i-documenti-della-sperimentazione-clinica-di-pfizer-dimostrano-che-i-vaccini-covid-distruggono-il-sistema-immunitario

I documenti della sperimentazione clinica di Pfizer dimostrano che i vaccini COVID distruggono il sistema immunitario

Ho scoperto alcuni risultati estremamente preoccupanti nei dati degli studi clinici di fase I-II-III della Pfizer. Il tasso di mortalità per sepsi nel gruppo di 21.926 vaccinati con doppia vaccinazione dello studio clinico di fase III Pfizer era ventuno volte superiore al normale e il tasso di mortalità cardiovascolare era due volte superiore al normale. 

Ciò indica fortemente che l’iniezione di Pfizer Covid-19 provoca in effetti una nuova forma di “sindrome da immunodeficienza acquisita”, come è stato suggerito da una montagna di dati disponibili dall’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito , perché la sepsi è causata dal fallimento del sistema immunitario.


Ecco la tabella dei decessi per lo studio Pfizer dalla dose 1 (luglio 2020) allo smascheramento dopo 6 mesi (gennaio 2021) –  

Fonte – Pagina 10

La sepsi/setticemia deriva dall’incapacità del sistema immunitario di sconfiggere un’infezione microbica (lievito virale o batterico).

La colecistite enfisematosa è una variante relativamente rara della colecistite acuta con infezione da organismi produttori di gas. La diagnosi prevede la dimostrazione di gas all’interno della parete della cistifellea mediante ecografia o TAC. Contrariamente alla colecistite acuta, la colecistite enfisematosa si verifica più comunemente nei pazienti anziani e diabetici ed è frequentemente associata a perforazione e morte. – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/12768870/ 

È il risultato di un’incapacità del sistema immunitario di sconfiggere un’infezione microbica (lievito virale o batterico).

Colecistite acuta. La causa più frequente di colecistite acuta sono i calcoli biliari. Altre cause includono la febbre tifoide e un tumore maligno che ostruisce le vie biliari. L’infiammazione può essere secondaria a sepsi sistemica. https://medical-dictionary.thefreedictionary.com/enfisematous+colecistite 

La colecistite acuta è una sepsi biliare, una sepsi della cistifellea e dei dotti biliari.

clicca per ingrandire

Ecco i decessi negli Stati Uniti nel 2020 per causa e le percentuali per ciascuna causa.

https://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/2778234



https://wonder.cdc.gov

La prima cosa che salta fuori da queste cifre è che i partecipanti allo studio Pfizer avevano un tasso di mortalità di 17/19 per 21.921/6 per 6 mesi. Considerando che la popolazione generale degli Stati Uniti ha un tasso di mortalità di 111,2 per 21.923 per 6 mesi. Quindi i partecipanti allo studio Pfizer avevano una probabilità 6 volte inferiore di morire rispetto al pubblico in generale.

Il profilo di età della selezione originale dei partecipanti è pubblicizzato come:

Quindi Pfizer deve aver fatto alcune esclusioni estremamente pesanti di morbilità per ottenere una cifra di mortalità così assurdamente bassa. Il loro protocollo di studio rivela chi hanno escluso – https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT04368728 

La prossima cosa è l’incredibile corrispondenza tra il Covid dei non vaccinati e i tassi di mortalità cardiovascolare (10,5% e 26,3%) e quelli della popolazione generale per il 2020 (10,3% e 25,3%). Quindi, anche se il numero di morti è piccolo. Sembrano essere un’ottima rappresentazione della realtà nel grande pubblico.

clicca per ingrandire

Ora passiamo al doppio tasso di vaccinazione. Problemi cardiovascolari e di sepsi e vediamo (52,9% e 23,5% di mortalità) rispetto alla popolazione generale (e ai non vaccinati) che ne soffre solo (26,3% e 1,1% o 25,3% e 0%). 

E c’è la tossicità della vaccinazione Pfizer messa a nudo. Indebolisce il sistema immunitario al punto che le persone soccombono alle infezioni microbiche e muoiono a 21 volte il tasso normale nei primi 6 mesi dopo la vaccinazione.

Si può obiettare che il numero di decessi qui non è abbastanza grande da trarre conclusioni statistiche valide. Ma contro ciò, i numeri dei non vaccinati sono molto chiaramente rappresentativi e il numero dei partecipanti in entrambi i gruppi è abbastanza grande da trarre conclusioni statistiche valide.

Quando si combinano queste cifre con la degradazione settimanale della risposta immunitaria del 5% catalogata dall’UKHSA dalle settimane 35-41 , si inizia a vedere un’immagine che suggerisce che i vaccinati stanno sviluppando la sindrome da immunodeficienza acquisita.

Leggi anche:

Comunque guardi questo, i numeri segnalano due grandi preoccupazioni che in questi giorni hanno molte altre prove statistiche, mass media, cliniche e aneddotiche da supportare.

Questi risultati richiedono assolutamente ulteriori indagini specifiche sulla degradazione del sistema immunitario e sull’infiammazione cardiovascolare. Ma Pfizer ha sbloccato il gruppo placebo e ha permesso loro di vaccinarsi alla fine del periodo di prova di 6 mesi. Quindi è difficile vedere come possiamo ottenere altri dati da Pfizer.

Ad essere sinceri, siamo fortunati ad avere i dati sulla morte che hanno fornito finora. Affrontiamo i fatti. Non sono in corso studi clinici a lungo termine sulla sicurezza di questi vaccini. Anzi, proprio il contrario. Perché si può sostenere che lo scopo degli obblighi vaccinali esercitato da Pfizer è quello di sradicare dall’esistenza qualsiasi gruppo di controllo non vaccinato al fine di impedire una corretta valutazione degli effetti collaterali del vaccino a medio termine.

Esistono anche ulteriori prove che confermano che i vaccini Covid distruggono il sistema immunitario, sotto forma di ammissione da parte del CDC in risposta a una richiesta di libertà di informazione.

Il CDC afferma di non avere registrazioni di una persona con immunità naturale che si sia reinfettata e che trasmetta il virus a nessuno.

Considerando che l’ UKHSA aveva 450.992 record di persone con doppia immunità vaccinale che sono state infettate da Covid solo tra ottobre e novembre 2021.

Quindi è abbastanza chiaro che i vaccini Covid-19 impediscono alle persone di raggiungere la piena immunità naturale danneggiando e degradando il loro sistema immunitario?

clicca per ingrandire

The Exposè

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Related Posts