il-green-pass-di-macron-e-stato-approvato-anche-da-sala

Il green pass di Macron è stato approvato anche da Sala

Beppe Sala sostiene la stretta di Macron: un milione di prenotazioni per il vaccino in una sola notte.

Sindaco di Milano

Il sindaco di Milano appoggia il modello green pass Macron, da attuare anche in Italia.

Green Pass: il modello Macron

Nella serata di lunedì 12 luglio, il presidente francese Emmanuel Macron aveva annunciato nuove restrizioni che colpiranno le persone non vaccinate: necessario il green pass per accedere a bar, ristoranti, centri commerciali e trasporti pubblici.

Durante la notte quasi un milione di persone si è prenotato per il vaccino anti Covid-19.

Green Pass: “i risultati si sono visti”

Parlando con i giornalisti, Sala ha dichiarato “Tutto sommato i risultati si sono visti. Macron l’ha proposto e in un giorno ci sono state un milione di iscrizioni. Noi dobbiamo anche un po’ forzare chi non si vuole vaccinare. È per il bene di tutti”.

Per quanto riguarda il Presidente della Lombardia Attilio Fontana, Sala sembra non essere riuscito ad inquadrare la sua posizione e precisa “Aspetto chiarimenti perché è importante nel suo ruolo apicale rispetto alla salute.

L’ho visto cambiare nel giro di 45 minuti, quindi è importante che chiarisca in modo definitivo”.

Green Pass: l’andamento della pandemia

In merito all’andamento della pandemia, soprattutto dopo i festeggiamenti dell’Italia, il sindaco Sala ha affermato “E’ difficile bloccare la gente in casa. Capisco anche che ci sia tanta voglia di uscire, però devo dire che a Milano c’è ancora tanta attenzione. Andando in giro per le strade io vedo che la maggior parte delle persone indossa la mascherina, pur non essendo più obbligatoria.

Quindi, mentalmente, in termini di preoccupazione, non siamo ancora usciti dalla pandemia ma abbiamo tanta voglia di lavorare e di riprendere ma abbiamo ancora un po’ di timore“.

LEGGI ANCHE: A Malpensa e Linate è record di prenotazioni per l’estate: i dati

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *