la-pro-sesto-a-livorno-si-gioca-una-stagione.-cosa-servira?-cuore,-testa-e-gambe

La Pro Sesto a Livorno si gioca una stagione. Cosa servirà? Cuore, testa e gambe

Potremmo riportarvi le parole dei giocatori della Pro Sesto, dal portiere Livieri al difensore Giubilato, oppure del tecnico Filippini, ex di lusso in questa sfida con il Livorno. Oppure del ds dei livornesi, Rubino, per due stagioni giocatore della Pro Sesto, e di altri giocatori della squadra toscana. E scriveremmo di dichiarazioni tutte uguali, che suonerebbero all’incirca così: “Vogliamo vincere, ci stiamo preparando bene, sappiamo che è una gara fondamentale”. Bene, questa volta le dichiarazioni “di facciata” le lasciamo agli altri, tanto mai nessuno dirà “scendiamo in campo per perdere”… Anche perchè l’esperienza ci insegna che le parole, ahinoi, le porta via il vento. Ciò che conta, è quanto avverrà sul campo. L’ultima giornata di campionato di Lega Pro (domenica 2 maggio, ore 17.30) propone la sfida tra Livorno e Pro Sesto. Vitale per entrambe le squadre: per i locali, per evitare l’ultimo posto e la retrocessione diretta; per la Pro Sesto, per cercare di evitare i play out e salvarsi direttamente. Ecco, quindi, al di là dei propositi, cosa servirà mettere in campo per tornare a casa con un risultato positivo: CUORE, TESTA E GAMBE. In questo esatto ordine. Vediamo il dettaglio

CUORE – Basta calcoli, tabelle, tatticismi. Chi giocherà domani dovrà farlo per la maglia, per il gruppo, per il futuro della propria carriera. Banalità? Può darsi. ma fateci caso: solo chi sfrutterà “il cuore” e lo farà pompare a mille, potrà ottenere qualcosa di imprevedibile alla vigilia.

TESTA – Con il cuore bisogna avere anche la testa. Dominare le emozioni, non farsi prendere dall’ansia e capire come affrontare l’avversario, saranno fattori determinanti per venire a capo di una gara che sarà certamente difficile. La testa servirà anche per superare quei momenti critici che durante il match si presenteranno ai biancocelesti.

GAMBE – Bisognerà correre dall’inizio alla fine, uscire dal campo con la maglia completamente inzuppata di sudore. Soprattutto, correre bene. Ovvio che chi avrà una condizione atletica migliore, potrà reggere i 90 minuti meglio. Ora, la Pro Sesto pare stare abbastanza bene da questo punto di vista. Del Livorno, sappiamo che nelle ultime 7 gare ne ha persa soltanto una.

Visite: 39

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *