la-lombardia-detiene-il-primato-di-regione-piu-incline-al-tradimento

La Lombardia detiene il primato di regione più incline al tradimento

Secondo la piattaforma Ashley Madison, la Lombardia detiene il primato di regione con percentuale più alta di tradimenti extraconiugali. 

Ashley Madison – o The Ashley Madison Agency – è un servizio di incontri online canadese e un servizio di social networking per persone sposate o in relazione. È stata fondata nel 2002 da Darren J. Morgenstern, con lo slogan “La vita è breve. Concediti un’avventura.”.

Secondo i dati statistici rilasciati dal sito, in Italia la Lombardia detiene il primato della regione con percentuale più alta di persone che decidono di intraprendere relazioni extraconiugali iscrivendosi al sito.

La percentuale di nuovi utenti inclini al tradimento nel 2020 è stata del +22,3%, seguita da Lazio con 14,7% di iscrizioni, Veneto con il 9,5%, Piemonte con il 7,9% e l’Emilia-Romagna con il 7,8%.

In particolare, la città di Monza si trova all’11° posto tra le città con il maggior numero di iscritti.

Per quanto riguarda Milano, il quartiere in cui vive la maggior parte delle persone in cerca di incontri di questo tipo è il Centro Storico, seguito da Loreto, Ticinese-Navigli, XXII Marzo e Porta Romana. Non si registra nessuna iscrizione nel quartiere Parco Nord.

“L’Italia, con 735.000 iscritti ad oggi, rappresenta il terzo mercato per volume di utenti in Europa, dopo Regno Unito e Spagna, ed il quattordicesimo nel mondo.” Queste le parole di Christoph Kraemer, Managing Director di Ashley Madison per l’Europa. “Nel 2020 abbiamo registrato un aumento delle iscrizioni del 9% rispetto all’anno precedente, ma solo nel mese di gennaio 2021 abbiamo avuto un picco del 10% in più della media mensile nel 2020.”

L’articolo La Lombardia detiene il primato di regione più incline al tradimento sembra essere il primo su MILANOEVENTS.IT | News 2.0 ed Eventi a Milano.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *