il-meteo-condiziona-l’aci-racing-week-end-a-monza.-nel-gt,-gara-1-parte-sabato-e-termina-domenica

Il meteo condiziona l’ACI racing week end a Monza. Nel GT, gara 1 parte sabato e termina domenica

E’ stato il meteo il vero protagonista del week end di gare all’Autodromo di Monza. La gran pioggia del sabato ha infatti condizionato le competizioni, soprattutto quelle del pomeriggio, facendo addirittura interrompere la prima corsa del Campionato Italiano GT Sprint, iniziata nel tardo pomeriggio di sabato sotto un autentico diluvio, ma terminata la domenica mattina con il sole: la pista, infatti, era così allagata il sabato che le vetture, partite sotto regime di Safety Car, non riuscivano comunque a stare in pista. In effetti, nonostante l’andatura poco sostenuta, si sono verificati incidenti anche sul rettifilo di partenza, che hanno costretto gli organizzatori a interrompere anzitempo la gara e farla riprendere alla domenica mattina dove, con il sole, si è potuta disputare e terminare regolarmente la corsa.

Ad uscirne vincitori, sommando i tempi delle due prove, sono stati Matteo Greco e Fabrizio Crestani con la Ferrari 488 Evo di Easy Race. La vettura del Cavallino ha distanziato di 21 secondi la Audi R8 LMS (Audi Sport Italia) di Daniel Mancinelli e Vito Postiglione. L’Imperiale Racing ha conquistato invece il terzo posto con la Huracan di Alex Frassineti e Luca Ghiotto. I cinquanta minuti di gara due, completamente asciutta, hanno sancito invece il dominio di Luca Segù e Baruch Bar su Mercedes AMG. La coppia di AKM Motorsport ha preceduto l’Audi R8 LMS di Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari (Audi Sport Italia) e la Honda NSX di Jacopo Guidetti e Francesco De Luca (Nova Race).

Nel TCR Italy  vi è stato il monopolio di Tavano, Brigliadori e Ceccon. I tre hanno replicato il risultato in entrambe le corse, anche se le condizioni della pista sono state opposte: pioggia incessante in gara uno, mentre gara due è stata caratterizzata da sole e pista asciutta. Sul podio sono quindi saliti Salvatore Tavano su Cupra Leon (Girasole) davanti a Eric Brigliadori su Audi Rs3 LMS (BF Motorsport) e a Kevin Ceccon su Hyundai i30 N TCR (Aggressive Team).

Gara uno del Campionato Italiano Sport Prototipi ha visto contendersi il primo posto i cugini Pollini, tra i quali ad avere la meglio è stato Giacomo che ha preceduto di 158 millesimi Matteo. Danny Molinaro ha invece agguantato il terzo posto. Domenica è andata meglio al pilota cosentino, che ha stacca Giacomo Pollini di poco meno di un secondo, portando a casa la vittoria per la DM Racing. Lo spagnolo Ruiz Fidel Castillo della Marchetti by Emotion ha occupato, invece, la terza piazza.

E’ suonata invece la marsigliese sul podio di gara uno della Clio Cup Europe. Il podio è stato composto da David Pouget (GPA Racing) e dai compagni di squadra Anthony Jurado e Nicolas Milan della Milan Competition. Nella prova di domenica, invece, è stato il tricolore a sventolare sul gradino più alto del podio grazie a Gabriele Torelli (Faro Racing) che ha staccato di 0.247 Pouget. Terza posizione per Jurado.

Doppietta in classe Pro dell’AC Racing Technology nella prima gara del campionato Mini Challenge. Ugo Bagnasco è stato il vincitore di gara uno, seguito dal compagno di squadra Luca Attianese e da Stefano Bianconi (Auto Ikaro by Pro Motorsport). In gara due ha prevalso Niccolò Mercatali di Mini Roma by Caal Racing, con Attianese di nuovo secondo e Andrea Palazzo terzo (Tullo Pezzo by Squadra Corse Angelo Caffi).  

Nel round inaugurale del nuovo campionato BMW M2 CS Racing Cup Italy a festeggiare sono stati Filippo Maria Zanin (Pro Motorsport BMW Milano) e Gustavo Sandrucci (Progetto E20 by L’Automobile), rispettivamente vincitori della prima e della seconda gara. Zanin ha condiviso il podio con l’ex pilota di Formula 1 Vitantonio Liuzzi e Alessandro Brigatti (A-Sport & Progetto E20 Cascioli Group). In gara due sono giunti secondo e terzo Luigi Ferrara (V-Action by Nanni Nember) e Leonardo Moncini (V-Action by Effe Group).

Dominio di Bernardo Pellegrini nelle due gare della Topjet FX2000-FX2. Il pilota del team HT Powertrain ha svettato in entrambe le corse con la sua Dallara. Nella prima gara, quella di sabato, sono saliti con lui sul podio Renato Papaleo (One Management) e Sandro Zeller (Jo Zeller Racing). Nella seconda corsa a salire sul podio, con Pellegrini, sono stati Francesco Simonazzi (BVM Racing) e terzo Andrea Benalli (Puresport).

Fonte foto: Autodromo di Monza

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *