il-parlamento-europeo-e-stato-colpito-da-un-attacco-informatico,-poco-dopo-aver-dichiarato-la-russia-uno-stato-“sponsor-del-terrorismo”-–-il-post

Il Parlamento europeo è stato colpito da un attacco informatico, poco dopo aver dichiarato la Russia uno stato “sponsor del terrorismo” – Il Post

Nel pomeriggio di mercoledì il Parlamento europeo è stato colpito da un attacco informatico. Lo ha comunicato la sua presidente Roberta Metsola, attribuendone la responsabilità a un non meglio specificato gruppo filorusso. L’attacco informatico, che è ancora in corso, è iniziato poco dopo che il Parlamento europeo aveva dichiarato la Russia uno stato “sponsor del terrorismo”, con una risoluzione con 494 voti favorevoli, 58 contrari e 44 astensioni.

Politico Europe ha scritto che il Parlamento europeo è stato colpito da un attacco DDoS, acronimo di Distributed Denial of Service, che consiste in una notevole richiesta di accessi contemporanei a un sito internet in modo da saturare il sistema e rendere il sito irraggiungibile.

⚪️“Il Parlamento europeo è sotto attacco informatico, rivendicato da un gruppo pro-Cremlino

I nostri esperti lavorano per proteggere i nostri sistemi.

Questo a seguito della proclamazione della Russia come stato sponsor del terrorismo. La risposta: #SlavaUkraini@EP_President https://t.co/38K20s5LKk

— Parlamento europeo (@Europarl_IT) November 23, 2022

Related Posts