la-valtenesi-racchiusa-in-una-degustazione-unica

La Valtènesi racchiusa in una degustazione unica

Sincette con Le Zante esprime al meglio i valori fondanti dell’approccio biodinamico in cui crede

La storia di Sincette, oggi Azienda Agricola Biodinamica con una superficie complessiva di 35 ettari, inizia nel 1979 a Polpenazze del Garda (BS): qui, nel cuore della ValtenesiGiovanni Battista Brunori, affiancato dal figlio Ruggero che condivide con il padre il desiderio di produrre grandi vini, acquista e ristruttura un fabbricato rurale, che prende poi il ruolo di sede aziendale. Nel 2009 l’impresa ottiene la certificazione IMC di agricoltura biologica e nel 2011, dopo 14 anni dall’avvio del percorso di conversione (iniziato nel 1997), si corona il progetto biodinamico di Sincette con la certificazione Demeter: si tratta della prima azienda vitivinicola certificata della Lombardia. Oggi Sincette presenta sul mercato l’annata 2018 del vino Le Zalte: un taglio bordolese di cabernet sauvignon, cabernet franc e merlot che esprime a pieno la sintesi dell’anima biodinamica dell’azienda.

Le Zalte è il vino più rappresentativo della storia e della scelta produttiva dell’azienda che ci ha permesso di diventare ambasciatori del biodinamico non solo in Italia ma anche all’estero: riteniamo che questo vino rappresenti la compiuta sintesi di ciò che secondo noi significa fare vini biodinamici, un metodo che mette al centro il lavoro in vigna.

Andrea Salvetti, coordinatore della produzione e della commercializzazione di Sincette

Sincette vino: l’Azienda Agricola Biodinamica presenta Le Zante

Ad accompagnare l’azienda italiana in questo lungo percorso c’è stato Jacques Mell, pioniere del biodinamico in Francia: lo scopo del viaggio corale intrapreso era quello di realizzare una produzione di qualità nel rispetto della natura e dei suoi ritmi; oggi Sincette, con la sua produzione di vini, esprime la Valtènesi in un’interpretazione unica nel suo genere. Il vino Le Zalte rappresenta l’ecellenza del territorio da cui proviene: grazie ad esso infatti, il taglio bordolese, ha trovato nella Valtènesi una delle sue massime espressioni aggiudicandosi dal 2000 al 2007 i Tre Bicchieri del Gambero Rosso. Il vino Le Zalte, di colore rosso rubino intenso e con riflessi violacei da giovane, è ampio e intenso al naso con sentori di more, lamponi, confettura di marasca e leggera viola su fondo speziato. Al gusto si presenta invece morbido, con tannini dolci e vellutati, e chiude su toni fruttati di grande persistenza.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *