livello istituzionale, tenendo conto della novità del presidio medico somministrato, con controindicazioni e rischi patologici che i produttori stanno man mano calibrando.

Restando al tema, ecco la tabella relativa allo stato di salute precedente al trattamento :

Stato di salute:

Ottimo.               83 – 37,39%

Buono.                49 – 22,07%

Discreto.             14 – 6,3%

Cardiopatico.     22 – 9,91%

Pluripatologico. 10 – 4,5 %

Cond. critiche.     5 – 2,25%

Fragile.                   8 – 3,6%

Covid preced.       3 – 1,25%

Disabile.                 5 – 2,25 %

Non pervenuto.   23 – 10,36%

Dalla quale si può dedurre che il 65,76% dei decessi è avvenuto per soggetti che non avevano patologie importanti, sani, sanissimi o che non conoscevano l’esistenza di patologie silenti, a volte riscontrate ad un successivo esame autoptico.

Altro dato che merita approfondimenti con comparazione delle statistiche di incidenza di mortalità per soggetti sani in periodi pre-vaccinazione di massa antocovid e l’attivazione di un protocollo di screening, soprattutto cardiologico e circolatorio in vista della vaccinazione, eventualità addirittura avversata dal ministero della salute e dai medici di medicina generale.

Un costo per la comunità in fondo sostenibile se si pensa alle patologie asintomatiche che potrebbero emergere e alle vite salve.

Un caso esemplare è quello relativo alla morte di Sandro Tognatti, presente in archivio, sofferente a sua insaputa di cardiomiopatia aritmogena che la reazione immunitaria del vaccino ha slatentizzato.

Ci sono fino a 15mila soggetti, solo in Italia che soffrono di questa patologia prevalentemente asintomatica.

https://www.google.com/amp/s/amp.today.it/cronaca/sandro-tognatti.html

Oppure si può fare riferimento ai rischi che corrono i soggetti che soffrono di sindrome da perdita capillare:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/07/09/vaccini-covid-le-nuove-indicazioni-sulle-reazioni-avverse-dellema-janssen-sconsigliato-a-persone-con-sindrome-da-perdita-capillare-gli-esperti-possibile-legame-con-miocarditi-dopo-pfizer-e/6256185

Per non parlare del notevole numero di decessi per arresto cardiocircolatorio risultanti nelle ore successive, proprio per quei soggetti manifestatamente cardiopatici (circa il 10% del nostro campione).

E potremmo andare avanti con molti esempi.

L’ indagine può fornire ancora molti spunti di dibattito e approfondimento rispetto al controverso tema della vaccinazione di massa intrapresa con questi farmaci autorizzati con procedura d’emergenza.

Mettiamo a disposizione il presente archivio a chi vuole continuare il lavoro di ricerca, vigilanza e denuncia di questo fenomeno troppo sottaciuto, sperando di aver onorato la memoria di queste probabili vittime di un dio minore.

Ringraziamo tutti i cittadini che stanno raccogliendo questi eventi nei social e nei siti dedicati, in particolare

https://esclusacorrelazione.it/index.html

che è stata una delle fonti principali per la nostra indagine.

Auspichiamo la nascita di una associazione di vittime e parenti di vittime da vaccini anticovid,

con la quale saremmo felici di collaborare.

COORDINAMENTO NAZIONALE ISTANZA DIRITTI UMANI (Medici e Sanitari per la libera scelta)

ARCHIVIO DECESSI:

Gennaio

1)  6 gennaio, Genova, donna di 89 anni in RSA viene vaccinata e dopo poco  ha rash cutaneo e emorragia cerebrale. Trasportata all’ospedale Villa Scanzi. Muore la mattina dopo (Pfizer). Autopsia chiesta da ASL.

https://www.lastampa.it/savona/2021/01/06/news/genova-donna-di-89

2)  14 gennaio, Frosinone. Elisabeth Durazzo, Infermiera, anni 39, muore due giorni dopo l’iniezione. (Pfizer)

Il giallo dell’articolo della stampa locale con la scritta “appena vaccinata” poi sparita dal web.

https://www.secondopianonews.it/news/cronaca/2021/01/18/infermiera-muore-nel-sonno-a-frosinone-cause-naturali-ma-era-stata-vaccinata.html (immagine)

3)  14 gennaio, Mantova. Enrico Patuzzo, 64 anni, medico ospedaliero, muore poche ore dopo l’inoculazione di Pfizer. Era cardiopatico.

Questo è lo scandaloso risultato dell’autopsia:

“In relazione al decesso di un nostro collaboratore avvenuto il 14 gennaio, dopo vaccinazione anticovid (comirnaty), s’informa che in data odierna è stato eseguito il riscontro diagnostico, effettuato dall’équipe composta da un medico legale e un anatomopatologo di ASST Mantova, nonché dal professor Andrea Piccinini dell’Università degli Studi di Milano.

Dal riscontro si conferma che la causa del decesso è ascrivibile alle patologie preesistenti, aggravate da fatto acuto cardiaco.

Non è stato individuato alcun elemento che possa ricondurre il decesso a una delle condizioni descritte in letteratura nei casi di reazioni avverse per vaccini comunemente utilizzati.”

E’ con questa nota che la ASST Mantova riferisce come non ci sia correlazione tra il vaccino anti Covid e la morte del medico mantovano avvenuta lo scorso 14 gennaio.

https://primatreviglio.it/rubriche/topnewsregionali/medico-morto-dopo-il-vaccino-covid-a-mantova-ce-lesito-dellautopsia/

www.fanpage.it/milano/il-vaccino-non-centra-nulla-con-la-morte-del-medico-di-mantova/amp/ (immagine)

4)  15 gennaio, Rimini (prov), donna di anni 83, ricoverata in rsa, con gravi problemi psico-fisici e costretta in carrozzina. Il primo dicembre era risultata positiva ed era guarita 21 giorni dopo. Nonostante l’avvenuta infezione recente, le è stata somministrata la prima dose di Pfizer. È deceduta tre ore dopo. I parenti hanno sporto denuncia. Chiedono spiegazioni della scelta della vaccinazione, visto che le indicazioni parlano di 3-6 mesi

Procura di Rimini.

5)  21 gennaio, Albenga (Savona), donna di 85 anni viene portata al pronto soccorso poche ore dopo la prima dose di Pfizer avvenuta in rsa il giorno 19 gennaio. Muore 2 giorni dopo. Condizioni precedenti ritenute critiche. Autopsia ASL.

https://www.ivg.it/2021/01/ricoverata-dopo-vaccino-covid-muore-dopo-due-giorni-asl2-esclusa-correlazione/

www.savonanews.it/2021/01/22/amp/argomenti/cronaca-2/articolo/donna-di-85-anni-morta-dopo-il-vaccino-dalla-rsa-allospedale-poi-il-decesso-per-lasl-nessuna-co.html (immagine)

6)  22 Gennaio, Cesena. Miriam Gabriela Godoy, 49 anni, farmacista. 14 gennaio riceve prima dose Pfizer, 15 gennaio viene ricoverata per improvviso malore. Decesso per ictus. Nessuna patologia. Nessuna denuncia. Nessuna autopsia. Donati organi.

www.ilrestodelcarlino.it/ravenna/cronaca/si-%25C3%25A8-spento-il-sorriso-di-miriam-gabriela-godoy-la-farmacista-di-porto-corsini-1.5936878/amp (immagine)

https://www.ravennanotizie.it/cronaca/2021/01/22/ravenna-stimata-farmacista-di-porto-corsini-muore-stroncata-da-un-malore-lascia-4-figli/ (immagine)

7) 23 Gennaio, Nocera. Mauro D’Auria, Medico ospedaliero, 45 anni, muore il giorno dopo la prima dose (Pfizer). Arresto cardiaco mentre giocava a tennis. Nessuna patologia. Nessuna denuncia. Nessuna autopsia.

https://www.secondopianonews.it/news/cronaca/2021/01/25/si-vaccina-e-muore-il-dottor-mauro-valeriano-dauria.html (immagine)

8) 24 gennaio, Roma. Luigi Buttazzo, Strumentista di Sala Operatoria, muore alcuni giorni dopo la seconda dose Pfizer, stroncato da infarto nel sonno. Nessuna patologia. Nessuna denuncia. Nessuna autopsia.

https://www.secondopianonews.it/news/cronaca/2021/01/27/un-altro-infermiere-muore-nel-sonno-infarto-aveva-fatto-la-seconda-dose-di-vaccino.html (immagine)

Febbraio

9)  2 febbraio, Verona. Cristina Maria Murari, infermiera, anni 55, muore due giorni dopo aver assunto la prima dose di Pfizer. Nessuna patologia precedente. Procura di Verona

https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/donna_morta_dopo_vaccino_covid_infermiera_ospedale_negrar-5762663.html

https://www.secondopianonews.it/news/salute/ 2021/02/10/covid-muore-unaltra-infermiera-vaccinata-ma-non-ce-nesso-ce-chi-nasconde-la-verita.html (immagine)

10)  9 febbraio, anziano deceduto in una rsa a Fasano. Prima dose Pfizer il 27 dicembre, seconda dose il 04 febbraio. Aveva patologie precedenti

https://www.quotidianodipuglia.it/brindisi/un_positivo_e_un_deceduto_in_una_rsa_avevano_ricevuto_la_seconda_dose_di_vaccino_appena_cinque_giorni_fa-5755933.html

11) 20 febbraio, Giuseppe Maniscalco, Trapani, 54 anni, vice-comandante Carabinieri, buona salute, prima dose AZ lotto ABV2856 il 19 febbraio, poi malore, dolore al braccio e decesso per interruzione cardiaca 48 ore dopo, Procura di Trapani. MA SE IL MALORE AL BRACCIO È INTERVENUTO POCHE ORE DOPO L’INOCULAZIONE,  CONTA CHE IL DECESSO SIA AVVENUTO DOPO LE 48 ORE?

https://m.tp24.it/2021/02/22/cronaca/trapani-sara-l-autopsia-a-stabilire-le-cause-del-decesso-del-carabiniere-giuseppe-maniscalco/160598

https://www.lasicilia.it/news/covid/398931/covid-carabiniere-muore-dopo-il-vaccino-a-trapani-ma-autopsia-non-conferma-nesso.html

12)  24 febbraio, Bra (Cuneo). Silvia Della Valle, 40 anni, operatrice sanitaria in una casa di riposo,  muore per arresto cardiaco pochi giorni dopo la seconda dose di Pfizer.

https://www.google.com/amp/s/www.secondopianonews.it/news/salute/2021/03/02/muore-a-40-anni-unaltra-infermiera-infarto-aveva-ricevuto-la-2-dose-del-vaccino.html%3famp (immagine)

13)  25 febbraio, RSA Bottai di Colle Val d’Elsa (Siena), donna di 95 anni vaccinata con doppia dose Pfizer, ultima il 25 gennaio, muore per aver contratto il Covid qualche giorno fa.

https://corrieredisiena.corr.it/news/siena/26355454/coronavirus-infettivologo-toti-anziana-morta-dopo-vaccino-siena-aspettare-risultati-esami.html

14)  26 febbraio, Caserta. Ugo Scardigli, Operatore sanitario (paramedico), 53 anni, in buona salute. Prima dose Pfizer 13 gennaio, seconda dose 3 febbraio. Dopo poco comincia a stare male.

Riscontrata positività e polmonite. Decesso per variante inglese. (?)

Ferdinando Russo, direttore generale ASL di Caserta ha quindi chiarito: “Il quadro clinico evidenziava una forma di polmonite in atto già da dieci-dodici giorni. Quindi prima ancora che la prima dose potesse produrre anticorpi a sufficienza”. Questa, insomma, la spiegazione del decesso. Il calvario di Scardigli è proseguito con il trasferimento al Covid Hospital di Maddaloni, dove ha perso la vita nella mattinata di sabato, in seguito a un ulteriore aggravamento.

(QUINDI IL 3 FEBBRAIO È STATO VACCINATO CON UNA POLMONITE IN CORSO DA ALMENO 10 GG. COMPLIMENTI AI MEDICI CHE DEVONO VERIFICARE LE CONDIZIONI CLINICHE PRIMA DELL’INOCULO!!!)

https://edizionecaserta.net/2021/02/27/ucciso-da-variante-inglese-aveva-scoperto-contagio-3-giorni-dopo-la-seconda-dose-di-vaccino/ (immagine)

15)   26 febbraio, Michela Foderini, Perugia, , 49 anni,  buona salute,  fotografa, 14 gennaio prima dose, 5 febbraio seconda dose AZ muore per arresto cardiaco improvviso, nessuna indagine, donati gli organi

Marzo

16)   2 marzo, Anna Maria Mantile, Napoli, 62 anni, insegnante, buona salute, prima dose  AZ il 27 febbraio, malori 2 ore dopo inoculazione, decesso per infarto intestinale. Non aveva malattie pregresse. Procura di Napoli.

È stato uno dei primi casi ad accendere i riflettori su AstraZeneca.

https://www.google.com/amp/s/amp.ilgiornale.it/news/cronache/insegnante-morta-vaccino-indagati-due-medici-1929599.html (immagine)

17)   4 marzo, Cornel Strüning, Bressanone, odontoiatra tedesco di 63 anni, in servizio in Alto Adige da 25 anni. Ha ricevuto la seconda dose di Pfizer i primi di febbraio, accusando dopo poco tempo forti dolori alle articolazioni, febbre e aritmie cardiache. Tre settimane dopo ha avuto un ictus e, dopo un periodo in terapia intensiva, è deceduto. Procura di Bolzano.

https://www.altoadige.it/cronaca/medico-parla-di-morte-anomala-dopo-il-vaccino-l-asl-vuole-chiarezza-1.2852099 (immagine)

18)   4 marzo, Massimiliano Michelon, Voghera, 50 anni, 15 gennaio prima dose 12 febbraio seconda dose (Pfizer) arresto cardiaco in casa. Soccorso dai colleghi del 118. Deceduto sul posto. Nessuna patologia, nessuna indagine.

https://mobile.twitter.com/25O319/status/1368115269646901248/photo/1 (certificato vaccinazione dal profilo)

https://www.vogheranews.it/wp/2021/03/voghera-04-03-2021-cri-in-lutto-scomparso-a-50-anni-il-collega-massimiliano-michelon/ (immagine)

19)   4 marzo, Silvana Prestandrea, Messina, 44 anni, buona salute Volontaria CRI, muore dopo pochi giorni di coma (!)  dopo prima dose (AZ)

https://mobile.twitter.com/25O319/status/1368114633589030914

https://thepolitical.news/2021/03/08/messina-volontaria-croce-rossa-muore-improvvisamente-dopo-vaccino-anti-covid/ (immagine)

20)  7 marzo, Davide Villa, Catania, 50 anni, poliziotto, cause decesso emorragia cerebrale conseguente a trombosi, prima dose AZ 24 febbraio, inizio malessere il giorno dopo, Procura di Catania e Messina. Procuratore Zuccaro: doveva ricevere un altro vaccino!

Al poliziotto è stata somministrata una dose proveniente dallo stesso lotto di cui l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha deciso in via precauzionale di emettere un divieto di utilizzo su tutto il territorio.

www.lasicilia.it/news/catania/398928/poliziotto-morto-a-catania-12-giorni-dopo-il-vaccino-aperto-un-fascicolo.amp (immagine)

21)  9 marzo, Gianluca Picchi, Grosseto, 51 anni, insegnante, prima dose AZ metà febbraio, decesso per malore alla guida. Procura di Grosseto

https://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2021/03/17/news/diteci-di-cosa-e-morto-gianluca-esposto-dei-familiari-c-e-autopsia-1.40040619 (immagine)

22)   9 marzo, Stefania Maccioni, Cerveteri, 51 anni, insegnante, in buona salute, l’iniezione il 25 febbraio del lotto ABV5811  AZ, dopo poche ore sono iniziati i problemi, decesso per trombosi venosa cerebrale massiva dopo il ricovero al Gemelli in coma, avvenuto il 7 marzo. La sorella: Per due giorni dopo il vaccino Stefania era stata molto male con febbre, vomito, tachicardia e mal di testa molto forte. Poi si era un po’ ripresa e, pur intontita, era tornata al lavoro. Il 6 marzo però l’emicrania si è ripresentata più forte di prima’. Il mattino seguente l’insegnante è stata trovata in coma, nel letto. Denuncia e indagini procura di Roma.

www.scuolainforma.it/2021/03/17/astrazeneca-la-sorella-della-docente-di-roma-stefania-era-sana-come-un-pesce-vogliamo-la-verita.html/amp

https://www.civonline.it/2021/03/17/astrazeneca-nessun-effetto-collaterale-per-colleghi-di-stefania/(immagine)

www.terzobinario.it/la-prof-stefania-maccioni-di-cerveteri-morta-dopo-la-vaccinazione-denuncia-della-famiglia/amp/

23)   10 marzo, Vincenzo Russo, Afragola (Na), 58 anni, dipendente scolastico, ATA, trombosi venosa un anno prima, cause decesso non riportate, solo globuli bianchi alti, 7 marzo prima dose AZ lotto ABV2856. Russo si è subito sentito male appena tornato a casa. Spasmi intestinali e nausea. Ricoverato, la sua situazione è precipitata in breve tempo. Procura di Nola.

https://www.napolitoday.it/cronaca/bidello-muore-dopo-vaccino.html (immagine)

24)   11 marzo, Stefano Paternò, Augusta, 43 anni, sano, militare marina, deceduto in casa per arresto cardiaco (!) 17 ore dopo vaccino AZ lotto ABV2856, Procura di Siracusa

C’E’ CORRELAZIONE! Ci sono voluti 2 mesi e mezzo! E guarda il caso era cugino di mons. Giuseppe Silvestrini, cappellano del Papa e segretario della Nunziatura apostolica  a Praga.

https://www.lasiciliaweb.it/2021/05/26/militare-morto-dopo-vaccino-az-ce-correlazione/ (immagine)

25)  11 marzo, L. M., Rocca di Papa, 45 anni, odontoiatra, buona salute, prima dose AZ  lotto ABV5811 il 19 febbraio. arresto cardiaco improvviso, accasciato in strada, Procura di Velletri

https://mobile.ilcaffe.tv/articolo/74819/dentista-romano-morto-un-mese-dopo-il-vaccino-disposta-l-autopsia

26)   13 marzo 2021, Vittorio Veneto – Serravalle (TV), Rossana De Santis, operatrice sanitaria  di 54 anni, sana , vaccinata per lavoro, era in visita da un’amica.

https://www.ilgazzettino.it/nordest/treviso/operatrice_socio_sanitaria_morta_infarto_rossana_de_santis_vittorio_veneto_tarzo-5828414.html (immagine)

27)  14 marzo, Sandro Tognatti, Biella, 57 anni, insegnante, prima dose AZ 13 marzo, decesso 14 marzo (14 ore dopo) per arresto cardiaco improvviso. No patologie precedenti.

Mentre Ema, Aifa e AZ si affaticano per tenere a distanza la correlazione fra vaccino e trombi (rarissimi casi non dimostrati in linea con gli eventi naturali), per questo decesso il medico legale Roberto Testi ha battuto ogni record di nonsense: “Non sono stati rilevati trombi, ma si è trattato di un infarto che nulla a che a vedere con il vaccino AstraZeneca.”, Procura di Biella chiede sequestro lotto ABV5811

https://www.lastampa.it/biella/2021/03/15/news/il-vaccino-anti-covid-poi-l-attacco-cardiaco-sandro-tognatti-57-anni-non-soffriva-di-altre-malattie-1.40028922 (immagine)

28)   14 marzo, Giuseppe Morabito, Vergato (Bo), 61 anni, docente, prima dose AZ il 3 marzo, poi malessere dal giorno dopo in progressivo peggioramento fino alla scoperta del cadavere in casa da parte dei colleghi, Procura di BOLOGNA

https://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/prof-morto-il-medico-che-lo-ha-vaccinato-la-dose-faceva-parte-del-lotto-sequestrato-1.6137208 (immagine)

29)   15 marzo, Fabrizio Provinciali, 81enne, Sassello (Savona), uomo con patologie pregresse muore per arresto cardiocircolatorio dopo poche ore dalla seconda dose (Pfizer) effettuata al centro vaccinale della provincia. La prima effettuata il 22 febbraio.

La correlazione è stata esclusa dai media appena poche ore dopo il decesso.

https://www.primocanale.it/notizie/sassello-muore-81enne-con-patologie-pregresse-appena-vaccinato-esclusa-correlazione-229104.html

30)   15 marzo, Michele Quintiero, Vibonate, vigile urbano di 62 anni è morto per interruzione cardiaca 2 ore dopo la prima dose di Pfizer in Asl. Era cardiopatico. La procura di Lagonegro ha aperto una inchiesta.

https://www.infocilento.it/2021/03/20/vibonati-autopsia-su-michele-quintiero-nominati-i-medici/ (immagine)

Due articoli dello stesso giornale.

Nel primo del 16 marzo, la responsabile ASL dichiara che non si può stabilire una correlazione col vaccino (a poche ore dal decesso).

Nel secondo, del 22 marzo il giornalista scrive che bisogna aspettare almeno 30 giorni dall’esame autoptico per escludere l’eventuale nesso (!)

31)   15 marzo, Licata (Ag), C. S. operatore sanitario di 52 anni, impiegato in una struttura privata, muore pochi giorni dopo la prima dose di Pfizer effettuata a febbraio, per emorragia cerebrale. Procura di Agrigento.

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/operatore-sanitario-muore-trombosi-vaccino-astrazeneca-1931161.html

32)   16 marzo, Enrichetta Iacovone, Roseto degli Abruzzi, 65 anni, insegnante, prima dose AZ, decesso per infarto ma viene ricoverata dopo giorni di febbre e malesseri pervenuti dopo la vaccinazione in reparto Covid.Il figlio presenta esposto.

https://abruzzoweb.it/covid-muore-a-roseto-insegnante-di-65-anni-familiari-annunciano-esposti/ (immagine)

33)   16 marzo, Taranto, Dario Maniglia, noto imprenditore di 57 anni. Muore due giorni dopo la vaccinazione.

https://www.imolaoggi.it/2021/03/17/taranto-morto-dopo-il-vaccino/

34)   16 marzo, Emanuele Calligaris, Udine, 46 anni, buona salute, maggiore carabinieri, decesso per emorragia cerebrale, 4 marzo prima dose (AZ). Il 12 marzo malori, febbre e vomito. Il ricovero il 15 marzo.  A fine marzo disposta nuova perizia dopo la prima della struttura ospedaliera che aveva escluso correlazione con vaccino. Procura di Udine

https://www.ilgazzettino.it/nordest/udine/atrazeneca_vaccino_carabiniere_morto_emanuele_calligaris-5865934.html (immagine)

35)   17 marzo, Pietro Taurino, maresciallo CC di Salerno in servizio a Mantova, 50 anni, 4 marzo prima dose AZ (uno dei lotti poi sequestrati), ricoverato il 15 marzo è deceduto per trombosi del seno venoso cerebrale, Procura di Mantova

https://www.ilmeridianonews.it/2021/03/pietro-carabiniere-50enne-muore-per-trombosi-dopo-la-somministrazione-di-astrazeneca/ (immagine)

https://necrologie.gazzettadimantova.gelocal.it/news/122866

36)   18 marzo, Sonia Battaglia, Napoli, 54 anni,  insegnante, “Non aveva patologie pregresse”, 1 marzo prima dose AZ lotto ABV5811, si sente male dopo 24 ore. 12 gg di febbre e vomito ma non viene portata in ospedale dal personale del 118 che la riteneva non grave. Il 13, dopo episodi di paresi ripetuti, il figlio la porta in ospedale personalmente. Emorragia cerebrale e trombosi massiva. Denuncia familiari. Procura di Nola.

https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/03/18/news/astrazeneca_vaccino_morta_sonia_donna_napoli-292809933/ (immagine)

37)   21 marzo, Ciro Castellaro, 62 anni, operatore scolastico di Napoli. Prima dose AZ il 26 febbraio e da subito accusa malesseri. Il 7 marzo accusa problemi respiratori ma tampone negativo. Solo dopo ricovero l’8 viene accertata positività. Deceduto in terapia intensiva, Procura di Napoli.

https://www.napolitoday.it/cronaca/morto-dopo-vaccino-anti-covid.htmlw (immagini)

38)   22 marzo, Torino, Vincenzo Gallo, ingegnere di 37 anni originario di Naro (Agrigento), era stato da poco assunto dalla Asl di Torino e si era sottoposto a vaccinazione AstraZeneca il 26 febbraio. È morto improvvisamente in una camera di albergo. Arresto cardiaco. Procura Torino.

https://stopcensura.online/agrigento-ingegnere-37enne-muore-dopo-vaccino-astrazeneca-malore-improvviso/ (immagine)

39)   24 marzo, Gela, Zelia Guzzo, docente di 37 anni, riceve prima dose di AZ il primo marzo. Dopo 11 giorni i malori e il ricovero per emorragia cerebrale. Dopo aver subito un delicato intervento chirurgico la donna è comunque deceduta. Nessuna patologia pregressa. Procura di Gela.

https://www.google.com/amp/s/www.ragusaoggi.it/gela-e-morta-la-professoressa-zelia-guzzo-aveva-ricevuto-il-vaccino-ma-e-da-dimostrare-la-relazione-fra-la-morte-e-il-siero/amp/ (immagine)

40)   24 marzo, Ilaria Pappa, docente, Ischia, 31anni, è stata uccisa da una trombo-embolia all’ospedale cardarelli di Napoli. Prima dose AZ il 28.02. Malore il 16 marzo, peggioramento fino a coma e decesso. Procura Napoli

https://www.teleischia.com/267290/la-scuola-in-lutto-e-morta-la-prof-ilaria-pappa-31-anni-a-causa-di-una-tromboembolia/ (immagine)

https://www.positanonews.it/2021/03/ischia-scuola-in-lutto-per-la-morte-della-giovane-docente-ilaria-pappa/3477534/ (immagine)

41)   25 marzo, Latina, Raffaele Tramontano finanziere di 48 anni, sottoposto a prima dose AZ il 23 marzo, accusa malesseri fisici da subito, torna comunque al lavoro e muore davanti ai colleghi in attesa di intervento 118. No patologie precedenti. Procura di Cassino.

https://www.linchiestaquotidiano.it/news/2021/03/26/formia-si-sente-male-e-muore-in-ufficio-finanziere-del-cent/38030 (immagine)

42)   26 marzo, Daniela Filippi, 60 anni, insegnante, Trentino. 10 marzo prima dose AZ. 26 marzo decesso. Nessuna inchiesta.

https://www.worldnotix.net/2021/03/28/trento-maestra-60enne-muore-dopo-vaccino-astrazeneca-il-cordoglio-del-trentino-voll (immagine e post)

https://www.nextquotidiano.it/daniela-filippi-sfogo-figlio-contro-no-vax/ (immagine)

43)   28 marzo, Palermo, Cinzia Pennino, insegnante. 46 anni. Nessuna patologia precedente. Il 7 marzo si era presentata all’ hub vaccinale della Fiera ma il medico le aveva sconsigliato l’inoculo di Astrazeneca a causa dell’obesità. Il giorno 11 marzo la docente si è ripresentata alla Fiera e questa volta gli è stata inoculata la prima dose di AZ. Dopo qualche giorno, malesseri, vomito e febbre fino al ricovero al policlinico di Palermo avvenuto il 28 marzo dove la Pennino è deceduta per trombosi intestinale. Procura di Palermo.

https://www.palermotoday.it/cronaca/docente-morta-cinzia-pennino-vaccino-astrazeneca-indagini.html (immagine)

44)   29 marzo, Montalto Uffugo (Cosenza), uomo di 75 anni deceduto in casa dopo prima somministrazione di AZ avvenuta il 27 mattina. Cardiopatico. Procura di Cosenza.

45)   29 marzo, Macerata Campania (Caserta) , Baldassarre Nero, maresciallo CC, 49 anni. Era stato vaccinato i primi giorni di marzo con la prima dose di AZ, come gli altri carabinieri della sua stazione, anch’essi contagiati. Ricoverato in terapia intensiva, è deceduto per complicazioni Covid.

napoli.repubblica.it/cronaca/2021/03/29/news/covid_morto_carabiniere_caserta_maresciallo_baldassarre_nero-294227653/amp/ (immagine)

https://www.ergotv.it/cronaca/macerata-covid-caserma-carabinieri/

https://www.alessandriaoggi.info/sito/2021/03/30/maresciallo-dei-carabinieri-muore-dopo-il-vaccino

46)   30 marzo, Messina, Augusta Turiaco, insegnante di musica di 55 anni. Prima dose AZ l’11 marzo.

Dopo qualche giorno i malori e gli esami che stabilivano coaguli e trombi compreso il cervello.

Il 28 marzo la donna entra in coma.

“A seguito dell’autopsia sul cadavere della prof. Turiaco, i consulenti nominati dall’avv. Agnello in difesa dei familiari – Prof. Daniela Sapienza (medico legale), Prof. Guido Ferlazzo (immunologo) e Prof. Andrea Alonci (ematologo) – hanno già evidenziato che “dalla documentazione clinica acquisita e dall’esame macroscopico cadaverico, è possibile confermare l’ipotesi diagnostica clinica laboratoristica che esclude preesistenti patologie che possano aver avuto un ruolo significativo nel determinismo della trombosi polidistrettuale”

http://www.strettoweb.com/2021/05/il-caso-della-morte-di-augusta-turiaco-sottoposto-a-studio-internazionale-dei-vaccini-anti-covid/1188212/ (immagine)

http://www.strettoweb.com/2021/04/messina-morte-augusta-turiaco-esposto-avvocato-agnello-contro-astrazeneca/1165206/ (immagine)

47)   31 marzo, Agrigento, Adriana Zicari, dirigente ditta trasporti, 69 anni, il 21 marzo vaccino Astrazeneca, 25 marzo il ricovero. Morte per sospetta TROMBOSI. Procura di Agrigento

https://palermo.repubblica.it/cronaca/2021/03/31/news/agrigento_70enne_muore_per_sospetta_trombosi_quattro_giorni_primsa_vaccinata_con_astrazaneca-294549577/

https://www.ragusanews.com/cronaca-donna-accusa-un-malore-e-muore-era-stata-vaccinata-con-astrazeneca-124116/ (immagine)

Aprile

48)   2 aprile, Empolese Valdelsa, Giovanni Chielpo, 60 anni, operaio, residente a Fucecchio è morto intorno alle 19.00, vaccinato con Moderna perché soggetto fragile (asportazione di rene un anno fa). L’inoculazione era avvenuta alle 13 presso l’ospedale di Empoli.

A casa ha iniziato a vomitare sangue copiosamente. Anche il rapido intervento del 118 nulla ha potuto. Emorragia cerebrale. Procura di Firenze.

https://www.lanazione.it/empoli/cronaca/muore-dopo-il-vaccino-oggi-l-autopsia-1.6212332

https://necrologie.iltirreno.gelocal.it/news/121337

49)   2 aprile, Lanciano (Chieti), Celestina De Santis, ex infermiera di 83 anni, ha ricevuto la seconda dose di Pfizer e dopo aver atteso qualche minuto nella struttura è salita in auto con la figlia sentendosi subito male. È intervenuto il 118 ma nulla si è potuto.

Morte cardiaca improvvisa. Procura di Lanciano.

http://www.tgmax.it/lanciano-autopsia-ex-infermiera-deceduta-dopo-il-vaccino-non-ce-nesso/ (immagine)

50)   4 aprile, Genova, Francesca Tuscano, insegnante di 32 anni, vaccinata il 22 marzo con Astrazeneca, è deceduta all’ospedale San Martino. Quadro trombotico ed emorragico cerebrale. Donati gli organi. Procura di Genova. genovatoday.it/attualita/coronavirus/insegnante-astrazeneca-morta.html

www.ilsecoloxix.it/italia/2021/04/04/news/francesca-era-contenta-di-essere-vaccinata-non-aveva-patologie-ci-dicano-cosa-e-successo-1.40115758/amp/ (immagine)

https://www.alessandriaoggi.info/sito/2021/04/06/aperta-uninchiesta-sulla-morte-della-giovane-professoressa-genovese-che-si-era-vaccinata-con-astra-zeneca/ (immagine)

51)   5 aprile Lanzo Torinese (Ivrea), Maria Rosa Casanova, pensionata di 77 anni. Viene vaccinata con la prima dose di Moderna la mattina di pasquetta. Muore la sera in casa per infarto. Diabetica ed ipertesa, dopo l’autopsia si parla di non correlazione perché il suo decesso è avvenuto per infarto e non per trombosi (!). Denuncia figlia. Procura di Ivrea

https://www.ilrisveglio-online.it/articolo/xxAKuGPldUWzBBnvG6f4UA/a-77-anni-muore-poche-ore-dopo-essere-stata-vaccinata-stop-ai-funerali

www.lastampa.it/topnews/edizioni-locali/torino/2021/04/10/news/morta-dodici-ore-dopo-il-vaccino-anti-covid-l-autopsia-assolve-moderna-1.40133244/amp/ (immagine)

https://www.google.com/amp/s/www.leggilo.org/2021/04/12/maria-rosa-casanova-autopsia-vaccino-ospedale/amp/

52)   6 aprile, Capoterra (Cagliari), Carlo Monni, imprenditore di 81 anni. Vaccinato a metà marzo, il 20 marzo festeggia al ristorante il suo compleanno e dopo circa dieci giorni viene ricoverato per Covid. Muore in ospedale sette giorni dopo il ricovero. Tipo di vaccino non pervenuto.

https://www.castedduonline.it/capoterra-diventa-un-caso-nazionale-il-compleanno-di-carlo-monni-43-contagiati-il-festeggiato-muore/ (immagine)

53)   6 aprile, Cosenza, Salvatore Perri, 45 anni, docente di politica economica all’Università della Magna Grecia. 22 marzo (14 giorni prima) riceve vaccino anti Covid AZ, muore colpito da infarto. Procura di Cosenza.

https://lanuovacalabria.it/umg-in-lutto-e-morto-il-professore-salvatore-perri (immagine)

https://www.secondopianonews.it/calabria/cosenza/2021/04/08/un-altro-docente-muore-di-infarto-aveva-fatto-il-vaccino-ennesima-coincidenza.html (immagine)

54)   7 aprile, Savona, “Ieri mattina, mercoledì 7 aprile, è deceduto per arresto cardiocircolatorio un uomo di 75 anni di Carcare, al quale il giorno precedente era stata somministrata la prima dose di vaccino Pfizer al centro vaccinale della scuola penitenziaria di Cairo Montenotte”. Lo comunica, in una nota, la Asl 2 savonese. “Sono scattate le procedure di controllo e verifica e il caso è stato segnalato alle autorità competenti”. Soffriva di ipertensione arteriosa. Denuncia dei familiari.

https://www.google.com/amp/s/www.savonanews.it/2021/04/08/amp/argomenti/cronaca-2/articolo/morto-a-75-anni-dopo-vaccino-pfizer-la-denuncia-a-carcare.html

57)   9 Aprile, Frattamaggiore (Napoli), Salvatore Franzese, anni 80, deceduto per arresto cardiocircolatorio poco dopo essere stato sottoposto alla prima dose di  Pfizer. Si è sentito male mentre si allontanava dal centro vaccinale.

Crisi respiratoria in auto. Portato all’ospedale è deceduto. Denuncia familiari. Procura di Napoli

https://www.ergotv.it/news/morto-salvatore-franzese-vaccino-frattaminore/ (immagine)

https://napoli.occhionotizie.it/frattaminore-salvatore-franzese-morto-vaccino-autopsia/  (immagine)

58)   9 aprile, Senigallia, uomo di 81 anni deceduto per trombosi fulminante 12 ore dopo la seconda dose di Pfizer. La asur dichiara che non è detto che ci sia correlazione. I parenti non chiedono indagini!

https://www.oggiscuola.com/web/2021/04/12/uomo-di-81-anni-morto-dopo-seconda-dose-pfizer-a-senigallia/

59)   9 aprile, Tusa (Messina) , Mario Turrisi, avvocato, 45 anni, nessuna patologia precedente.

Prima dose AZ il 12 marzo. Dopo qualche giorno i malori e i forti mal di testa.

Decesso per emorragia cerebrale

https://www.nebrodinews.it/lavvocato-mario-turrisi-e-morto-indiziato-astrazeneca/ (immagine)

https://palermo.repubblica.it/cronaca/2021/04/09/news/caso_vaccini_dichiarata_la_morte_cerebrale_dell_avvocato_di_tusa-295653222/

60)   9 aprile, Matino (LE) – Maria Addolorata Basta, 84 anni, muore 12 ore dopo aver ricevuto il vaccino Moderna. Era in buona salute e non soffriva di criticità particolari. Disposta autopsia da ASL. Procura di Lecce.

https://www.corrieresalentino.it/2021/04/muore-a-distanza-di-12-ore-dalla-somministrazione-della-prima-dose-del-vaccino-asl-dispone-lautopsia/

https://www.google.com/amp/s/www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/lecce/1292599/lecce-85enne-muore-dopo-vaccino-moderna-accertamenti-dell-asl.amp61)   11 aprile. La Maddalena – Pierpaolo Impagliazzo, 58 anni,  dipendente civile della Marina, muore per trombosi diffusa. Vaccinato il 25 marzo con AstraZeneca..

Aveva fatto il vaccino a Mariscuola e dopo qualche giorno aveva cominciato a stare male. Aveva forti dolori addominali, febbre, diarrea, vomito ed era andato al pronto soccorso della Maddalena dove era stato dimesso nella stessa giornata. Ma le sue condizioni avevano continuato a peggiorare. Quindi era ritornato al pronto soccorso e dopo una serie di esami era stato trasferito in elisoccorso al Giovanni Paolo II di Olbia, dove era stato operato per un’emorragia interna. Successivamente era stato trasferito al Brotzu. Dove è morto per trombosi diffusa dell’apparato addominale. Procura di Cagliari.

https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2021/04/13/vaccini-morte-sospetta-procura-di-cagliari-apre-inchiesta_06deb0ba-2769-4686-89ef-bf0637b27156.html

http://www.guardiavecchia.net/2021/04/13/la-procura-di-cagliari-ha-disposto-lautopsia-sulla-salma-di-pierpaolo-impagliazzo/ (immagine)

62)   11 aprile, Castel di Sangro – Loreta Sciulli, 54 anni, infermiera, era stata vaccinata pochi giorni prima, morta per infarto in casa. Lavorava in una casa di riposo.

I giornali speculano sulla morte del marito sei mesi prima, parlando per lei di morte per dolore!

https://www.alessandriaoggi.info/sito/2021/04/12/covid-appena-vaccinata-muore-dinfarto/ (immagine)

https://www.ilcentro.it/l-aquila/muore-di-dolore-aveva-54-anni-sei-mesi-fa-la-perdita-del-marito-1.2608568

63)   11 aprile, Palermo, Francesca Paola Vizzini, 75 anni, morta 5 giorni dopo prima dose del vaccino Astrazeneca, ricevuto all’hub Fiera del Mediterraneo. Da venerdì 9 aveva cominciato ad accusare malori. Domenica è deceduta nonostante l’intervento del 118. Autopsia per chiarire le cause del decesso. Procura di Palermo.

https://www.ansa.it/sicilia/notizie/2021/04/13/caso-vaccini-donna-75-anni-muore-dopo-astrazenecainchiesta_9443f280-7fa4-45a3-b8ed-d4b76cb05521.html

amp.palermotoday.it/cronaca/morta-francesca-paola-vizzini-inchiesta.html

64)  12 aprile, Collepasso (Lecce). Cosima Scorrano 83enne di Collepasso è morta, nella notte tra sabato e domenica, 48 ore dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer.

In via precauzionale, l’Asl ha disposto che, subito dopo i funerali tenutisi nell’odierna mattinata, venisse fatta l’autopsia per accertare – al fine di “escludere od includere” – “il messo di causalità” tra i due eventi (morte e vaccino). L’anziana soffriva di patologie pregresse (era anche cardiopatica).

https://www.infocollepasso.it/2021/notizie/anziana-di-collepasso-muore-dopo-il-vaccino-lasl-dispone-per-precauzione-lautopsia.html

https://www.corrieresalentino.it/2021/04/muore-dopo-un-paio-di-giorni-dalla-prima-dose-di-vaccino-asl-apre-inchiesta-su-un-altro-decesso/

65)   12 aprile, Codogne’ (TV) – Csaba Gombos, 85 anni, medico in pensione, era stato vaccinato con prima dose Pfizer. Era stato male per qualche giorno, quando è uscito a passeggiare si è accasciato stroncato da infarto.

https://www.ilgazzettino.it/nordest/treviso/morto_csaba_gombos_medico_volante_appena_vaccinato_codogne-5895238.html

66)   14 aprile, Enna, Gaetano Baglì, 48 anni, tecnico radiologo, deceduto 7 giorni dopo seconda dose vaccino Pzifer. Si era sentito male il 10 aprile all’ospedale Chiello di piazza Armerina, sul luogo del lavoro. Patologia oncologica risolta. Sequestrata salma dai Nas durante il funerale. Arresto cardiaco. Procura di Enna.

https://www.blogsicilia.it/enna/radiologo-morto-enna-vaccino-pfizer/592033/

https://www.piazzaindiretta.it/2021/04/13/piazza-armerina-sequestrata-la-salma-del-radiologo-gaetano-bagli/ (immagine)

67)   16 aprile, Fermo, Felice Chiesa, imprenditore di 91 anni. Vaccino fatto ma non si sa quale e quando.

https://www.veratv.it/index.php/2021/04/16/fermo-turismo-in-lutto-e-morto-felice-chiesa/

68)   16 aprile, Città di Castello (Perugia). Una donna di 79 anni muore in casa 7 giorni dopo aver ricevuto la prima dose di Astrazeneca, per otturazione vena cardiaca. Il medico vaccinatore chiede l’autopsia per autotutela. I familiari non sporgono denuncia.

https://www.google.com/amp/s/corrieredellumbria.corr.it/news/umbria/26919808/umbria-muore-dopo-vaccino-astrazeneca-medico-chiede-autopsia.amp

69)   17 aprile, Versilia, Mario Germani, ex allenatore di calcio. Viene colpito da trombosi cerebrale una decina di giorni prima del decesso. Era in attesa di seconda dose di anticovid. Non si conosce marca e data della prima.

https://iltirreno.gelocal.it/versilia/cronaca/2021/04/18/news/morto-mario-germani-una-vita-da-allenatore-1.40169433

70)   17 aprile, Roma, Luigi Covatta, 77 anni, ex deputato e senatore socialista. Il suo amico Marco Bentivogli ci fa sapere che aveva appena fatto il vaccino anticovid. Non si sa quale è quando.

www.ilfoglio.it/cronaca/2021/04/18/news/addio-a-luigi-covatta-2247229/amp/?fbclid=IwAR24cdB7bdJ8mlZ_5xro0lxz5Hq8Rso9_oSgkFmLB08NQL0bXPJUITA8oXsb (immagine)

71)   19 aprile, Taranto, Luigi Russo, docente di 56 anni. Era stato vaccinato il 3 marzo (probabilmente AZ) e contagiato nelle settimane successive. Ricoverato nei giorni di Pasqua è deceduto al Manduria.

https://www.noinotizie.it/18-04-2021/corona-virus-morto-56enne-professore-di-taranto/ (immagine)

72)   19 aprile, Partinico, Paolo Mattina, anni 63, imprenditore edile. Il giorno 16 la prima dose di AZ. Dopo malore si è recato in ospedale dove è deceduto per arresto cardiaco. I parenti hanno sporto denuncia. Corpo riesumato per autopsia.

Procura di Palermo.

https://www.ansa.it/sicilia/notizie/2021/04/20/caso-vaccini-muore-a-63-anni-4-giorni-dopo-astrazeneca_fd1b944d-a5c1-4593-a544-c124a0a4d5de.html

https://www.teleoccidente.it/wp/2021/04/20/partinico-a-tre-giorni-dal-vaccino-astra-zeneca-63enne-muore-per-infarto/

73)    19 aprile, Roma – Emanuele Urbani, 33 anni, di Molina Aterno, operatore sanitario presso il campus biomedico. A gennaio aveva ricevuto le dosi due di Pfizer, morto di arresto cardiaco

https://www.reteabruzzo.com/2021/04/19/infarto-stronca-giovane-di-molina-sgomento-in-paese/

https://www.ilmeridianonews.it/2021/04/emanuele-giovane-operatore-sanitario-muore-improvvisamente-a-soli-33-anni/ (immagine)

74)    19 aprile, Prato, Vincenzo Costanzo, anni 71, investigatore privato. Aveva ricevuto prima dose AZ nei giorni precedenti. Poi il contagio, il ricovero e il decesso.

https://necrologie.iltirreno.gelocal.it/news/122232 (immagine)

75)    23 aprile, Bari. Anna Chiaromonte di Altamura, anni 33. Analista. E’ morta all’improvviso nel Laboratorio Analisi dell’ospedale «Miulli» di Acquaviva, dove lavorava, si è accasciata al suolo nel primo pomeriggio di ieri. Il personale del Reparto l’ha vista cadere all’improvviso, già priva di sensi. Immediati i soccorsi, ma a nulla sono valsi nemmeno i tentativi fatti dai medici della Rianimazione. Attualmente il corpo della giovane donna si trova all’obitorio dell’ospedale di Acquaviva in attesa dell’autopsia. L’ipotesi è che a toglierle la vita possa essere stato un aneurisma. Come ogni operatore sanitario, anche Anna Chiaromonte si era sottoposta a vaccinazione: nel gennaio scorso le erano state somministrate la prima e la seconda dose di «Pfizer», che non le aveva dato alcun effetto collaterale.

https://www.necrologiweb.it/necrologio/12493/anna-chiaromonte (immagine)

https://www.google.com/amp/s/www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/bari/1295783/tragedia-al-miulli-di-acquaviva-muore-una-dipendente-nel-laboratorio-analisi.amp

76)    23 aprile, Milano, Maria Ilva Biolcati, in arte Milva. Soffriva da tempo di una malattia degenerativa. Si era sottoposta a vaccino anticovid il 26 marzo facendone uno spot.

https://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/e–morta-milva-la-pantera-di-goro-aveva-81-anni_31400359-202102k.shtml (immagine)

77)    23 aprile, San Genesio (Pavia), Margherita Bargiggia di anni 103, è stata vaccinata non si sa quando e con cosa ed è deceduta, causa ufficiale Covid.

https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2021/04/24/news/uccisa-dal-covid-a-103-anni-la-nonnina-di-san-genesio-1.40194241 (immagine)

78) 24 aprile, Alà dei Sardi (Sassari), Pasquale Ghisu, finanziere in pensione di 73 anni muore dopo 15 giorni di ricovero per complicanze covid nonostante si fosse già sottoposto alla prima dose di Pfizer.

https://www.olbia.it/ala-dei-sardi-piange-prima-vittima-di-covid-19-aveva-fatto-prima-dose-vaccino

https://www.galluraoggi.it/ala-dei-sardi/muore-covid-nonostante-vaccino-familiari-funerale-25-aprile-2021/ (immagine)

79) 25 aprile, Alfianello (Brescia), uomo di 80 anni viene vaccinato martedì 20 con la prima dose di Moderna dalla sua dottoressa di base. Muore in casa di infarto la domenica successiva. Il medico stesso chiede alla ASL l’autopsia e la procura di Brescia, venuta a sapere dell’accaduto dalla stampa manda i CC all’ospedale per accertamenti giudiziari.

https://www.giornaledibrescia.it/bassa/muore-a-5-giorni-dalla-vaccinazione-disposta-l-autopsia-1.3574050?_gl=1*1xlucr3*_ga*QThWdTVZdkRady1aMVpBWTh5QlBIVFVlNzgtZ3ZhQnRFWUNFdWtNSC1VQTFFUFBtOWR3cHh0R2VRTUdBOGQwdQ..

80) 26 aprile, Collepasso (LE) – Luigina Zocca, 77 anni, muore due giorni dopo la prima dose di Moderna, inoculate il 24 aprile nella sua abitazione vista la disabilità della donna. Esame autoptico disposto dalla ASL di Lecce.

https://www.corrieresalentino.it/2021/05/muore-due-giorni-dopo-la-somministrazione-del-vaccino-disposta-lautopsia-terzo-caso-in-un-mese/

www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/lecce/1297781/collepasso-autopsia-su-una-donna-morta-a-77-anni-aveva-fatto-vaccino-due-giorni-prima.amp

81) 27 aprile, Cuglieri (Oristano) – donna, 70 anni, deceduta qualche giorno dopo dose AstraZeneca. In buona salute. Denuncia famiglia. Procura di Oristano.

https://www.olbia.it/muore-dopo-il-vaccino-astrazeneca-procura-apre-uninchiesta

https://www.unionesarda.it/news-sardegna/oristano-provincia/cuglieri-70enne-muore-dopo-il-vaccino-astrazeneca-aperta-uninchiesta-khyy553v

https://ilsarrabus.news/sardegna-70enne-muore-improvvisamente-dopo-vaccino-anti-covid-indaga-la-procura-di-oristano/

82) 27 aprile, Licenza (Roma), Luciano Romanzi, 62 anni, sindaco della cittadina laziale, muore per Covid dopo aver dichiarato a gennaio che si sarebbe vaccinato appena fosse arrivato il suo turno.

https://www.confinelive.it/licenza-e-covid-free-il-sindaco-romanzi-situazione-locale-sotto-totale-controllo/ (immagine)

83) 27 aprile, Verona, Elisa Damberger, 41 anni, istruttrice di nuoto e corsi salvataggio, in buona salute. Legata alla Croce Rossa. Muore improvvisamente e “stranamente” non ci sono notizie diffuse del suo decesso. Il padre è esponente politico.

Si era vaccinata il 14 gennaio, prima dose con Pfizer. Seconda dose, data non nota.

https://ricerca.gelocal.it/mattinopadova/archivio/mattinopadova/2021/04/29/padova-e-morta-a-41-anni-elisa-damberger-volontaria-cri-21.html?ref=search

https://m.vk.com/wall444486362_175 (immagine)

84) 27 aprile, Pesaro, Alvesio Vagnini, 62 anni, vaccinato il 18 aprile. Non si sa dose o marca. Muore all’improvviso mentre apre la porta di casa.

https://m.facebook.com/photo.php?fbid=10224951474644383&id=1541557043&set=gm.1339355476463583

www.ilrestodelcarlino.it/pesaro/cronaca/alvesio-vagnini-elvis-1.6293309/amp (immagine)

85) 28 aprile, Lipari (Messina), donna bielorussa di 65 anni, muore per emorragia cerebrale il giorno dopo la prima dose di Moderna. Subito soccorsa e portata in elicottero al papardo di Messina. Nessuna patologia precedente. I medici dichiarano che non c’è correlazione perché “potrebbero” esserci state patologie congenite non segnalate…

https://qds.it/vaccini-donna-65-anni-muore-dopo-moderna-lipari/

86) 29 aprile, Genova, uomo di 70 anni muore ad una settimana dalla prima dose di AZ. I familiari lo trovano in casa e sporgono denuncia,. Non aveva precedenti patologie. Procura di Genova.

https://telenord.it/caso-vaccini-a-genova-70enne-trovato-morto-in-casa-aveva-ricevuto-la-prima-dose-di-astrazeneca

87) 29 aprile, Chiavari, uomo di 87 anni muore per arresto cardiaco mentre attendeva la seconda dose nel centro vaccinale.

https://www.primocanale.it/notizie/chiavari-87enne-muore-per-arresto-cardiaco-pochi-minuti-prima-del-vaccino-230908.html

88) 29 aprile, Genova, uono di 70 anni trovato morto in casa ad una settimana dalla prima dose AZ. Nessuna patologia importante. Denuncia dei familiari, autopsia. Procura di Genova.

https://www.genova24.it/2021/04/settentenne-muore-una-settimana-dopo-la-prima-dose-di-astrazeneca-procura-dispone-autopsia-257557/

89) 29 aprile, Marcianise (Caserta), un’anziana muore dopo essere rincasata dall’hub vaccinale dove ha ricevuto la prima dose di Pfizer. Il farmaco era stato scelto per le sue patologie precedenti. I famigliari denunciano ritardi sull’arrivo dei soccorsi. Non si hanno altri dati o notizie.

https://edizionecaserta.net/2021/04/30/muore-per-malore-dopo-prima-dose-di-pfizer-aveva-patologie/

www.teleclubitalia.it/222247/dramma-nel-casertano-malore-poco-dopo-il-vaccino-muore-una-donna/%3famp

90) 30 aprile, Valdarno aretino, Alberto S. di 69 anni, muore nella sua abitazione, 2 giorni dopo la prima dose di vaccino Pfizer, avvenuta il 27. Dopo poche ore dall’inoculazione aveva avuto disturbi e tremori in tutto il corpo. Era in buone condizioni di salute. Procura di Arezzo.

https://www.msn.com/it-it/notizie/firenze/covid-arezzo-muore-a-69-anni-due-giorni-dopo-la-prima-dose-di-vaccino-pfizer/ar-BB1gnwnr

https://corrierediarezzo.corr.it/news/arezzo/27128718/arezzo-morto-dopo-vaccino-pfizer-funerali-famiglia-verita-cause.html

https://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/morto-dopo-il-vaccino-lievi-malesseri-il-giorno-dopo-poi-la-fine-un-giallo-aperto-1.6326955

91) 30 aprile, Pesaro – donna, 78 anni, deceduta 14 giorni dopo vaccino Astrazeneca. La donna, che non aveva patologie pregresse, è stata bene la prima settimana, ma nella seconda successiva al vaccino ha iniziato ad avere sintomi come febbre e dolori articolari. Il 29 aprile è stata colpita da trombosi con conseguente caduta che ha provocato anche una emorragia. Le autorità sanitarie hanno disposto l’autopsia. Il marito di 84 anni, una settimana dopo la vaccinazione Pfizer e stato colpito da ictus!

https://www.ilrestodelcarlino.it/pesaro/cronaca/muore-aveva-fatto-astrazeneca-autopsia-il-marito-ha-un-ictus-due-giorni-dopo-il-pfizer-1.6337099

Maggio

92) 01 maggio, Santa Caterina Villarmosa (Caltanisetta), Gino Giuseppe Di Marino, dipendente comunale di 60 anni, è deceduto 48 ore dopo la prima dose di AZ nella sua casa di campagna.

I familiari hanno avvertito il 118 che non ha potuto che constatare il decesso. Procura di Caltanisetta

https://www.giornalenisseno.com/santa-caterina-autopsia-sul-corpo-del-dipendente-comunale-morto-dopo-il-vaccino-astrazeneca/

93) 01 maggio, Parma-casa circondariale. Francesco Lo Cascio, detenuto di Camporeale di 61 anni, è deceduto a 5 giorni dalla prima dose di Pfizer, a causa di un ictus. Soffriva di ipertensione.

Aperta una inchiesta.

www.direttasicilia.it/2021/05/12/francesco-lo-cascio-morto-carcere-inchiesta-camporeale/amp/ (immagine)

94) 01 maggio 2021, Aosta, Raimondo Cuaz, 72 anni, muore 24 ore dopo essere stato vaccinato. Non si conosce il farmaco. Non soffriva di particolari patologie e non era debilitato. Procura di Aosta.

https://www.valledaostaglocal.it/2021/05/08/leggi-notizia/argomenti/cronaca-4/articolo/valdostano-72enne-muore-24-ore-dopo-essersi-vaccinato-avviati-accertamenti-e-autopsia.html

95) 2 maggio, Torino, Gabriele Piovano, anni 36, disabile impegnato nella politica comunale.

Si era vaccinato il 12 gennaio con Pfizer. Non si conosce data dell’eventuale seconda dose.

Non note cause decesso.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10224992011217772&id=1541557043 (immagine profilo fb “fatto”)

https://www.torinotoday.it/attualita/morto-gabriele-piovano.html

96) 3 maggio, Modena, Mario Merighi di 81 anni, stava tornando dall’hub vaccinale dove aveva pochi minuti prima ricevuto la seconda dose di Pfizer, accompagnato da due operatori perché essendo disabile (parkinson) aveva bisogno di assistenza. Si è accasciato ed è deceduto sulle scale della sua abitazione. È stata disposta autopsia. Procura di Modena.

https://twnews.it/it-news/muore-dopo-aver-fatto-il-vaccino-addio-al-mio-adorato-zio-mario

https://gazzettadimodena.gelocal.it/modena/cronaca/2021/05/04/news/muore-dopo-aver-fatto-il-vaccino-addio-al-mio-adorato-zio-mario-1.40227887 (immagine)

97) 3 maggio, Deruta (Pg), Katya Zengarini, Ata di 53 anni. Deceduta per Covid. È venuta a conoscenza del contagio contratto a scuola il 22 marzo ma la dirigente ha continuato a farla lavorare.

Non è nota la data e la marca della prima dose vaccinale.

Il nipote, convivente, ha sporto denuncia.

https://www.ilmessaggero.it/salute/storie/perugia_bidella_morta_vaccinata_

https://www.umbriaon.it/bidella-muore-per-covid-la-famiglia-denuncia-la-scuola/ (immagine)

98) 2 maggio, Prato, Roberto Camuso di 67 anni, malato oncologico e trapiantato di cuore, aveva ricevuto prima dose Pfizer il 6 aprile. È deceduto per Covid.

https://www.tvprato.it/2021/05/trapiantato-di-cuore-muore-in-ospedale-per-covid-a-67-anni-aveva-ricevuto-solo-una-dose-di-vaccino-la-moglie-chiede-giustizia-una-tragedia-che-si-poteva-evitare-video/

99) 5 maggio, Castelfranco Veneto (TV), Sandro Liberini di 85 anni, il 2 maggio è stato sottoposto alla seconda dose di Moderna. È stato ritrovato 4 o 5 giorni dopo il decesso nella sua abitazione, stroncato probabilmente da infarto. I familiari chiedono autopsia per eventuale correlazione.

https://www.trevisotoday.it/cronaca/castelfranco-morto-vaccino-covid-moderna-12-maggio-2021.html

https://www.secondopianonews.it/news/cronaca/2021/05/13/uomo-muore-dopo-aver-fatto-il-vaccino-il-figlio-chiede-lautopsia.html

100) 5 maggio, Mantova, uomo di 66 anni è deceduto in casa 3 giorni dopo la prima dose di AZ.

Non aveva patologie significative. Denuncia della famiglia. Procura di Mantova.

https://mantovauno.it/cronaca/trovato-morto-nella-sua-casa-in-citta-dopo-il-vaccino-la-famiglia-chiede-lautopsia/

101) 5 maggio, Messina, Paolo Cariglia, funzionario genio civile ed ex arbitro di pallavolo, di 65 anni, è morto di arresto cardiaco nella sua abitazione, poco dopo essere rientrato dalla seconda dose di Pfizer o Moderna. Nessuna indagine.

amp.messinatoday.it/cronaca/morto-funzionario-genio-civile-paolo-cariglia-5-maggio-2021.html

https://dal15al25.gazzetta.it/2021/05/05/laddio-allex-arbitro-paolo-cariglia/ (immagine)

102) 7 maggio, Novara, Alberto Grazioli, anni 71, ingegnere, sottoposto a prima dose Pfizer il giorno 6 maggio, muore stroncato da infarto in casa, 24 ore dopo. Procura di Novara.

https://www.newsbiella.it/2021/05/12/leggi-notizia/argomenti/cronaca-5/articolo/muore-a-meno-di-24-ore-dal-vaccino-dopo-lautopsia-le-prime-ipotesi-escludono-collegamenti.html

(Immagine)

https://www.newsbiella.it/2021/05/11/mobile/leggi-notizia/argomenti/cronaca-5/articolo/muore-a-meno-24-ore-dal-vaccino-poggio-non-ci-sono-prove-si-attende-autopsia.html (è statistico che nell’ambito di queste cifre possano avvenire malori e decessi)!!!

103) 7 maggio, MIRA (Ve), Massimo Cristofoletti, 51 anni, morto il giorno dopo la seconda dose del vaccino Pfizer. Soffriva di una patologia rara: sindrome di Addinson. Proprio per questo i medici gli avevano consigliato il vaccino. Prima dose qualche dolore. Con la seconda dose nel pomeriggio ha avuto subito forte dolore al braccio, nausea, vomito e febbre. I MEDICI LO HANNO TRANQUILLIZZATO!

La mattina la moglie l’ha trovato riversato in terra. Denuncia alle autorità. Procura di Venezia.

https://necrologie.nuovavenezia.gelocal.it/news/123480 (immagine)

https://www.corriereadriatico.it/attualita/vaccino_covid_ultime_notizie_pfizer_uomo_morto_esposto_moglie_indagine-5957323.html

104) 8 maggio, Villorba (TV), Irma Dall’acqua, 91 enne deceduta a poche ore dalla seconda dose di Pfizer. L’arresto cardiaco è avvenuto un’ora dopo l’inoculo nel parcheggio dell’hub, nonostante l’intervento del 118. La donna soffriva di patologie cardiache e renali. Eseguita autopsia.

https://www.ilmeteo.it/notizie/covid-muore-dopo-seconda-dose-vaccino-pfizer-accaduto-trevigiano-080101/amp

trevisotoday.it/attualita/funerali-irma-dall-acqua-maggio-2021.html (immagine)

morta sabato 8 maggio per un problema cardiaco dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer al locale Vax Point. A confermarlo è stata l’autopsia, condotta nei giorni scorsi dal patologo Alberto Furlanetto su incarico della Usl 2. Nessuna correlazione quindi, come era stato ventilato alla luce di recenti (ma rarissimi) casi registrati nel nostro come in altri Paesi, con la dose vaccinale che le era stata somministrata.

105) 8 maggio, Castelfidardo (Ancona) – Annunziata Brandoni, 78 anni, ex dirigente scolastica, muore 10 giorni dopo il richiamo del vaccino Moderna. Le sue condizioni si sarebbero aggravate poco dopo l’inoculazione. La famiglia sporge denuncia. Procura di Ancora.

https://m.cronacheancona.it/2021/05/11/autopsia-sulla-pedagogista-deceduta-dopo-il-vaccino/300435/ (immagine)

106) 8 maggio, Fornacette (Pisa), Andrea Belli, di anni 68, nonostante avesse avuto la prima dose di Pfizer il 17 aprile scorso, verso fine mese ha contratto il Covid ed è deceduto per complicanze. www.lanazione.it/pisa/cronaca/muore-sconfitto-dal-virus-prima-del-secondo-vaccino-1.6339896/amp (immagine)

107) 9 maggio, Palermo, Bernardino Caruso, autista di autoambulanze di 58 anni. Aveva ricevuto la prima dose Pfizer a gennaio e nello stesso mese si è infettato. Dopo tre mesi è deceduto per complicanze da covid.

palermotoday/cronaca/coronavirus-morto-bernardino-caruso-autista-ambulanze.html (immagine)

livesicilia.it/2021/05/10/bernardino-morto-di-covid-le-vittime-della-prima-linea/amp/ (immagine)

108) 11 maggio, Genova, donna di 83 anni riceve dose lunedì e muore il giorno dopo. È stata trovata nella sua abitazione. Procura di Genova

https://telenord.it/covid-83enne-riceve-il-vaccino-lunedi-e-muore-martedi-disposta-l-autopsia

109) 11 maggio, Santa Maria degli Angeli (Assisi), Massimo Damiani, imprenditore informatico di 56 anni, in buona salute. Era stato vaccinato il 6 maggio. La sera dell’11 tornando a casa con la moglie, è entrato in bagno dove è crollato a terra probabilmente stroncato da un infarto.

https://www.quotidianodellumbria.it/quotidiano/santa-maria-degli-angeli/imprenditore/si-è-spento-56-anni-massimo-damiani-imprenditore-e-“mago”-dei (immagine)

110)  11 maggio, Selina Boido di anni 48, di  Villaguattera di Rubano (Pd). La donna muore in casa a 10 gg dall’inoculazione della prima dose Pfizer, per crisi respiratoria. Nell’ottobre 2019 aveva avuto una polmonite bilaterale e sia lei che il marito avevano anticorpi risultanti da sierologico ma i medici le avevano consigliato il vaccino come soggetto fragile. Richiesta autopsia. Procura di Padova.

https://www.lettoquotidiano.it/padova-donna-48-anni-muore-crisi-respiratoria/96405/

https://necrologie.mattinopadova.gelocal.it/news/123908 (immagine)

111)  12 maggio, Palermo, Vincenzo Mineo, giudice durante il maxiprocesso, collaboratore di Falcone e Borsellino, 69 anni, muore all’improvviso stroncato da infarto. Si era vaccinato il 15 aprile. Non si conosce il prodotto.

cityroma.com/morto-vincenzo-mineo-la-memoria-storica-del-maxiprocesso-alla-mafia-si-era-vaccinato-da-poco/amp/ (immagine)

112)  12 maggio, Siracusa, Giovanni Meduri, dipendente pubblico di 67 anni, da poco in pensione, militante storico della sinistra, è deceduto per complicanze Covid nonostante avesse già fatto prima dose di vaccino.

https://www.nuovosud.it/articoli/130972-cronaca-siracusa/e-morto-giovanni-meduri-fu-militante-della-sinistra-floridia

113)  13 maggio, Varano (Ancona), Vincenzo Fammilume, pensionato di 72 anni, cardiopatico.

Si è vaccinato il 16 aprile con Pfizer (prima dose) nonostante la contrarietà dei famigliari.

Dal giorno dopo, la sua patologia è peggiorata fino al ricovero e al decesso.

https://cityroma.com/mio-padre-morto-dopo-la-prima-dose-ditemi-perche/ (immagine)

114)  15 maggio, Ponzone (Bi) , Alberto Bozzalla Casollo, meccanico, anni 61, ricevuta dose di J&J il giorno 11 maggio. da pochi mesi in pensione, muore pochi giorni dopo la dose per arresto cardiaco. Era sano e non assumeva farmaci. Denuncia familiari. Procura di Biella.

https://www.lastampa.it/biella/2021/05/17/news/vaccinato-a-ponzone-a-61-anni-muore-giorni-dopo-chiesto-il-sequestro-delle-poche-dosi-rimaste-1.40279233

www.newsbiella.it/2021/05/26/amp/argomenti/cronaca-5/articolo/muore-poco-dopo-il-vaccino-si-attende-esito-autopsia-comunita-di-valdilana-in-lutto-per-il-60enne.html (immagine)

www.newsbiella.it/2021/05/26/amp/argomenti/cronaca-5/articolo/muore-poco-dopo-il-vaccino-si-attende-esito-autopsia-comunita-di-valdilana-in-lutto-per-il-60enne-1.html (immagine)

115)  16 maggio, Lucca, Marco Flavio Dussoni, 58 anni, seconda dose Pfizer sabato 15, decesso avvenuto per arresto cardiaco domenica sera in casa. Pluripatologico. Avvertito il 118 da un amico con il quale era al telefono. Procura di Lucca. https://www.google.com/amp/s/www.lanazione.it/lucca/cronaca/morto-dopo-vaccino-1.6378334/amp

https://necrologie.iltirreno.gelocal.it/news/123753 (immagine)

116)  16 maggio, Baiardo (San Remo), Nuccio Chierico di 82 anni, coltivatore diretto e politico di destra, aveva ricevuto la seconda dose Pfizer a Pasqua (4 aprile). 12 giorni dopo aveva cominciato a star male con febbre alta e gli è stata riscontrata positività al Covid. È morto in ospedale dopo un mese di ricovero.

Le cause? Scarsa risposta immunitaria!

https://primalariviera.it/cronaca/morto-per-il-covid-lex-consigliere-regionale-nuccio-chierico/?fbclid=IwAR16MvTMa2WTnknN1BrULz92H3sjRc6yo-WfhLnJsBKvWcQ5YEzD0vRsXt0 (immagine)

https://www.primocanale.it/notizie/vaccinato-due-settimane-dopo-si-contagia-muore-a-82-anni-l-ex-consigliere-regionale-chierico-231603.html

117)  17 maggio, Rovigo, Luigi Mantovani di anni 87, deceduto per covid dopo 20 giorni di ricovero. Aveva effettuato la seconda dose di Pfizer intorno al 19 aprile e 10gg dopo era risultato positivo. Nessuna indagine.

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/27295498/luigi-mantovani-presidente-tragedia-rovigo-morto-87-anni-dopo-seconda-dose-vaccino.html (immagine)

118)  17 maggio, Cernobbio (Como), donna 68 anni viene colta da infarto in una pasticceria dopo aver ricevuto 1 ora prima la seconda dose di Pfizer a Villa Erba. Trasportata all’ospedale Valduce muore dopo un paio d’ore. ASL: “evitare inutili allarmismi. Aspettiamo risultati indagini.”

Le stiamo ancora aspettando (!).

Autopsia. Procura.

https://www.quicomo.it/cronaca/donna-morta-pasticceria-cernobbio-vaccino.html

119)  18 maggio, Vernole (Lecce), Oliviero De Matteis, 69 anni, dipendente pubblico, prima dose Pfizer il 30 aprile. Dopo 15 gg ha avuto malesseri addominali con vomito.

Viene ricoverato e subito dimesso con diagnosi errata. Nuovo ricovero il giorno dopo e decesso per trombosi massiva ADDOMINALE. Buono stato di salute precedente. Procura di Lecce per colpe del medico ps che all’esito dei controlli ritenne si trattasse di una gastroenterite.

ERRORE RICORRENTE PERCHÉ I PS E I MMG NON VENGONO AGGIORNATI SUGLI EVENTI AVVERSI DELLA TERAPIA SPERIMENTALE E PERCHÉ TENDONO AD IGNORARE LA CORRELAZIONE PER PREVENZIONE IDEOLOGICA.

https://www.google.com/amp/s/amp.lecceprima.it/cronaca/Stroncato-da-trombosi-per-familiari-sintomi-sottovalutati-indagato-giovane-medico.html

https://www.portalecce.it/index.php/comunita-diocesi-di-lecce/vernole-diocesi-di-lecce/8409-l-ultimo-ssaluto-della-comunita-a-oliviero-de-matteis-ieri-rito-funebre-in-chiesa-madre (immagine)

120)  18 maggio, LODI, – Una donna di 74 anni, Maria Maddalena Pecchi, è morta martedì due ore e mezza dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer contro il Covid nell’hub di Sant’Angelo Lodigiano. Il medico legale ha ipotizzato un infarto come causa del decesso. La Asst di Lodi ha chiesto l’autopsia che sarà effettuata all’Istituto di Medicina legale di Pavia. Era in buona salute.

https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/05/20/caso-vaccini-una-74enne-muore-tre-ore-dopo-la-seconda-dose_f7c89d95-c017-4918-8cb1-fb00e946b3a2.html

121)  18 maggio, Napoli, Massimo Pantaleone, di anni 65. Ha ricevuto AZ il 15 maggio, dopo 2 tamponi negativi e tornato a casa ha cominciato ad avere problemi respiratori.

Il medico di base lo ha rassicurato. La situazione è precipitata 2 giorni dopo quando è stato soccorso dai familiari e subito dopo dal 118.

È arrivato al Caldarelli morto.

https://www.stylo24.it/morto-dopo-la-vaccinazione-i-nipoti-vogliamo-chiarezza/

https://www.teleclubitalia.it/224356/napoli-problemi-respiratori-dopo-la-prima-dose-del-vaccino-massimo-muore-in-ospedale/ (immagine)

122)  22 maggio, NUORO. Bisognerà attendere 90 giorni per conoscere con esattezza qual è stata la causa della morte di Raimonda Siotto, nuorese 73enne, che martedì scorso 18 maggio era stata ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Francesco di Nuoro per una trombosi massiva, sopraggiunta 15 giorni dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca. Patologie pregresse. Trombosi massiva. Procura di Nuoro.

https://www.lanuovasardegna.it/nuoro/cronaca/2021/05/26/news/nuoro-morta-dopo-il-vaccino-3-mesi-di-attesa-per-le-risultanze-dell-autopsia-1.40317420

123) 23 maggio, Meda (Monza), Luigia Chellin, 66 anni. Sana, senza patologie cardiache. Prima dose Pfizer il 30 aprile, dopo la quale aveva già avuto nausea, febbre e vomito, malori che sono stati ignorati dai medici. Seconda dose il 21 maggio.

Decesso per arresto cardiaco la notte fra il 22 e 23 maggio. Denuncia della figlia e autopsia.

Risposte non prima di 60 gg. Proc. di Monza.

https://primamonza.it/cronaca/muore-dopo-il-vaccino-disposta-lautopsia/ (immagini)

https://www.ilcittadinomb.it/stories/Cronaca/meda-muore-per-arresto-cardiaco-il-giorno-dopo-il-secondo-vaccino-disposta-l_1397744_11/

124) 23 maggio, Scigli (Ragusa), Giuseppe Scivoletto di anni 51, dopo inoculazione ha avuto febbre alta e quattro giorni di sofferenza prima del decesso. Era cardiopatico e ultimamente aveva avuto il collasso di un polmone.

https://www.ragusanews.com/attualita-cordoglio-a-scicli-per-la-morte-di-giuseppe-scivoletto-128747/ (immagine)

125) 24 maggio, vaccino a marzo, 82enne deceduta in ospedale. Non si conosce la marca. Seconda dose a marzo. Denuncia familiari. Procura de L’Aquila.

https://abruzzoweb.it/anziana-morta-allospedale-dellaquila-per-familiari-la-causa-e-il-vaccino-esposto-in-procura/

https://abruzzoweb.it/anziana-morta-allospedale-san-salvatore-per-medici-decesso-causato-da-patologie-legate-alleta/

126) 24 maggio, Pistoia, uomo di 63 anni muore 10 giorni dopo la prima dose di astrazeneca avvenuta il 14 maggio. 10 giorni di grandi sofferenze. Atletico e in ottima salute.

Esposto della famiglia. Procura di Pistoia

https://www.google.it/amp/s/www.lanazione.it/pistoia/cronaca/morto-vaccino-esposto-1.6409736/amp

127) 28 maggio, Erba (Lecco), Giorgio Paganelli di anni 52, ha ricevuto la prima dose di Pfizer alle ore 11. Alle 22 circa ha avuto un malore in casa. Il 118 ha provato a rianimarlo senza successo. Non soffriva di patologie precedenti rilevanti. L’autopsia ancora non svela le cause del decesso né esclude correlazione con il vaccino. Il fratello avvocato rimanda il suo appuntamento. Procura di Lecco

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/05/31/muore-12-ore-dopo-il-vaccino-il-fratello-abbiamo-chiesto-autopsia-e-nomineremo-perito-ma-io-mi-vaccinero-il-6-giugno/6215720/?utm_content=fattoquotidiano&utm_medium=social&utm_campaign=Echobox2021&utm_source=Facebook#Echobox=1622468957 (immagine)

https://www.mbnews.it/2021/05/giorgio-paganelli-muore-poche-ore-dopo-il-vaccino-il-fratello-sporge-denuncia/ (immagine)

https://www.google.com/amp/s/www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/morto-autopsia-1.6440841/amp

128)  30 maggio, Montecatini (Pistoia), Rino Ferrari, anni 79, noto pittore e artista foggiano, il 14 maggio, dopo la prima dose di Pfizer, viene ricoverato con febbre e scopre di avere il covid.

Muore in due settimane.

https://www.google.com/amp/s/iltirreno.gelocal.it/montecatini/cronaca/2021/05/30/news/si-scopre-positivo-dopo-il-vaccino-muore-di-covid-1.40332443/amp/

iltirreno.gelocal.it/montecatini/cronaca/2021/05/30/news/si-scopre-positivo-dopo-il-vaccino-muore-di-covid-1.40332443/amp/ (immagine)

129) 30 maggio, Arona (Novara), Andrea Pirali di 52 anni, operaio, muore per arresto cardiaco dopo mezz’ora dalla somministrazione della prima dose di Pfizer (al Palagreen di Arona). Si sente subito male ma decide di tornare a casa (!). Nessuna patologia precedente. Aperta inchiesta. Procura di Verbania.

www.lastampa.it/novara/2021/05/30/news/muore-mezz-ora-dopo-il-vaccino-ad-arona-indagano-i-carabinieri-1.40333319/amp/

https://www.vcoazzurratv.it/notizie/cronaca/30017-arona-andrea-pirali-52-anni-e-deceduto-ieri-un-ora-dopo-il-vaccino-domani-l-autopsia (immagine)

130) 30 maggio, Terzigno, Vincenzo Mosca, imprenditore di 62 anni, molto attivo nel sociale, viene vaccinato in hub il 26 maggio. Dopo 4 giorni una trombosi gli ferma il cuore. Disposta autopsia. Procura di Nola.

https://www.metropolisweb.it/2021/06/01/terzigno-choc-enzo-muore-4-giorni-vaccino/ (immagine)

131) 30 maggio, Castelnuovo Monti (Reggio Emilia) Lina Riva, 53 anni, volontaria croce verde ed oss. Deceduta con patologia oncologica.

Vaccinazione risultante da fb:

https://www.facebook.com/daniele.azzolini.5

Nessuna indagine.

https://www.stampareggiana.it/2021/05/31/montagna-in-lutto-e-mancata-a-soli-53-anni-lina-riva-storica-volontaria-della-croce-verde/ (immagine)

132) 31 maggio, Tortoreto (Teramo), Emiliano Carboni, agente di commercio, 48 anni, originario di Force (Ascoli), vaccinato il 30 maggio con monodose J&J, malesseri subito dopo,con paresi facciale, febbre, stanchezza, fino al decesso avvenuto in casa il giorno dopo..

Denuncia della moglie veterinaria alla procura di Teramo. Atteso esito autopsia. Infarto al miocardio.

https://m.cronachepicene.it/2021/06/22/muore-due-settimane-dopo-

https://www.ilroma.net/news/cronaca/stroncato-da-un-malore-improvviso-emiliano-muore%C2%A0-48-anni-«si-era-appena-vaccinato-con (immagine) 

Giugno

133) 01 giugno, Luzzara (R. E.), Gianluigi Maturo, dirigente d’azienda di 55 anni, si vaccina il giorno prima. Muore in ufficio colto da infarto. Autopsia. Procura.

https://www.reggionline.com/gianluigi-maturo-morto-luzzara-infarto-55-anni-lavoro/ (immagine)

134)  01 giugno, Rosignano (Livorno), Nicola Femía, ex dipendente ASL di 74 anni. Soggetto fragile con patologia degenerativa. Viene vaccinato con prima dose in casa il giorno 31 maggio. Muore il giorno successivo ma si parla di peggioramento improvviso della sua patologia, perché dopo l’inoculo era andato tutto bene. Nessuna indagine.

https://necrologie.iltirreno.gelocal.it/news/124530 (immagine)

135) 3 giugno, Avignano (Potenza), uomo di 59 anni muore di Covid in ospedale dopo circa una settimana di ricovero. Era stato vaccinato circa un mese prima. Nessuna indagine.

https://www.basilicata24.it/2021/06/basilicata-muore-di-covid-a-59-anni-aveva-fatto-la-prima-dose-del-vaccino-98417/

136) 03 giugno, Borgosesia (Vercelli), Raffaella Montano, assistente sociale di 50 anni, in servizio presso molti centri anziani di zona, muore improvvisamente stroncata da infarto.

Aveva fatto il vaccino il 16 marzo come pubblicato sul suo profilo. Non si conosce la marca ma è probabile il Pfizer, come è probabile la seconda dose circa 20 giorni dopo. Nessuna indagine.

https://notiziaoggi.it/attualita/borgosesia-piange-raffaella-aveva-solo-50-anni/

137) 5 giugno, Varazze, Mohamed Mohamad Mohamud, da tutti conosciuto come “Samir”, pensionato di 72 anni, aveva ricevuto la seconda dose di AZ il 12 maggio. Dopo qualche giorno la febbre. Il mmg gli prescrive antibiotico.

Il 29 maggio il ricovero in terapia intensiva Covid.

Buona salute. Funerali senza autopsia.

https://www.ivg.it/2021/06/dramma-a-varazze-il-cuoco-samir-muore-per-covid-dopo-la-seconda-dose-di-pfizer/ (immagine).

138) 6 giugno, Pescara, Angela Carnevale, insegnante di 35 anni, senza patologie precedenti, si accascia al suolo colta da malore il 31 maggio, entrando a scuola. Viene soccorsa e rianimata con defibrillatore. Portata in ospedale, muore qualche giorno dopo.

Da amici di famiglia si apprende che era stata vaccinata circa due mesi prima con una dose (probabilmente AZ).

www.ilmessaggero.it/AMP/abruzzo/pescara_morta_maestra_angela_carnevale_crotone_malore_cosa_e_successo_news-6007496.html (immagine)

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2287975528005384&id=100003788771285

Fiore Antonacci nei commenti

139) 8 giugno, Trecate (Novara), Martina Catorrio, 24 anni, volontaria della croce rossa e studentessa di medicina.

Era ricoverata da fine gennaio (più di 4 mesi fino al decesso) ma sui giornali non viene riportato il motivo.

Il padre dichiara che era stata vaccinata a metà gennaio (prima dose Pfizer) ma anche la notizia della vaccinazione data dal padre, sparisce da ogni articolo online.

http://www.medicinapiccoledosi.it/studentessa-medicina-vaccino-morta/

140) 8 giugno, Siena, Lorenzo Guidi di 21 anni, originario di Castiglion della Pescaia, studente al secondo anno di scienze infermieristiche, è stato ritrovato nel suo appartamento stroncato da un infarto. Vaccinato con Pfizer come confermato dal padre. Nessuna patologia precedente.

http://www.medicinapiccoledosi.it/lorenzo-studente-emorragia-cerebrale-pfizer/

https://www.lanazione.it/grosseto/cronaca/lorenzo-guidi-1.6455255 (immagine)

141) 8 giugno, Bordighera, Roberto Squizzato, ex infermiere di 69 anni, si reca in mattinata nel p.s. dell’ospedale dove ha lavorato per tanti anni.

Muore poco dopo per arresto cardiaco.

Aveva fatto seconda dose Pfizer pochi giorni prima. La giornalista esclude correlazione vaccino sostenendo che il deceduto lamentava dolori al petto da circa un mese, dimenticando che coincide con la tempistica della prima dose!

https://www.riviera24.it/2021/06/morto-roberto-squizzato-ex-infermiere-dellospedale-di-bordighera-697426/ (immagine).

primalariviera.it/cronaca/e-morto-linfermiere-roberto-squizzato-del-saint-charles-di-bordighera/amp/

142) 9 giugno, Cosenza, Alessia Reda, di anni 24, muore di embolia polmonare dopo prima dose Moderna ricevuta a metà maggio. La ragazza in ottimo stato, è deceduta all’improvviso.

Procura di Cosenza.

www.ilfattovesuviano.it/2021/06/alessia-muore-al-sud-pochi-giorni-dopo-il-vaccino-accertamenti-sul-decesso-della-24enne/ (immagine)

I familiari: è passato troppo tempo, nessuna correlazione (!)

https://www.ilreggino.it/sanita/2021/06/11/i-familiari-di-alessia-reda-la-sua-morte-non-centra-nulla-con-la-dose-di-vaccino-moderna/

143) 10 giugno, Genova, Camilla Canepa di anni 18.

Viene sottoposta alla prima dose di AZ durante dli openday dedicati ai giovani. Il 3 giugno si reca al ps di sestri levante con cefalea e fotofobia.

Tac e esami neurologici negativi e viene rimandata a casa.

Il 5 nuovo ricovero al ps San Martino di Genova con deficit motori.

Tac con esito emorragico. Viene sottoposta a due interventi all’encefalo ma muore il giorno 10.

Nei giorni successivi al decesso, le autorità sanitarie diffondono la notizia di una piastrinopenia autoimmune ereditaria alla base del possibile decesso legato alla somministrazione del siero. I Nas intervengono per sequestrare le carte, compreso il consenso informato prevaccinale ma la famiglia, tramite il legale, smentisce la conoscenza di questa patologia. Successivamente si cerca di sviare le colpe sull’assunzione di una terapia ormonale avvenuta dopo la vaccinazione. Autopsia. Non è chiaro se siano stati stati donati gli organi.

Procura di Genova.

Intanto le autorità sconsigliano AZ ai giovani, dopo aver lanciato gli openday proprio con quel farmaco, inoculato nei giorni precedenti a centinaia di migliaia di ragazzi.

Come se non fosse sufficiente il grado di confusione, governo e ministero della salute, autorizzano l’uso di sieri differenti per la seconda dose, dopo aver dichiarato per mesi che non era una pratica sicura.

https://it.notizie.yahoo.com/camilla-canepa-una-settimana-prima-075808147.html (immagine)

144) 10 giugno, Milano, Silvia Casati, insegnante di 43 anni muore nel sonno per arresto cardiaco probabilmente provocato da un’embolia.

Il 4 giugno aveva effettuato la prima dose di Pfizer. Denuncia della famiglia. Procura di Milano.

https://primamonza.it/cronaca/muore-nel-sonno-a-43-anni-carate-piange-silvia-casati/ (immagine)

145) 11 giugno, Strona (Biella), Isabella Stabile di anni 53, muore stroncata da infarto a sei giorni dalla prima dose di Pfizer. In buona salute.

Procura di Biella: apertura indagini, atto dovuto!

https://www.alessandriaoggi.info/sito/2021/06/13/vaccini-donna-muore-sei-giorni-dopo-la-prima-dose-quarto-caso-nel-biellese-niente-funerale-aperta-inchiesta/

146) 11 giugno, Tresigallo (Ferrara), uomo di 44 anni, professione autista, muore in casa per arresto cardiaco. No patologie preesistenti. Il 25 maggio era stato vaccinato con la prima dose di Moderna.

https://stopcensura.online/ferrara-autista-muore-a-44-anni-dopo-vaccino-moderna-arresto-cardiaco/

147) 11 giugno, Campobasso, donna di 66 anni muore all’improvviso (embolia polmonare) in ospedale mentre attendeva una visita. Era stata vaccinata con prima dose 4 settimane prima. Autopsia. Indagini

https://www.primonumero.it/2021/06/donna-di-66-anni-muore-mentre-aspetta-visita-medica-procura-dispone-lautopsia/1530672725/148) 12 giugno, Cento (Ferrara), Roberto Cavazzoni, 57 anni, il giorno prima (venerdì 11) si era vaccinato alla Pandurera di Cento. Poi a cena da un’amico si era lamentato di pizzichi e bruciori in tutto il corpo. È deceduto per arresto cardiaco nella notte, ritrovato dal coinquilino la mattina.

Non è emerso il tipo di farmaco utilizzato.

www.ilrestodelcarlino.it/ferrara/cronaca/muore-dopo-il-vaccino-i-dubbi-degli-amici-1.6496325/amp

https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/muore-dopo-il-vaccino-i-dubbi-degli-amici/ar-AALaGwL

https://necrologie.lanuovaferrara.gelocal.it/news/125601 (immagine)

149) 12 giugno, Brescia, Gianluca Masserdotti di 54 anni, riceve prima dose di AZ il 29 maggio. Otto giorni dopo iniziano i malori, febbre e la caduta che l’ha portato al ricovero. Nonostante l’asportazione chirurgica del trombo, non si è riusciti ad evitare il decesso. “Non c’è altra spiegazione. I medici che hanno visto le tac non hanno dubbi sulla correlazione tra AstraZeneca e la morte” racconta la compagna dell’uomo che era sano e sportivo. Procura di Brescia. Indagine per omicidio colposo.

https://video.corriere.it/cronaca/brescia-54enne-morto-trombosi-vaccino-astrazeneca-parlano-sorella-figlia/ce05a1b8-cb7d-11eb-ab13-840e0d149d7dp

https://www.alessandriaoggi.info/sito/2021/06/12/astrazeneca-uomo-di-54-anni-muore-di-trombosi-gia-dopo-la-prima-dose/

150) 12 giugno, Jesi (Ancona), Giordano Fiori, 39 anni, operaio. Senza patologie rilevanti. Si era sottoposto a vaccinazione lunedì 7 giugno.

È stato ritrovato dalla compagna la mattina.

https://www.imolaoggi.it/2021/06/15/malore-dopo-il-vaccino-39enne-muore/

151) 13 giugno, Città S. Angelo (Pescara), Francesco Nardelli, 40 anni compiuti da poco si sente male e viene soccorso inutilmente dal 118 nel giardino di casa. Infarto. Sembra soffrisse di problemi cardiaci, “da qualche tempo”. Era stato vaccinato il 25 maggio. Probabilmente con Pfizer.

Si attendono gli esiti dell’autopsia.

https://www.ilcentro.it/pescara/addio-a-nardelli-deceduto-a-40-anni-per-un-malore-1.2644883

(vedi immagine screenshot).

152) 12 giugno, Bassano del grappa (Vicenza) Silvano Sartore di 51 anni, rappresentante di commercio. In salute.

Stroncato da un infarto durante una passeggiata in montagna. Era stato vaccinato 20 giorni prima (immagine screenshot)

trevisotoday.it/cronaca/malore-morte-val-di-campo-12-giugno-2021.html

153) 14 giugno, Lesa (Novara), Massimiliano Marcacci, agente di commercio di 50 anni, è stato vaccinato con Pfizer (prima dose) il 30 maggio, lo stesso giorno e nello stesso hub (ad Arona), di Andrea Pirali, altro 50enne, ritrovato in bagno dai familiari poco dopo essere tornato a casa dall’inoculo.

Marcacci si è sentito male due settimane dopo, in casa la mattina presto ed è deceduto probabilmente per interruzione cardiaca, come Pirali. E come l’altro, ottima salute. Autopsia. Procura di Verbania.

https://www.prealpina.it/pages/lesa-muore-dopo-il-vaccino-250820.html

https://torino.repubblica.it/cronaca/2021/06/19/news/vaccinati_con_pfizer_ad_arona_nello_stesso_giorno_e_nello_stesso_centro_muoiono_a_distanza_di_due_settimane-306735797/ (immagine)

154) 14 giugno, Vische (Ivrea), Giuliana Acotto, infermiera di 49 anni in servizio presso l’ospedale di Ivrea. Morta per Covid. Non si conosce la data della vaccinazione..

https://primachivasso.it/cronaca/il-paese-piange-la-sua-infermiera-vinta-dal-male/ (immagine)

155) 15 giugno, Roma, Claudio Puoti, medico infettivologo ed epatologo di 66 anni. Primario ai castelli per molti anni e impegnato nelle terapie domiciliari Covid fino alla decisione di candidarsi sindaco di Roma con i comunisti italiani.

È deceduto nella notte per interruzione cardiaca.

A metà novembre scorso aveva dichiarato di sottoporsi alla sperimentazione del vaccino dello Spallanzani su GRAD-COV2 di Reithera. Pare sia a dose singola con adenovirus.

https://www.castellinotizie.it/2020/11/16/il-dott-puoti-mi-iniettano-il-vaccino-anti-covid-19-il-grande-giorno-e-arrivato/

https://www.castellinotizie.it/2021/06/15/e-morto-il-dottor-claudio-puoti-faro-nella-lotta-al-covid-e-stato-primario-a-marino-e-frascati-era-candidato-a-sindaco-di-roma/ (immagine)

156) 15 giugno, Torre del Greco (Napoli) Aveva 54 anni V.A., l’ex marittimo in pensione morto a Torre del Greco.

Dopo sette giorni la vaccinazione, V.A. avrebbe accusato tra i sintomi una febbre alta, condizione a cui il cuore non avrebbe retto.

L’uomo era in pensione proprio perché cardiopatico.

https://www.tvcity.it/torre-del-greco-sintomi-dopo-vaccino-ex-marittimo-si-aggrava-e-muore/

157) 15 giugno, Bari, Alessandro Cocco, 54 anni, libero professionista nell’editoria, nativo di Roma, è morto al policlinico di Bari: aveva ricevuto J&J lo scorso 26 maggio.

Il 10 giugno, 11 giorni dopo l’inoculazione del siero, l’uomo si è presentato in ospedale. Cocco, residente a Rutigliano in provincia di Bari, aveva ricevuto la sua monodose in un hub di Alberobello. Giovedì scorso aveva accusato i primi malori. Gli esami hanno evidenziato una trombosi venosa periferica e alcuni valori alterati relativi alle piastrine nel sangue. I medici gli avevano somministrato l’eparina, ma stando alle prime notizie, non ne avrebbero disposto il ricovero. Il giorno successivo, però, le condizioni di Cocco sono peggiorate in modo repentino, così si è recato al policlinico di Bari, dove il personale medico ha compreso subito la gravità della situazione. Le condizioni dell’uomo, infatti, sono apparse fin da subito particolarmente gravi a causa di una trombosi cerebrale. Il quadro clinico con il passare delle ore è poi precipitato: Cocco è stato così trasferito nel reparto di terapia intensiva. E così si arriva a ieri, alle 13.30, quando i medici hanno accertato l’assenza di segnali all’encefalogramma, per arrivare a sera a dichiarare la morte dell’uomo.

www.liberoquotidiano.it/news/italia/27610568/vaccino-alessandro-cocco-morto-54-anni-dopo-johnson-johnson-torni-casa-situazione-precipita-addio-tre-giorni-matrimonio.amp (immagine)

158) 15 giugno, Marcaria (Mantova), Franco Spagnolo, bracciante di anni 62, è deceduto per infarto mentre lavorava nei campi. A maggio era stato vaccinato e aveva avuto una lieve trombosi. Procura di Mantova.

gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2021/06/15/news/morto-per-infarto-nel-campo-la-procura-dispone-l-autopsia-1.40393766/amp/

159) 16 giugno, Macerata, Massimo Bonfigli, 58 anni, funzionario della Provincia. Il 6 giugno si era sottoposto alla prima dose di Pfizer. Qualche giorno di febbre alta, poi lunedì 14 il malessere al fegato che lo ha portato al ricovero. Ipotesi: epatite fulminante. Atleta, sanissimo.

https://m.cronachemaceratesi.it/2021/06/16/ricoverato-dopo-un-malessere-muore-funzionario-della-provincia-dieci-giorni-fa-aveva-fatto-il-vaccino/1538013/ (immagine)

160) 16 giugno, Mogliano (Macerata), Bruna Perroni di anni 79, era stata vaccinata a Pasqua e aveva comunque contratto il virus una decina di giorni dopo. È deceduta dopo due mesi di ricovero

https://m.cronachemaceratesi.it/2021/06/16/si-vaccina-e-contrae-il-covid-muore-dopo-due-mesi-di-ricovero/1538077/ (immagine)

161) 16 giugno, Terni, Lorenzo Scorteccia, anni 24 calciatore. Vaccino il 5 giugno. Marca non pervenuta.

https://www.lanazione.it/umbria/cronaca/morto-lorenzo-scorteccia-1.6497732?fbclid=IwAR3aHQ2V7gXbfUgFbC75QaGwIlOQfrcKqCdtzHZ27Y1MqoFngFGE_p1wOIw (immagine)

https://www.umbriaon.it/terni-morte-lorenzo-lautopsia-esclude-emorragie-e-trombosi-scorteccia-cordoglio-funerali/

162) 17 giugno, Cirié (Torino), Umberto Bassignana, volontario croce rossa di 64 anni, muore di malore improvviso. Prima dose Pfizer il 17 gennaio (fb). Seconda dose probabilmente primi febbraio. Buono stato di salute. Nessuna indagine.

https://www.google.com/amp/s/primailcanavese.it/cronaca/ex-assessore-umberto-guido-anche-la-croce-rossa-di-mathi/amp/163) 19 giugno, Caccuri (Crotone), Irene Lomoro, addetta alle pulizie in ambiente ospedaliero, 46 anni. Nonostante soffrisse di problemi di coagulazione del sangue, ricevette la prima dose di AZ il 27 maggio. Il 4 giugno ha avuto forti mal di testa e dolori addominali e si è recata al ps di Crotone. Trasferita a Cosenza le è stata diagnosticata trombosi ed emorragia cerebrale delle quali è morta. Procura di Crotone.

https://www.quotidianodelsud.it/calabria/crotone/cronache/nera/2021/06/19/deceduta-la-donna-del-crotonese-ricoverata-dopo-il-vaccino/ (immagine)

164) 20 giugno, Borgo Hermada, Terracina (Lt), Salvatore Visciglia di 74 anni riceve il 19 mattina la seconda dose di Pfizer (la prima il 15 maggio) e la mattina successiva muore in casa. Non soffriva di particolari patologie. Denuncia della famiglia. Procura di Latina.

https://www.latinaoggi.eu/news/cronaca/164020/muore-dopo-il-richiamo-del-vaccino-disposta-lautopsia?fbclid=IwAR0I7FjMBSnbikmJZ2_8ouoFEF0UIB6n84SwdCly5d7cHC2ou7EO9BmyPOo

165) 23 giugno, Petrella Tifernina (Campobasso), Cinzia Tamburello, vicepresidente centro volontariato Molise, muore di malore improvviso.

Buona salute. Aveva avuto la prima dose di Pfizer il 18 febbraio (foto fb) e probabilmente la seconda i primi di marzo.

166) 27 giugno, Verzino (Crotone), Anna Biafora, imprenditrice di 49 anni, madre di tre figli, era stata vaccinata il 30 maggio all’hub della croce rossa con la prima dose di AZ, nonostante soffrisse di varie patologie.

Il 7 giugno si reca al ps ma viene rimandata a casa con diagnosi di gastrite. Si ricovera di nuovo il 9 e rimane in rianimazione fino al decesso per infarto intestinale. Procura di Crotone. Quattro medici indagati.

www.lametino.it/Cronaca/caso-vaccini-inchiesta-pm-dopo-morte-di-una-donna-a-crotone-indagati-4-medici.html (immagine)

167) 27 giugno, Pescara, Roberto Falone, organizzatore eventi di 70 anni. Viene colto da emorragia cerebrale mentre era in bicicletta. Soccorso, muore in ospedale qualche ora dopo.

Aveva fatto prima dose il 19 aprile e la seconda il 6 maggio (probabile AZ). Da foto fb. Nessuna indagine.

www.ilmessaggero.it/AMP/abruzzo/pescara_morto_roberto_falone_ictus_bicicletta-6047994.html (immagine)

168) 28 giugno, Monasterace (Reggio Calabria), Agazio Santoro, medico di 60 anni del 118, fa un bagno serale in solitaria e muore in mare. Corpo ritrovato più lontano dalla sua moto.  https://www.secondopianonews.it/calabria/cosenza/2021/06/28/medico-si-tuffa-in-mare-e-muore-per-un-malore-era-vaccinato.html?fbclid=IwAR3S203M11HIvZ1HL7WesHytq3B4PexMNWWGzpzgpf5iyo1NEfWgFyeXZvY

169) 28 giugno,  Favara, Agrigento, Salvatore Pecoraro di anni 75, vaccinato con prima dose, si è recato al pronto soccorso con difficoltà respiratorie. Tamponi negativi. L’uomo è stato lasciato in “zona filtro” senza ulteriori accertamenti. Nella notte è deceduto. Il medico di p.s. è indagato dopo denuncia dei familiari.

https://www.google.com/amp/s/amp.agrigentonotizie.it/cronaca/ospedale-san-giovanni-di-dio-morto-salvatore-pecoraro-medico-indagato.html

170) 30 giugno, Prato, Giacinto Oliva, 73 anni, muore subito dopo mdc in tac. 48 ore prima aveva ricevuto seconda dose AZ. Procura Firenze..

firenze.repubblica.it/cronaca/2021/07/01/news/prato_muore_durante_la_tac_aveva_fatto_vaccino_due_giorni_prima-308485256/amp.palermotoday.it

https://necrologie.iltirreno.gelocal.it/news/126085

171) 30 giugno, Torrenova (Messina), donna di 67 anni muore in ospedale per trombo-embolia.

Si era sottoposta a Pfizer il 14 maggio scorso. Era in buone condizioni. Procura di Messina.

https://stopcensura.online/messina-una-67enne-muore-per-trombosi-dopo-il-vaccino-pfizer/

172) 30 giugno, Bracigliano (Salerno), uomo di 84 anni, ex dipendente comunale, muore in ospedale. Era ricoverato da giorni e dopo il decesso è risultato positivo alla variante delta. Aveva ricevuto due dosi di Moderna. Soffriva di patologie precedenti. Procura di Salerno.

https://www.salernotoday.it/cronaca/ruggi-morto-anziano-variante-delta-bracigliano-2-luglio-2021.html

https://www.leggilo.org/2021/07/04/bollettino-covid-04-luglio-2021-morrti-variante-delta-primo-morto/

173) 30 giugno, Cervinara (Avellino), Vito Loseto di 40 anni, aveva fatto il vaccino (prima dose) il 28 giugno. È stato ritrovato morto su una panchina a Napoli, vicino alla stazione centrale. Attesa autopsia.

https://stopcensura.online/un-quarantenne-trovato-morto-a-napoli-lunedi-si-era-vaccinato/ (immagine)

https://ilcaudino.it/valle-caudina-40enne-cervinarese-trovato-morto-a-napoli-uid-5/?fbclid=IwAR0O6-ds9rmk6YnBrpdVxL8nwnXG0qNu8FtSFZI-T9UZdKQ-yPhKGHqruAI

174) 30 giugno, Patti (Messina), C. G. una signora di 67 anni, viene sottoposta a vaccinazione Pfizer (probabilmente prima dose) il 14 maggio presso l’hub di Capo d’Orlando. L’8 giugno accusa malori e viene ricoverata per ben tre volte, e mandata a casa le due volte prima del degenerarsi della patologia. Gli ormai noti trombi che si generano a livello addominale e poi si diffondono ovunque, necrotizzando arti e organi. Patologia specifica post vaccini anticovid. La poverina è stata sottoposta a molti interventi, tutti inutili, fino al decesso in sala operatoria. Non soffriva di patologie importanti.

La famiglia ha sporto denuncia. Procura di Patti

https://www.nebrodinews.it/67enne-muore-in-ospedale-la-procura-sequestra-la-salma/

Luglio

175) 01.07, Correggio (Reggio Emilia), Nicola Natale di anni 62, pensionato. L’uomo è stato trovato morto nella sua abitazione. La sorella lo cercava da qualche ora. Aveva ricevuto 2a dose di vaccino un mese prima. Non aveva patologie rilevanti. Malore improvviso. Disposta autopsia.

https://www.google.com/amp/s/www.ilrestodelcarlino.it/reggio-emilia/cronaca/il-telefono-squilla-a-vuoto-la-sorella-sinsospettisce-nicola-natale-62-anni-trovato-a-letto-senza-vita-1.6546414/amp

176) 01.07, Cisterna di Latina, Mauro Carturan, medico e politico (sindaco), di 62 anni. Muore in mattinata stroncato da malore improvviso.

Strenuo sostenitore della campagna vaccinale. 

https://www.fimmglatina.org/2021/07/01/e-deceduto-ques…

[16:26, 27/8/2021] Papà: – 02.07, Codogno (Lodi), Anacleto Garioni, bancario pensionato di 76 anni, riceve il richiamo di AZ la mattina. L’uomo era un ottime condizioni. La notte l’infarto e il decesso. L’autopsia esclude la correlazione a causa di una patologia cardiaca non diagnosticata.

https://milano.corriere.it/notizie/lombardia/21_luglio_09/codogno-morto-sonno-la-seconda-dose-astrazeneca-l-autopsia-esclude-vaccino-covid-72b7fb5a-e0d9-11eb-a3a3-22bff11f91b7.shtml

177) 02.07, Braciliano (Salerno), uomo di 84 anni con precedenti patologie, riceve 2 dosi di Moderna ma accusa malesseri. Si presenta in ospedale e viene ricoverato. Il tampone risulta positivo alla variante delta ma intanto il paziente muore senza saperlo. Prima vittima della variante nel salernitano. L’uomo era isolato a casa e allettato da anni. Nei giorni successivi i tamponi alla famiglia sono tutti risultati negativi

https://www.ilgiornaledisalerno.it/variante-indiana-prima-vittima-dalernitana-84enne-di-bracigliano-muore-al-ruggi/

178) 02.07, Grottolella (Avellino), Danilo D’Argenio di 22 anni, studente universitario a Ferrara, muore per arresto cardiaco improvviso sotto gli occhi degli invitati ad un matrimonio al quale stava partecipando. Nessuna patologia nota. Il 10 giugno si era sottoposto al vaccino monodose J&J. Il magistrato dispone rilascio immediato della salma senza autopsia.

http://www.stiletv.it/news/76474/capaccio-paestum-21enne-muore-durante-il-banchetto-di-nozze-dei-cugini

https://www.notizieaudaci.it/notizie-attualita/matrimonio-morto-danilo-dargenio-capaccio/37733.html (immagine)

179) 03.07, Castello del matese (Caserta). Pompeo Furno, ingegnere di 40 anni impiegato comunale, muore per  malore improvviso in vacanza con la famiglia. Sicura una dose (la prima delle due?) di vaccino annunciata sul profilo tramite meme. (screenshot)

https://caserta.occhionotizie.it/castello-del-matese-ingegnere-morto-vacanza-chi-e6/

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10218962701918519&substory_index=0&id=1232890337

180) 04.07, San Remo (Imperia), Maria Teresa, Squillace, insegnante e ex presidente Lions, poco più che sessantenne, muore per complicanze da arresto cardiaco. Prima dose Pfizer il 22 maggio. Seconda non pervenuta.

https://www.google.com/amp/s/primalariviera.it/cronaca/morta-la-professoressa-maria-teresa-squillace/amp/ (immagine)

https://www.riviera24.it/2021/07/sanremo-piange-la-presidente-lions-maria-teresa-squillace-702974/

https://m.youtube.com/watch?v=ncd2Ei9T55k

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10222605927130398&id=1638666112

181) 05.07, Conversano (Bari), uomo di 50 anni riceve 2a dose di Moderna il primo luglio. Spossatezza, febbre e dolori muscolari da subito e decesso a casa (infarto?). La stampa fa riferimento ad eventuali problemi di sovrappeso come concausa della vaccinazione. https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/bari/1313306/conversano-un-50enne-muore-a-4-giorni-dalla-vaccinazione.html

182) 05.07 decesso Carrà (78 anni), avvolto nel mistero, con i giornali che parlano di patologia terminale, smentiti dall’attività dell’artista con contratti a lunga scadenza firmati recentemente.

https://www.ilgiorno.it/cronaca/morta-raffaella-carra-1.6557730

https://www.google.com/amp/s/www.ansa.it/amp/sito/notizie/cultura/tv/2020/12/28/covid-carra-faro-il-vaccino-serve-per-tornare-a-vivere_f4ad5f06-df36-411e-a5bb-ed566d2046cc.html

183) 05.07, Berna, Davide Fuà, chef abruzzese di 47 anni (infarto). Morto 20 giorni dopo seconda dose https://www.ilgerme.it/morto-per-cause-naturali-domenica-il-funerale-a-davide-fua/

184) 05.07 Simona Frattini, infermiera al Grassi di Ostia. Seconda dose Pfizer il 2 febbraio.

Impossibile trovare cause decesso ed età. (screenshots)

185) 06.07, Pozzuoli (Napoli), L.S. uomo di 55 anni, residente a Marano muore in un centro radiologico. Era sul posto per una consegna e sembrerebbe che i soccorsi non siano stati tempestivi. L’uomo è deceduto per infarto fulminante. La moglie, arrivata poco dopo, ha dichiarato che l’uomo aveva ricevuto la seconda dose di vaccino Pfizer due giorni prima.

Poi è andata a sporgere denuncia dai carabinieri locali. Procura.

https://www.terranostranews.it/2021/07/06/colto-da-malore-55-enne-marano-muore-due-giorni-dopo-la-seconda-dose-pfizer-disposta-autopsia/78

https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/vaccini_a_napoli_morto_marano_dopo_seconda_dose_pfizer-6065444.html

https://www.ultimaparola.com/2021/07/08/dramma-centro-medico-uomo-muore/

https://www.napolitoday.it/cronaca/morto-centro-direzionale-napoli-dopo-vaccino.html

186) 06.07, Macerata, Luciano Bettucci, panettiere di 59 anni, vaccinato con prima dose Pfizer il giorno prima. Malessere da subito. Il medico lo visita e lo rassicura. La sera cade morto in bagno per interruzione cardiaca. L’autopsia nega correlazione ma il caso viene segnalato all’aifa (!).

https://www.ilroma.net/news/cronaca/luciano-muore-il-giorno-dopo-il-vaccino-pfizer-«vomito-e-pressione-alta-poi-il-decesso» (immagine).

187) 07.07, Martinengo (Bergamo), Andrea Ghislotti di 33 anni, imprenditore agricolo, muore di ictus fulminante mentre era in viaggio di nozze in Sardegna. Due settimane prima aveva fatto la seconda dose di un non precisato anticovid.

https://www.mag24.es/2021/07/08/fa-la-seconda-dose-prima-del-matrimonio-muore-in-viaggio-di-nozze-aveva-33-anni

188) 08.07, Cecina (Livorno), Piero Falorni, ex ciclista professionista e ristoratore di 68 anni. Muore in bicicletta per infarto. Qualche giorno prima aveva fatto seconda dose di vaccino anticovid.

Autopsia.

https://iltirreno.gelocal.it/pontedera/cronaca/2021/07/14/news/decisa-l-autopsia-sull-ex-ciclista-professionista-1.40498911 (immagine)

189) 09.07, Giustino Tonon, docente universitario di 55 anni. Decesso improvviso su un sentiero di montagna. Vaccinato il 5 marzo. Da meme fb. (screenshot)

https://www.altoadige.it/cronaca/bolzano/università-le-lacrime-per-la-morte-del-professor-tonon-1.2955667

190) 12.07, Marano Equo, Elisa Tozzi. 18 anni. Malore a pochi giorni dalla somministrazione di vaccino (probabile Pfizer, 1 o 2 dosi?). Ricoverata, muore ufficialmente per un male incurabile non diagnosticato.

https://tiburno.tv/2021/07/13/muore-a-18-anni-il-paese-in-choc/

191) 13.07, Viareggio, Daniele Panizza, comandante yacht di 48 anni si vaccina il 25 giugno con J&J in America e poi si imbarca per lavoro. Malesseri dal 2 luglio che il medico di bordo prova a curare con i farmaci a disposizione. Poi il ricovero immediato e la morte per leucemia fulminante. (screenshot)

https://www.luccaindiretta.it/cronaca/2021/07/14/viareggio-piange-la-morte-del-comandante-di-yacht-daniele-panizza/244610/ (immagine)

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10219536166216575&id=1287096925

U7

192) 14.07, Agerola (Napoli). Muore per patologie covid, Nicola Cuomo, di 70 anni.

Alcuni giorni prima del contagio aveva ricevuto la prima dose di un vaccino anticovid. Poi, 10 giorni di ricovero in terapia intensiva prima del decesso. Prima vittima campana della variante delta!

https://www.ilcorrierino.com/settantenne-muore-per-la-variante-delta-lutto-ad-agerola-/23898.html

193) 14 luglio, Marano (Napoli), Paolo Di Maro, perito agrario di 72 anni sviluppa Covid grave dopo due dosi AZ e muore in ospedale dopo 14 giorni di ricovero. Seconda dose intorno a metà giugno.poi subito il malessere ma gli sconsigliano il tampone per la crossreazione col vaccino. Dopo una settimana fa il tampone e poco dopo il ricovero in gravi condizioni.

Positiva anche la moglie (2 dosi Pfizer), i due figli e il genero.

Si sospetta positività dopo prima dose e effetto ADE. Nessuna notizia di indagini.

https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/MARANO_NUOVA_VITTIMA_DA_COVID_VACCINATO_DOSI-6080334.HTML (immagine)

it.finance.yahoo.com/amphtml/notizie/paolo-di-maro-morto-per-105214239.html

194) 14.07, Sedico (Belluno), Davide Bistrot, 18 anni, pallavolista, sanissimo. Il 13 si reca al p.s. con forte emicrania. Dopo accertamenti (?) e flebo viene dimesso. Muore nella notte per infarto.

Ispettori della regione in ospedale per indagini. Autopsia.

Ecco cosa scrivono i giornali:

“Davide, il 17 giugno, dunque un mese prima della morte, aveva ricevuto la prima dose di vaccino Pfizer: ma tra il siero e il decesso sarebbe trascorso troppo tempo per ipotizzare una correlazione tra morte e vaccino.”

www.iltempo.it/attualita/2021/07/17/news/davide-bistrot-morte-era-vaccinato-quale-vaccino-autopsia-ispettori-in-ospedale-veneto-28000378/amp/ (immagine)

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/28000031/davide-bistrot-morto-18-anni-indagine-ordinata-luca-zaia-dubbio-vaccino-pfizer.html (immagine)

[16:29, 27/8/2021] Papà: 15-25 LUGLIO

195) 15.07, Palermo, Benita Licata Callari, insegnante e preside di 79 anni. (screenshot)

196) 15.07, Giuliano (Napoli), A. A. Donna di 75 anni riceve doppia dose di vaccino e dopo qualche giorno ha un ictus e viene ricoverata al S. Giuliano. Grave. La scoprono positiva a la trasferiscono al Cotugno dove muore 5 giorni dopo. Dichiarato decesso Covid anche se era grave per ictus. Nessuna notizia di indagini.

https://www.ilmeridianonews.it/2021/07/giugliano-ha-un-ictus-e-si-scopre-positiva-al-covid-nonostante-il-vaccino-muore-in-ospedale/

197) 15.07, Agerola (Napoli), Nicola Cuomo, pensionato di 70 anni viene contagiato nonostante la prima dose di 15 giorni prima.

Muore per Covid. Si parla di variante delta che buca il vaccino. Nessuna indagine.

https://www.ilfattovesuviano.it/2021/07/muore-con-la-variante-delta-allospedale-di-boscotrecase-aveva-fatto-la-prima-dose-di-vaccino/?amp

198) 16.07, Marsala (Trapani). Uomo di 60 anni sta male qualche giorno dopo la prima dose di Pfizer. Viene ricoverato e trovato positivo.

Muore in pochi giorni. Sempre colpa della variante delta (!).

https://livesicilia.it/2021/07/16/vaccino-morto-variante-delta-a-marsala/

199) 16.07, San Gusmé (Siena), Valentina Bencini di 49 anni. Vaccinata in un hub di Montevarchi alle 15, 30 del giorno 15 con la prima dose di Moderna. Ritrovata il 16 dall’ex compagno in casa, mandato dalla madre visto che non rispondeva al telefono. 12h. Cause naturali! Autopsia. Procura. https://www.lanazione.it/siena/cronaca/muore-il-giorno-dopo-il-vaccino-indaga-la-procura-1.6602270 (immagine)

corrierediarezzo.corr.it/news/arezzo/28009254/arezzo-vaccino-moderna-montevarchi-autopsia-morta-donna-autopsia-valdarno-san-gusme-.amp (aggiornamento)

200) 16.07, Grotte (Agrigento), Venerando Bellomo, avvocato di 59 anni. Il 15 ha ricevuto la seconda dose di Pfizer. Muore il giorno dopo. Sano.

Denuncia familiari. Autopsia già il 20 che decreta encefalopatia ipotossica in soggetto ipertesto, sostenendo che è avvenuta per cause naturali e scagionando il siero.

https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/grotte-avvocato-59-anni-morto-vaccino-pfizer-esposto.html (immagine)

https://www.trs98.it/grotte-lavvocato-venerando-bellomo-sarebbe-morto-per-cause-naturali

201) 16.07, Senigallia (Ancona), Mario Bertoni, insegnante di 59 anni, si sottopone a vaccino il 14 luglio. Due giorni più tardi, i malori, il ricovero e il decesso. L’autopsia rileva valori di diabete molto alti. Patologia non nota all’insegnante. Da capire il ruolo del vaccino che naturalmente viene assolto. Indagine chiusa.

https://www.anconatoday.it/cronaca/mario-bertoni-covid-diabete-senigallia.html (immagine)

202) 17.07, Pollenza (Macerata), Paolo Ruffini, titolare bar di 53 anni. Nov.-dic 2020 aveva avuto il Covid. Prima dose Pfizer a giugno ed era stato poco bene 2-3 giorni, seconda il 16 luglio. Deceduto in casa la notte o mattina del 17 per arresto cardiaco. 12h.

Sano. Scoperto dai famigliari la mattina. Autopsia. Procura.

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/28010837/macerata-morto-paolo-ruffini-53-anni-poco-dopo-richiamo-vaccino-terrificante-come-lo-trovano-letto.html (immagine)

https://m.cronachemaceratesi.it/2021/07/19/barista-morto-a-53-anni-svolto-laccertamento-medico/1548659/

203) 18.07, Torino, donna rumena di 62 anni ha un malore in auto. Si accosta e viene soccorsa ma è già morta. AZ sette ore prima. Autopsia.

https://torino.repubblica.it/cronaca/2021/07/21/news/malore_in_strada_mentre_guida_morta_donna_di_62_anni_disposta_l_autopsia_aveva_fatto_il_vaccino_astrazeneca_6_ore_prima-311171280/

204) 20.07, Alessandria, Vittorio Sartorio, esperto informatico di 64 anni. È stato colpito da malore in casa. Probabile infarto.

Prima dose AZ l’1 maggio. Seconda prevista il 15 luglio e probabilmente eseguita.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=455684512359184&id=100037529182909

https://www.ilpiccolo.net/generic/2021/07/20/news/alessandria-dice-addio-a-vittorio-sartorio-128023/

205) 22.07 Capri (Napoli), Emanuele Melillo di 33 anni, autista delle linee partenopee, perde il controllo del bus precipitando per 10 metri. Decine di feriti e lui viene ritrovato morto. I primi esiti dell’autopsia definiscono un quadro traumatico. Si attendono gli esiti delle analisi tossicologiche e sui campioni di cuore e cervello per capire se c’è stato un malore.

Emanuele si era vaccinato i primi di giugno con J&J. (screenshot)

https://www.vesuviolive.it/ultime-notizie/401066-emanuele-melillo-familiari/

206) 22.07, Reggio Calabria, Diego Laurendi, 35 anni, ristoratore, si sottopone alla seconda dose di siero il 15 luglio. Due giorni dopo si sente male e cade in coma. Aneurisma cerebrale. Dopo 5 giorni di ricovero muore. Sanissimo. L’ospedale esclude immediatamente relazione con il siero e non viene neanche fatta segnalazione ad Aida. Donati gli organi.

http://www.strettoweb.com/foto/2021/07/reggio-calabria-morto-diego-laurendi-titolare-gran-cafe-aveva-35-anni/1215522/ (immagine)

207) 23.07, Reggio Calabria, Angelo Tedesco, imprenditore di 41 anni. Anche lui muore per aneurisma cerebrale. Anche lui aveva effettuato la seconda dose di siero pochi giorni fa. Anche per lui non specificata la marca. Sanissimo.

E anche per lui lo stesso ospedale reggino non fa la segnazione ad Aifa.

www.strettoweb.com/2021/07/reggio-calabria-e-morto-angelo-tedesco-stroncato-dopo-vaccino/1216078/amp/ (immagine)

208) 23.07, Oristano, Giannetta Garau, scrittrice di 59 anni, soggetto fragile per diabete e artrite reumatoide. Proprio per questo è stata convinta a vaccinarsi con Pfizer, il 5 giugno e il 7 luglio.

Il 10 luglio primo ricovero per malori e febbre, imputati alla vaccinazione e rispedita a casa.

13 luglio altro ricovero con accertamenti fino al 20 luglio, giorno in cui è stata dimessa nonostante la sorella avesse fatto notare i valori sballati. Il giorno dopo è stata trasportata in ospedale con elisoccorso. È deceduta per arresto cardiocircolatorio. Denuncia e indagini.

https://www.castedduonline.it/nostra-sorella-morta-in-sardegna-dopo-il-vaccino-contro-il-covid-vogliamo-chiarezza/ (immagine)

209) 24.07, Sulmona (L’Aquila), Giuseppe Ramunno, pensionato di 66 anni si è sentito male nel giardino di casa. È deceduto nonostante i soccorsi. Infarto. Aveva avuto qualche problema cardiaco in passato. Nessuna denuncia. Nessuna autopsia. Segnalazione all’Aifa dell’ospedale.

Si era sottoposto alla prima dose di Moderna il 22 luglio.

https://www.ilcentro.it/l-aquila/sulmona-muore-in-giardino-davanti-agli-amici-1.2667173

https://www.ondatv.tv/cronaca/morto-pochi-giorni-dopo-il-vaccino-nesso-improbabile-aifa-studia-il-caso/ (immagine)

210) 24.07, Rimini, Ines Zavatta Guglielmi, ex insegnante di 94 anni. Deceduta di patologia non nota. Vaccinata a marzo. Nessuna indagine

https://www.corriereromagna.it/rimini-e-morta-la-maestra-ines-zavatta-guglielmi/ (immagine)

211) 24.07, Catanzaro, Alessia Pappagallo, studentessa di medicina pugliese vicina alla laurea, muore per arresto cardiaco in ospedale dopo un malore avuto in villeggiatura con il fidanzato. Quattro medici del ps indagati.

La studentessa aveva completato il ciclo vaccinale qualche mese fa, probabilmente con Pfizer. Autopsia. Procura.

https://calabria7.it/la-25enne-morta-che-studiava-a-catanzaro-aveva-fatto-il-vaccino-da-qualche-giorno/ (immagine)

https://www.soveratoweb.com/giovane-in-vacanza-in-calabria-muore-per-un-malore-quattro-medici-indagati/ (immagine)

212) 24,07, Rontagnano di Sogliano (Cesena), Michele Monti, commerciante di 42 anni muore di infarto ad una cena con amici. Inutili i soccorsi di un’amica infermiera e del 118. La sorella su fb scrive che era stato vaccinato giovedì 22 sera.

Nessuna notizia di denuncia o autopsia.

https://www.viaggrego.net/2021/07/muore-42-anni-al-ristorante-con-gli.html?m=1 (immagine)

https://www.ilroma.net/news/cronaca/malore-durante-una-cena-michele-muore-davanti-agli-amici-aveva-42-anni

213) 25.07, San Donà (Venezia), Christian Bottan di 17 anni. Ha un malore sul campo di calcio. Tentativo inutile di rianimazione per quasi un’ora. Infarto. Piccoli problemi cardiaci precedenti.

Vaccinato il 20 luglio. Richiesta autopsia familiari.

https://www.lapekoranera.it/2021/07/26/venezia-17enne-muore-per-un-malore-sul-campo-di-calcio-di-recente-era-stato-vaccinato/ (immagine)

214) 26.07 Varazze (Savona), Eleonora Ghigliazza, titolare di un bar di 39 anni.

Alcuni giornali parlano di decesso per un brutto male. Era stata vaccinata il 23 giugno (da profilo fb). (screenshot)

https://www.lapekoranera.it/2021/07/27/varazze-muore-39enne-aveva-fatto-la-prima-dose-a-giugno/ (immagine).

215) 27.07, Bagnara (Reggio Calabria), Carmine Dato, operaio di 40 anni muore sul posto di lavoro per malore improvviso-arresto cardiaco.

La sua azienda, Hitachi, aveva promosso nel sito di Bagnara, la campagna vaccinale per i dipendenti a partire dal 21 maggio.

Nessuna indagine.

https://amp.reggiotoday.it/cronaca/malore-improvviso-morto-operaio-hitachi.html9 (immagine)

amp24.ilsole24ore.com/pagina/AEyPvqK

216) 28.07, Ciampino, Gennaro Pizzonia, gelataio di 58 anni. Ha un malore improvviso il 26 luglio. Ricoverato al S. Eugenio, muore dopo due giorni.

Seconda dose Pfizer il 17 giugno. Nessuna indagine. (screenshots)

https://mobile.ilcaffe.tv/articolo/77864/ciampino-piange-il-gelataio-gennaro-pizzonia-morto-per-un-malore-improvviso (immagine)

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10225384651184194&id=1261605845

217) 28.07, Udine, Vittorio Cerabolini, pensionato di 78 anni. Era ricoverato dal 23 in T.I. Covid. Si era vaccinato il 4 giugno con J&J. Nessuna indagine.

https://comedonchisciotte.org/morto-uno-dei-due-pazienti-in-terapia-intensiva-a-udine/ (immagine)

218) 28.07, Napoli, Vittorio Carità, 59 anni, icona dandy partenopea. Ritrovato in casa. Probabile infarto. Aveva fatto prima dose Pfizer qualche giorno prima. Indagini per un sospetto di aggressione. In buona salute. (screenshot)

https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/e_morto_vittorio_carita_icona_napoletana_eleganza_dandy-6107841.html (immagine)

219) 29.07, Pavia, Maria Emilia Landroni di 81 anni, muore per ictus all’istituto Maugeri. I figli scoprono dalla cartella clinica che era stata vaccinata nuovamente con Moderna il 25.05 e il 5.07 dopo che aveva eseguito in buone condizioni di salute il vaccino Pfizer il 4 e il 25.03 e il 2 aprile aveva avuto un ictus che l’aveva fatta ricoverare al policlinico Sanmatteo. Poi il trasferimento al Maugeri per la riabilitazione. I medici sostengono che in cartella non risultava la vaccinazione Pfizer e neanche nel database della regione. Denuncia e autopsia il 2 agosto.

https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/vaccinata-con-4-dosi-muore-anziana-ricoverata-per-ictus-a-pavia-la-denuncia-dei-familiari_36135196-202102k.shtml

Autopsia non esclude correlazione

https://necrologie.laprovinciapavese.gelocal.it/news/127611

220) 29.07, Arezzo, uomo 57 anni filippino muore in T.I. Covid del S. Donato dove era ricoverato da alcune settimane in condizioni gravi. Vi era entrato dopo qualche giorno dalla prima dose Pfizer. Nessuna indagine.

https://www.lapekoranera.it/2021/07/31/vaccinato-con-la-prima-dose-muore-a-57-anni/

www.lanazione.it/arezzo/cronaca/muore-a-57-anni-era-vaccinato-con-la-prima-dose-ma-gia-malato-1.6643200/amp

221) 30.07, Trieste, Giordano Cian, di 61 anni, cardiopatico e con patologia renale è stato convinto dai medici a sottoporsi a vaccinazione perché soggetto fragile, anche se aveva dubbi.

Accompagnato dalla moglie, ha avuto la prima dose di Pfizer alle 16. In auto ha avuto malori.

A casa la moglie l’ha lasciato riposare e l’ha trovato morto alle 19. Infarto.

Denuncia e 4 medici indagati fra cui il MMG, il cardiologo il vaccinatore e un altro medico dell’hub.

https://www.ilgiornalediudine.com/cronaca/trieste-i-medici-lo-convincono-a-vaccinarsi-muore-tre-ore-dopo-vaccino/ (immagine)

https://www.google.com/amp/s/telequattro.medianordest.it/11561/trieste-cardiopatico-morto-dopo-il-vaccino-la-figlia-chiediamo-chiarezza/amp/

222) 31.07, Asiago (Vicenza), Mattia Brugnerotto, pizzaiolo di 31 anni, aveva avuto una miocardite 5 anni fa. Durante la anamnesi, prima dell’inoculazione della prima dose di Pfizer, lo aveva dichiarato ma i medici dell’hub hanno deciso di proseguire ugualmente. Inoculo avvenuto alle 10,20. La madre lo ha trovato morto per infarto nel letto la mattina successiva.

Sul caso, è intervenuta anche l’Ulss 7 con una nota: «In relazione al decesso di un giovane di 32 anni che aveva ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid, la Direzione dell’ULSS 7 Pedemontana precisa che al momento non vi è alcuna ragione per sospettare un nesso causale tra i due eventi. Al fine di garantire la massima trasparenza, l’Azienda ha comunque disposto lo svolgimento dell’autopsia per accertare le cause del decesso».

https://www.vicenzatoday.it/cronaca/giovane-vaccinato-muore-sonno-aperto-fascicolo.html

https://www.google.com/amp/s/www.ilgazzettino.it/AMP/nordest/morto_mattia_brugnerotto_giorno_dopo_vaccino_pfizer-6122769.html (immagine)

34 decessi di operatori sanitari e medici in buona salute per malori improvvisi. Nessun riferimento alla vaccinazione che con alta probabilità è stata somministrata alla maggior parte di loro. Queste morti non contribuiscono alla statistica realizzata.

 10.01, Forlì, Maurizio Lentis, infermiere AVIS di 46 anni. Malore improvviso mentre era in casa. Soccorsi inutili. Nessuna indagine. Buona salute.

https://www.assocarenews.it/infermieri/ciao-maurizio-il-gigante-infermiere-dal-cuore-buono-un-malore-improvviso-lha-rapito-per-sempre-alla-vita

16.02, Benevento, Alessandro Triunfo, medico anestesista di 42 anni, muore per complicanze di patologia non Covid. Ottima salute. Nessuna indagine.

https://www.vocedinapoli.it/2021/02/16/lutto-a-benevento-per-la-morte-del-medico-anestesista-alessandro-triunfo/

24.02, Bra (Cuneo), Silvia Della Valle, infermiera di 42 anni, muore per infarto improvviso. Nella casa di riposo dove lavorava, il ciclo vaccinale era stato completato a metà febbraio.

Ottima salute. Nessuna indagine.

www.lastampa.it/cuneo/2021/02/24/news/infermiera-di-bra-stroncata-da-un-malore-a-quarant-anni-1.39949426/amp/

28.02, Biella, Silvia Simonini, operatrice sanitaria di 42 anni muore di arresto cardiaco improvviso. Ottima salute. Nessuna indagine.

https://primabiella.it/cronaca/muore-a-42-anni-lutto-a-occhieppo-per-silvia-simonini/amp/

04.03, Avellino, Florindo La Ragione, infermiere di 45 anni. Muore stroncato da infarto. Malore in casa. Ottima salute. Nessuna indagine.

https://www.avellinotoday.it/cronaca/infermiere-florindo-deceduto-al-moscati-4-marzo-2021.html

10.03, Treviso, Rossana De Santis, op. sanitaria di 54 anni. Malore a casa di un’amica. Operata di urgenza al cuore. Muore nella notte. Ottima salute. Nessuna indagine.

trevisotoday.it/attualita/rossana-de-santis-infarto-funerali-vittorio-veneto-12-marzo-2021.html

28.03, Catania, Emma Pulvirenti, medico di 63 anni, dirigente di hub vaccinale, muore stroncata da infarto del miocardio davanti casa di una parente. Ottima salute. Nessuna indagine.

www.lasicilia.it/news/cronaca/403364/catania-e-morta-la-dott-ssa-emma-pulvirenti-guidava-l-hub-vaccinale.amp

 04.05, Magenta, Emma Serafina Minacore, infermiera di 42 anni, muore stroncata da infarto in strada, davanti la sua abitazione. Ottima salute. Autopsia?

www.ilgiorno.it/legnano/cronaca/magenta-infermiera-morta-1.6322506/amp

 06.05, Gorizia, Alessandro Scorianz, dentista di 41 anni. Viene ritrovato in casa deceduto ufficialmente per cause naturali imputabili a malore! Ottima salute. Autopsia.

https://necrologie.messaggeroveneto.gelocal.it/news/123243

18.05, Rovigo, Gigliola Aldrigo, op. sanitaria di 57 anni muore in casa davanti alla figlia. Ottima salute. Autopsia conferma patologia decesso.

www.ultimenotiziedalmondo.com/ultimenotizie/gigliola-aldrigo-infarti-57-anni-lutto/amp/

04.06, Avezzano (L’Aquila), Elia Bianchi, 49 anni, infermiere del 118 di Avezzano  in servizio al reparto di malattie infettive dell’ospedale, morto nel sonno. Infarto. Indagine.

www.ilcapoluogo.it/2021/06/05/trovato-morto-in-casa-elia-bianchi-infermiere-49enne-di-avezzano/amp/

11.06, Castelnuovo Monti (Reggio Emilia). Muore per ischemia dopo qualche giorno di ricovero il dott. Rinaldo Triglia, responsabile P.S. del locale ospedale. Ottima salute.

https://www.reggionline.com/castelnovo-monti-morto-allimprovviso-medico-responsabile-del-pronto-soccorso/

11.06, Alessandria, Massimo Rota, medico dentista di 54 anni. Infarto fulminante e improvviso. Ottima salute.

https://www.ilpiccolo.net/generic/2021/06/11/news/dentista-morto-di-infarto-126545/

12.06, Nettuno (Roma), Pierpaolo Cuccillato, infermiere di 67 anni in servizio presso il Barberini, viene ritrovato in casa. Decesso per cause naturali. Autopsia. Ottima salute.

https://ilgranchio.it/2021/06/12/nettuno-malore-in-casa-muore-linfermiere-del-barberini-pierpaolo-cuccillato/

20 giugno. Paolo Piscione. Direttore ASL Pescara. Responsabile hub vaccinale. Malore in mare. Ottima salute.

https://www.rete8.it/cronaca/1234montesilvano-tragedia-in-acqua-61enne-si-sente-male-e-muore/

20 giugno, Mantova, Cinzia Fornari, infermiera di 52 anni. Malore improvviso.

https://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2021/06/20/news/infermiera-di-52-anni-stroncata-da-malore-1.40411312

24 giugno, diano marina (Imperia), Ivano Damonte, volontario 118 si accascia sul volante durante il servizio consegna pacchi.

https://www.sanremonews.it/2021/06/24/mobile/leggi-notizia/argomenti/cronaca/articolo/diano-marina-muore-il-volontario-della-croce-rossa-ivano-damonte-aveva-56-anni.html

07.07, Lecco, Giuseppina Imperio, medico anestesista di 55 anni. Malore improvviso.

https://primalecco.it/cronaca/dottoressa-mandic-morta/

09.07, Chioggia, Maurizio Pavanello, farmacista di 60 anni, muore stroncato da infarto improvviso nella sua farmacia.

https://www.rovigoindiretta.it/24/2021/07/09/news/shock-in-paese-un-infarto-si-porta-via-maurizio-118844/

10.07, Ceresole Reale (Torino), Roberto Colombo, medico di 66 anni. Stroncato da malore improvviso.

https://www.quotidianopiemontese.it/2021/07/10/stroncato-da-un-malore-il-medico-66enne-roberto-colombo-di-ceresole-reale/

10.07, Schio, medico di origine greca di 68 anni, muore in vacanza nel paese ellenico, stroncato da infarto. Vaccinatore.

https://www.ilgiornaledivicenza.it/territori/schio/medico-muore-in-grecia-stroncato-da-un-infarto-1.8783956?refresh_ce

12.07, Cuneo, Lucilla Riva, cardiologa di 48 anni, muore al mare con la famiglia per malore improvviso. Aneurisma cerebrale. Ottima salute.

https://www.laguida.it/2021/07/13/stroncata-da-un-aneurisma-lucilla-riva-cardiologa-di-cuneo/

14.07, Borgo San Giacomo. Paolo Brunelli, medico di 69 anni muore in mare per malore improvviso

giornaledibrescia.it/garda/malore-mentre-%25C3%25A8-in-acqua-col-sup-muore-medico-della-bassa-1.3600447

16.07, Foggia, Antonio Iannone, medico del 118 di 66 anni. Morte improvvisa.

https://daunia24.news/2021/07/16/foggia-morto-antonio-iannone-medico-118-asl/

16.07, Cuneo, Francesco Gaggero, medico del 118 di 38 anni, ritrovato in casa. Decesso improvviso.

https://www.cuneodice.it/cronaca/cuneo-e-valli/la-sanita-cuneese-in-lutto-per-la-morte-di-francesco-gaggero-medico-di-38-anni_51376.html

18.07, Roseto degli Abruzzi, Gino Iannetti, medico di base, muore durante il sonno in casa per un infarto. Ottima salute.

https://www.ilmessaggero.it/abruzzo/roseto_morto_medico_gino_iannetti-6091754.html

15.07, Rimini, Nedoux Ngamondi, infermiere di 40 anni, originario del Cameron. In servizio presso Ausl di Parma da 5 anni. Impegnato anche in tamponi e vaccini. Malore in mare durante un bagno con il figlio. Ritrovato il giorno dopo. Ottima salute.

https://parma.repubblica.it/cronaca/2021/07/15/news/ritrovato_il_corpo_del_40ennne_residente_a_parma_disperso_in_mare_a_rimini-310411199/

14.07, Miglianico, Tamara Orsini, infermiera di 48 anni. Chiama un amico e lo avverte che non si sente bene. Trovata in casa, morta per infarto. Ottima salute.

https://amp.chietitoday.it/cronaca/miglianico-infermiera-trovata-morta-tamara-orsini.html

14.07, Ispica (Ragusa), Salvatore Carbonaro, infermiere di 49 anni viene ritrovato a casa stroncato da infarto. Era cardiopatico.

https://www.ragusanews.com/cronaca-infermiere-trovato-morto-a-ispica-avviate-indagini-sulla-morte-132206/

21.07, Molteno (Lecco), Angelo Barbagallo, MMG di 66 anni muore per un improvviso malore.

primalecco.it/cronaca/addio-al-dottor-angelo-barbagallo/amp/

 27.07, prov. di Como. Raffaele Fontana, fisioterapista di 28 anni, muore di infarto mentre faceva sport in un torrente del Trentino

https://www.laprovinciadicomo.it/stories/premium/Cronaca/infarto-mentre-fa-sport-nel-torrente-morto-giovane-di-lurago-marinone_1402995_11/

28.07, Pisa, Antonio Lepri, medico di 63 anni, muore in ospedale dopo un breve ricovero a seguito di un improvviso malore.

www.quinewspisa.it/amp/pisa-morto-a-63-anni-il-dottor-antonio-lepri.htm

29.07. Liguria. Giuseppe Ferrari, medico di 69 anni di Timoline, muore in vacanza con la moglie stroncato dalle complicanze di un malore (!) in poche ore nonostante il ricovero in due ospedali.

bresciatoday.it/cronaca/giuseppe-ferrari.html

03.08, Sulmona, Domenico di Tommaso, cardiologo di 63 anni, crolla a terra davanti ai pazienti. Stroncato da infarto.

https://www.ilmessaggero.it/abruzzo/sulmona_morto_medico_ospedale-6118338.html

44 decessi in RSA per covid dopo vaccinazioni. Anche questi eventi luttuosi non sono stati presi in considerazione per la statistica.

25.01, 21 decessi

“Quanto avvenuto nella casa di riposo di Rebbio per il presidente della Fondazione resta comunque “inspiegabile: abbiamo evitato le stanze degli abbracci, nessuno a parte i dipendenti è potuto entrare nella struttura, e inoltre abbiamo seguito gli stessi protocolli delle altre nostre strutture, e lì non è successo nulla”, spiega Beccalli”.

https://www.secondopianonews.it/news/cronaca/2021/01/25/strage-di-anziani-in-rsa-a-como-21-morti-erano-stati-vaccinati-positivi-85-ospiti-e-54-sanitari.html

09.02, 1 decesso

FASANO – Un anziana è risultata positiva al Covid in una casa di cura ed è ricoverata in ospedale, mentre un altro ospite, un uomo, è deceduto oggi. Entrambi avevano ricevuto il 4 febbraio scorso la seconda dose del vaccino anti-coronavirus all’interno della Residenza sanitaria «Sancta Maria Regina Pacis» di Fasano (Brindisi).

https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/covid-news-h-24/1278597/covid-19-a-fasano-5-giorni-dopo-vaccinazione-un-positivo-e-un-morto-in-rsa.html

05.03, Imola, focolai nelle rsa della provincia dopo vaccinazioni: 9 morti.

www.ilsussidiario.net/news/imola-contagiati-anziani-immunizzati-da-covid-nessuna-conseguenza-ma-ce-morto/2139280/amp/

14 marzo, 2 decessi

https://www.quibrescia.it/salute-pubblica/2021/03/14/roccafranca-due-anziani-morti-dopo-essere-stati-vaccinati/579679/

20. 03, prov di Como, 3 decessi

https://www.laprovinciadicomo.it/stories/Erba/ponte-lambro-tre-morti-alla-rsa-focolaio-dopo-il-primo-vaccino_1390116_11/

19.04, prov di Catania, 5 decessi

https://www.vocedinapoli.it/2021/04/19/follia-in-una-struttura-sanitaria-festa-per-larrivo-del-vaccino-diventa-un-focolaio-5-morti/

06.08, Reggio Calabria, 3 decessi

https://www.imolaoggi.it/2021/08/06/covid-morti-nelle-rsa-erano-vaccinati/

Il modo migliore per assicurarti di vedere i nostri articoli è iscriverti alla mailing list sul  sito Web, riceverai una notifica via email ogni qualvolta pubblicheremo un articolo. Se ti è piaciuto questo pezzo, per favore considera di condividerlo, seguirci sul tuo Social preferito tra Facebook , Twitter , Instagram, MeWe, Gab, Linkedin (basta cercare “Database Italia”) o su Telegram (Il nostro preferito) oppure sostenendoci con una donazione su Patreon o seguendo le modalità indicate nella pagina “Donazioni”   Tutti, hanno il mio permesso per ripubblicare, utilizzare o tradurre qualsiasi parte dei nostri lavori (citazione gradita) in qualsiasi modo a loro piaccia gratuitamente. Davide Donateo – Fondatore e direttore di Database Italia.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *