la-nuova-fragranza-di-amouage-e-una-lode-all’unicita

La nuova fragranza di Amouage è una lode all’unicità

Amouage Rose Incence descrive il magico e misterioso incontro tra l’incenso e la rosa

La rinascita dopo un momento di difficoltà come la fenice che risorge dalle sue stesse ceneri. Questo è ciò che esprime la nuova fragranza Rose Incence, firmata da Bruno Jovanovic per Amouage. Un profumo la cui genesi risale al 2019, ma che – grazie alla sua intensa storia – trova la sua esclusiva legittimità solo oggi. Perché, proprio in un momento in cui tutto tace, la maison ha voluto lanciare un messaggio positivo, abbattendo le barriere spazio-temporali e affidandosi al potere suggestivo dell’olfatto.

Amouage Rose Incence: un gioco di note avvolgenti per una lode all’unicità

La storia della fragranza si ispira al capolavoro cinematografico di Orson Wells, Citizen Kane (Quarto potere), da cui emerge la vena di mistero irrisolto che avvolge l’intera vicenda narrata. Rosebud è la parola che il protagonista pronuncia, nel film, esalando il suo ultimo respiro: una parola enigmatica che porta con se un’ideale inespresso insieme alla voglia di non arrendersi. Un concetto astratto ma che trova la sua concreta realizzazione nella fragranza Rose Incence, la quale diventa il racconto della tenacia che si risveglia nei momenti di difficoltà e che conduce ad una vittoria.

Leggi anche: Punti di vista: l’anima colorata di MargheritaB

L’apertura olfattiva è segnata dalle note speziate e balsamiche dell’elemi e dell’olio d’incenso, da cui emerge un accordo di Inchiostro, che preannuncia l’intreccio d’amore tra incenso e rosa. Le note floreali e legnose si riconoscono perfettamente proprio perché distinte. Un unione in cui si crea un significato nuovo che non appartiene a nessuna delle singole componenti, come un montaggio delle attrazioni. Nonostante la corposità dell’incenso, la fragranza morbida e brillante della rosa emerge impertinente, invadente, lasciando il suo segno distintivo sulla pelle. A compleare il tutto un tocco di mirra e vaniglia donano la giusta dose di sensualità. Rose Incence vive di ossimori, in cui oscurità e luce trovano la loro armonia, per una fragranza dedicata a chi ha padronanza della vita e non ha bisogno di piacere a tutti. E proprio per questo ricorda che: la ricercatezza non è per tutti.

Sara Radegonda

Foto: Ufficio stampa

Leggi anche: Il trionfo del comfy chic: arriva il tracksuit luxury

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *