ivan-zaytsev,-chi-e-lo-“zar”-e-capitano-della-nazionale-azzurra-di-pallavolo-alle-olimpiadi

Ivan Zaytsev, chi è lo “Zar” e capitano della Nazionale azzurra di pallavolo alle Olimpiadi

Ivan Zaytsev, lo “Zar”, è il capitano della Nazionale azzurra di pallavolo che si presenta alle Olimpiadi di Tokyo dopo il bronzo di Londra 2012 e l’argento di Rio 2016, quindi con l’obiettivo ambizioso di salire sul gradino più alto del podio. Nato a Spoleto, in Umbria, 32 anni fa, Zaytsev è alla sua terza partecipazione olimpica. Perno della Cucine Lube Civitanova, lo schiacciatore di origine russe (il papà è stato campione olimpico di volley con la Russia e giocò appunto anche a Spoleto) è ormai un simbolo della pallavolo italiana. Per lo “Zar” anche un passato nel beach volley in cui, tanto per non smentirsi, è stato campione italiano.

Nato a Spoleto il 2 ottobre del 1988, Ivan Zaytsev è figlio della nuotatrice Irina Pozdnjakova e del pallavolista russo Vjaceslav Zaycev. Come il padre, Ivan si avvicina sin da piccolo alla pallavolo, militando nelle giovanili del Perugia. Ivan ha una sorella, Anna. Viene convocato per la prima volta nella nazionale italiana di pallavolo nel 2008, dopo aver ottenuto la cittadinanza italiana. Dal 2013 è sposato con Ashling Sirocchi. La coppia ha due figli: Sasha e Sienna. Grazie alle sue origini russe, vanta il soprannome de ‘Lo Zar.

Olimpiadi 2021, Ivan Zaytsev

Il pallavolista entra in prima squadra a Perugia nella stagione 2004/2005, in serie A1. Nel 2006 si trasferisce alla M. Roma Volley, dove resta un anno, prima di trasferirsi alla Top Volley Latina. Torna poi a Roma, in Serie A2, e si aggiudica la Coppa Italia della serie. Nel 2011 conquista la medaglia d’argento di Campionati Europei e nel 2012 partecipa alle Olimpiadi: grazie alle sue performance, l’Italia ottiene il terzo posto.

Nella stagione 2012-2013 lascia Roma e approda alla Lube Macerata. Qui, resta per due stagioni, durante le quali vince una Supercoppa italiana e lo scudetto. Nel 2014-2015 lascia l’Italia per trasferirsi in Russia, per giocare con la Dinamo Mosca. Nel 2015, con la nazionale, vince l’argento in Coppa del Mondo. Nel 2016 si sposta in Qatar, dove gioca con l’Al-Arabi Sports Club. Partecipa alla Coppa dell’Emiro e viene premiato come miglior giocatore. Nell’estate 2016 partecipa alle Olimpiadi.

Nella stagione 2016-2017 rientra in Italia, a Perugia, con la maglia della Sir Safety Umbria Volley. Si è poi trasferito a Modena e oggi è in prestito in una squadra della Siberia Occidentale. 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *