il-gin-traina-il-semestre-di-compagnia-dei-caraibi

Il gin traina il semestre di Compagnia dei Caraibi

Compagnia dei Caraibi, attiva nell’importazione e distribuzione di spirits, vini e soft drinks, chiude un semestre con crescita in doppia cifra, complice le performance che i gin a portafoglio hanno registrato nel mercato italiano. Nei sei mesi, i ricavi consolidati del gruppo, quotato all’Euronext Growth Milan da luglio 2021, sono risultati pari a 28 milioni circa, in crescita dell’86,37% rispetto al 2021.

Il canale off-trade diretto (inteso come somma di Gdo e retail) è arrivato a quota 4,6 milioni, in crescita rispetto ai 2,7 milioni del medesimo periodo 2021. Non solo, eliminate le limitazioni pandemiche dei due anni precedenti, si è registrato un incremento anche del canale ingrosso (prevalentemente a servizio dell’Horeca) che è arrivato, complice una crescita del 110% sul 2021, a pesare per il  47,1% dei ricavi (54,5% nel 2019). L’Horeca ha invece messo a segno una crescita del 99% arrivando a rappresentare il 17,6% del fatturato.

Di contro, l’e-commerce sta attraversando “una fase di stabilizzazione”, come specificato dall’azienda, apportando ricavi per 1,1 milioni di euro (-14,9%) pur “mantenendo una crescita molto significativa se raffrontata con il periodo pre-pandemico (+232,7% rispetto al 30 giugno 2019)”.

Come spiegato, “il forte incremento dei ricavi è caratterizzato da una crescita distribuita sull’intero portafoglio prodotti”. Nello specifico, “il gin si conferma categoria trainante per il gruppo, nella quale, oltre alle ottime performance di Gin Mare, si registrano crescite superiori al 70% per Elephant Gin e Citadelle Gin“.

L’ebitda è risultato pari a 3,5 milioni (+181,3%) mentre l’ebitda margin si attesta al 12,65 per cento. L’ebit è cresciuto del 209,7% a 3 milioni di euro, mentre il risultato netto è stato di 2,19 milioni (+314,6 per cento).

“I risultati conseguiti da Compagnia dei Caraibi nel primo semestre 2022 confermano la validità del nostro modello di business”, commenta il presidente e CEO Edelberto Baracco. “L’incremento di ricavi, frutto di una crescita distribuita sull’intero portafoglio, si accompagna ad un significativo miglioramento dell’ebitda. Questo risultato è dovuto anzitutto ad una squadra compatta, competente e dinamica che ha saputo gestire con attenzione il forte incremento dei costi che sta caratterizzando questo periodo”.

Il cda ha inoltre approvato l’incremento della propria partecipazione indiretta nella società Frerejean Frères. Ciò avverrà mediante la costituzione di una nuova holding denominata Fjf Participation III e la sottoscrizione del 34,32% del suo capitale. L’operazione, del valore di 0,7 milioni euro porta la partecipazione di Compagnia dei Caraibi nella società Frerejean Frères dallo 0,78% al 6,02% (quest’ultima quale somma tra le partecipazioni dirette e indirette).

“In questi mesi – prosegue Baracco – rimaniamo concentrati su quattro obiettivi: assicurare una crescita costante del gruppo anche per linee esterne, consolidare lo sviluppo internazionale attraverso la presenza diretta nel mercato spagnolo, tedesco e americano, lavorare per rendere sempre migliore l’esperienza di acquisto dei nostri clienti ed esplorare le soluzioni possibili per ridurre la nostra carbon footprint”.

Related Posts