la-fda-estende-nuovamente-la-scadenza-del-vaccino-j&j-per-6-mesi-temendo-che-le-dosi-inutilizzate-diventino-inutili

La FDA estende nuovamente la scadenza del vaccino J&J per 6 mesi temendo che le dosi inutilizzate diventino inutili


La Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha deciso di estendere la data di scadenza del vaccino Covid di Johnson & Johnson a sei mesi, prolungando per la seconda volta la data di scadenza mentre i paesi”affogati” nei sieri lottano per liberarsene.

La società Big Pharma ha dichiarato mercoledì che la FDA ha approvato la nuova data di scadenza, aggiungendo che la decisione è “basata sui dati provenienti da studi di valutazione della stabilità in corso, che hanno dimostrato che il vaccino è stabile a sei mesi”.

Il regolatore ha affermato in una lettera (leggi sotto) a J&J che la durata di conservazione estesa si applicherà anche ai lotti precedentemente scaduti, purché siano stati conservati a una temperatura specifica.

L’estensione di mercoledì è la seconda approvata per il siero di J&J, con la FDA che  estende la  sua durata originale di tre mesi a quattro mesi e mezzo il 10 giugno.

La scorsa settimana, il quotidiano medico Stat ha  riferito  che  “diversi dipartimenti sanitari statali”  avevano recentemente invitato il governo federale a  “ridistribuire la loro fornitura ad altri paesi”,  indicando i timori che le dosi sarebbero presto diventate inutili.

“Stiamo affogando in questa roba”, ha detto  Robert Ator, che guida il lancio del vaccino in Arkansas, delle scorte dello stato. “Comincia a diventare un po’ stupido e vogliamo assicurarci di essere buoni amministratori”.

Stat ha osservato che gli sprechi potrebbero essere evitati se i funzionari sanitari accettassero di prolungare la durata di conservazione dei vaccini.

Solo nel New Jersey, nel Delaware e in Pennsylvania, a  fine giugno più di  800.000 dosi di J&J erano a rischio di essere sprecate, anche se funzionari sanitari hanno lottato per convincere i residenti a ricevere il vaccino.

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha avvertito che il vaccino monodose Covid-19 di Johnson & Johnson può causare la sindrome di Guillain-Barre, una malattia rara in cui il sistema immunitario attacca il sistema nervoso  e può provocare la paralisi. Il nuovo avvertimento della FDA segna un’altra battuta d’arresto per un vaccino che è stato temporaneamente sospeso dall’uso ad aprile per la preoccupazione che potesse causare pericolosi coaguli di sangue .

Il CDC degli Stati Uniti e la FDA hanno revocato la pausa raccomandata sull’uso del vaccino contro il coronavirus di Johnson & Johnson con la condizione che ora includerà un’etichetta di sicurezza  che avverte che il suo vaccino comporta rischi di coaguli di sangue .

Scienziati tedeschi hanno scoperto l’esatto  processo in 2 fasi in cui il vaccino COVID-19 provoca coaguli di sangue  nei riceventi. Descrivono una serie di eventi che devono accadere nel corpo prima che i vaccini creino questi grandi coaguli.

Guarda il video: VACCINI mRNA: DANNI MEDIO-LUNGO TERMINE

Gli scienziati affermano che il vaccino viene inviato nel nucleo cellulare anziché nel fluido circostante, dove parti di esso si staccano e creano versioni mutate di se stessi. Le versioni mutate entrano quindi nel corpo e innescano i coaguli di sangue.

Un altro studio scioccante ha rivelato i terrificanti pericoli anche dei vaccini mRNA COVID-19 che inducono la malattia a base di prioni che causa la degenerazione progressiva del cervello .

I prioni indotti dal vaccino mRNA possono causare malattie neurodegenerative perché i ricordi a lungo termine sono mantenuti da proteine ​​simili ai prioni. Lo studio ha concluso che il vaccino a base di mRNA può anche causare la SLA, la degenerazione lobare temporale anteriore, il morbo di Alzheimer e altre malattie degenerative neurologiche nei destinatari del vaccino.

Leggi anche: Insufficienza Cardiaca Da Siero mRNA “Colpirà La Maggior Parte Delle Persone”

Il modo migliore per assicurarti di vedere i nostri articoli è iscriverti alla mailing list sul  sito Web, riceverai una notifica via email ogni qualvolta pubblicheremo un articolo. Se ti è piaciuto questo pezzo, per favore considera di condividerlo, seguirci sul tuo Social preferito tra Facebook , Twitter , Instagram, MeWe, Gab, Linkedin (basta cercare “Database Italia”) o su Telegram (Il nostro preferito) oppure sostenendoci con una donazione su Patreon o seguendo le modalità indicate nella pagina “Donazioni”   Tutti, hanno il mio permesso per ripubblicare, utilizzare o tradurre qualsiasi parte dei nostri lavori (citazione gradita) in qualsiasi modo a loro piaccia gratuitamente. Davide Donateo – Fondatore e direttore di Database Italia.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *