la-scelta-etica-di-sperlari:-via-la-gelatina-animale-dalle-sue-caramelle

La scelta etica di Sperlari: via la gelatina animale dalle sue caramelle

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 19/03/2021

Gelatina animale? No grazie. Così riporta l’homepage di questi giorni del sito di Sperlari.


L’azienda (di recente divenuta marchio storico) specializzata in dolci e caramelle ha deciso di eliminare la gelatina animale da tutte le sue caramelle made in Italy.

Forse non tutti lo sanno, ma  la gelatina animale, uno dei principali prodotti di scarto degli allevamenti intensivi di maiali e bovini, è contenuta nella maggior parte delle caramelle morbide e gommose presenti sul mercato.

Via quindi la gelatina animale dalla produzione di tutte le sue marche di caramelle: Sperlari, Galatine, Saila, Dietorelle che vengono prodotte da sempre nei quattro stabilimenti italiani di Cremona, Gordona (SO), San Pietro in Casale (BO), Silvi Marina (TE).

Una scelta etica precisa

Il percorso non è una scelta repentina ma il frutto di un lavoro lungo oltre  tre anni di lavoro,per arrivare a offrire al consumatore prodotti che fossero anche rispettosi dell’ambiente e degli animali.

La gelatina animale verrà sostituita con ingredienti di origine vegetale, come l’amido di mais e l’amido di patate.

“La gelatina animale è un processo che ha origine da carcasse e scarti animali, solitamente suini e bovini”, ha dichiarato Silvio Barbero, vice presidente dell’Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo e di Slow Food.


“Abbandonare l’utilizzo di gelatina animale è una scelta etica perché aiuta a costruire un mondo più buono, più pulito e più giusto”.

Dinomix: la nuova proposta Kids di Sperlari (senza gelatina animale)

Piergiorgio Burei, ceo di Sperlari.
Piergiorgio Burei, ad di Sperlari

“Sperlari attualmente è uno dei tre maggiori player nel mercato delle caramelle e da sempre propone prodotti di qualità, realizzati con ingredienti speciali e nel rispetto dei criteri di eticità e sostenibilità”, ha dichiarato Piergiorgio Burei, ad di Sperlari. “É proprio facendo tesoro di questo grande valore, di cui ci riteniamo custodi, che abbiamo intrapreso questa campagna per l’eliminazione totale della gelatina animale da tutti i nostri prodotti fatti in Italia e siamo fieri di annunciare il lancio sul mercato delle nostre nuove caramelle Kids che nascono, appunto, senza gelatina animale e rappresentano un’offerta a valore aggiunto nel segmento bambino”.

La nuova gamma prodotti kids senza gelatina animale si chiama Dinomix, con pack in busta smaltibile nella carta e certificata FSC.

Pack più sostenibili

L’impegno di Sperlari per l’ambiente prosegue con il packaging, attraverso l’introduzione di una busta  smaltibile nella carta. Materiali garantiti (la certificazione FSC – Forest Stewardship Council® – garantisce la provenienza della carta da foreste gestite in maniera responsabile, per tutelare la loro sopravvivenza per le generazioni future) e solo un micro film metallizzato che riveste internamente la busta per garantire la freschezza del prodotto, permettendone comunque lo smaltimento con la carta.

Gli ingredienti

Le nuove caramelle Sperlari  senza gelatina animale, senza coloranti artificiali e solo con aromi naturali. Come da tradizione, nascono a Gordona (SO) e sono arricchite con nettari di frutta rigorosamente italiani. Sono sostenibili grazie al pack smaltibile in carta e certificato FSC.

Il rapporto con l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, l’università di Slow Food, di cui Sperlari è uno dei Partner Strategici dal 2018, ha permesso in questi anni all’Azienda di lavorare in modo organico alla propria proposta di made in Italy al miglioramento costante della qualità di prodotti e ingredienti, alla scelta di ingredienti naturali, al progressivo passaggio dalla plastica alla carta nelle confezioni e, in generale, per una relazione migliore con l’ambiente in cui viviamo.

Oggi le caramelle Sperlari, Galatine, Dietorelle e Saila – che Sperlari da sempre produce in Italia con largo impiego di ingredienti italiani (ad esempio il latte delle Galatine, la liquirizia e la menta di Saila, i nettari di frutta di Sperlari) – sono ancora più buone e più ricche di gusto, libere dall’impiego di gelatina animale*.

Condividi L’Articolo

L’Autore

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *