i-nas-chiudono-la-pizzeria-brandi-dove-e-nata-la-pizza-margherita

I Nas chiudono la Pizzeria Brandi dove è nata la pizza margherita

È stata chiusa qualche giorno fa a Napoli l’Antica Pizzeria Brandi, da Nas e Asl. E nei social del locale storico, tra i più rinomati, si legge che la chiusura è per “per manutenzione straordinaria”. La pizzeria è nota perché lì, secondo la tradizione, fu inventata nel 1889 la pizza Margherita. L’Antica Pizzeria Brandi si trova a Sant’Anna di Palazzo, a Chiaia. Nel locale una lapide che ricorda, nel 1989, si sono festeggiati i 100 anni dalla creazione della prima pizza Margherita. La Pizzeria Brandi vanta il titolo di “pizzeria più antica del mondo“. Infatti la sua apertura risale al 1760.

Il vero e proprio successo è arrivato dagli anni 80 in poi: da Brandi passavano tutti i vip di ogni dove.  Da Eltsin a Mitterand, da Cossiga a Ciampi. E oggi Fico, Conte, Tajani, fino ai discendenti di casa Savoia, Amedeo d’Aosta ed Emanuele Filiberto, con Carlo di Borbone e la moglie Camilla.

Pizzeria Brandi

La chiusura di Pizzeria Brandi: cosa è successo

Dalla fonti si è appreso che i Nas avevano riscontrato carenze igienico-sanitarie durante un’ispezione ad agosto. A questo si sono succedute alcune prescrizioni, secondo le quali il locale sarebbe stato trovato inadempiente. Così la Pizzeria Brandi è stata chiusa. Intanto all’interno si stanno svolgendo lavori per poter tornare in regola con quanto prescritto da Nas e della Asl  e riaprire. “Il provvedimento non colpisce solo Brandi, ma la storia della Margherita e di un intero sistema che gira intorno alla pizza e che è reduce da tre anni di sofferenza, prima per la pandemia e poi per il caro bollette”, riflette Antonio Pace, presidente dell’Associazione Verace Pizza Napoletana.

Non conosco nel merito le inadempienze contestate, ma mi sembra una misura severa. Penso che si potesse essere meno energici e concedere un po’ di tempo in più per mettersi in regola”. Il presidente dell’associazione teme il danno di immagine per tutta la categoria: “Si tratta di un provvedimento che farà il giro del mondo. Non avrebbe fatto notizia se avesse riguardato un locale qualunque, ma qui siamo di fronte alla storia della pizza che ha in Brandi un testimonial d’eccezione. Nelle prossime settimane sono atteso in Canada e Giappone e non mi meraviglierei se il clamore fosse arrivato anche laggiù”.


Related Posts