la-vita-bugiarda-degli-adulti:-la-serie-netflix-tratta-dal-libro-di-elena-ferrante

La vita bugiarda degli adulti: la serie Netflix tratta dal libro di Elena Ferrante

La vita bugiarda degli adulti è la nuova serie firmata Netflix tratta dall’omonimo romanzo di Elena Ferrante, già letto e consigliato dalla redazione IEX. Dopo due anni di riprese e il successo de “L’Amica geniale”, la serie sarà finalmente disponibile sulla nota piattaforma streaming dal 4 gennaio 2023

Debutta su Netflix “La vita bugiarda degli adulti” ispirata all’omonimo romanzo di Elena Ferrante

La serie in 6 episodi debutterà su Netflix il 4 gennaio 2023 in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo. La fiction ruota intorno al personaggio di Giovanna (Giordana Marengo) che, durante il suo percorso di crescita nella Napoli degli anni ’90 e il passaggio dall’infanzia alla tormentata età dell’adolescenza, si scontra con personaggi singolari della sua famiglia, in particolar modo con i genitori Andrea (Alessandro Preziosi) e Nella (Pina Turco) e con la figura enigmatica della zia Vittoria (Valeria Golino).

“Si tratta di una serie potente e ambiziosa dove il talento e il carisma di Valeria Golino si incontrano con l’esordio di Giordana Marengo”, ha dichiarato Tinny Andreatta, vice presidente per i contenuti italiani di Netflix. 

Dall’incontro con la zia tanto detestata dal padre, Giovanna abbandona il comfort del Vomero per scendere in una Napoli più viscerale e a tratti dozzinale, iniziando un vero e proprio viaggio tra le stradine e i vicoli più nascosti della città. La ragazza si renderà ben presto conto di quanta ipocrisia, in realtà, si cela dietro i quartieri più benestanti in cui è cresciuta.

“Zia Vittoria è un personaggio forte, potente, che mi aveva colpito ancora prima, quando avevo letto il libro, sbagliato, disobbediente, libero e sguaiato. Mi sono preparata tantissimo, sentivo un forte senso di ansia. Anche per suonare la fisarmonica in una scena che dura tre minuti, ho studiato mesi. Edoardo è il regista più calmo con cui abbia lavorato, non ti mette mai in allarme”, ha dichiarato la Golino.

“Fin dal primo incontro mi sono aperta con Edoardo De Angelis, potermi far conoscere da lui è stato molto importante. Quando sono stata presa è stata una grande emozione, indescrivibile a parole. Passavo più tempo con il regista che con mia madre. Ricordo che Valeria Golino la prima volta che ci siamo visti mi ha abbracciata creando subito una forte empatia”, ha invece affermato la giovane attrice Giordana Marengo.

Related Posts