lago-di-como,-crisi-covid:-in-vendita-l’hotel-britannia

Lago di Como, crisi covid: in vendita l’Hotel Britannia

La crisi economica portata dal covid si fa sentire anche sul lago di Como. In particolare, il settore lusso, che include alberghi messi in ginocchio dalle limitazioni imposte al turismo dai vari decreti, fa “gola” agli investitori internazionali che puntano ad alcuni hotel per acquistarli, eventualmente ristrutturarli e coglierne i frutti nel 2023, quando dovrebbe esserci la totale ripresa dopo la pandemia. Come riportato anche su Firenzepost.it, non solo a Como ma anche a Milano e in altri luoghi d’interesse d’Italia si starebbero svolgendo trattative per rilevare beni di lusso. 

È una ricerca EY a rilevare questa tendenza spiegando che molti immobili del genere sono di proprietà di famiglie che in passato non avrebbero mai venduto ma ora sono disponibili almeno a discuterne. 

Sulle sponde del lago l’Hotel Britannia sarebbe sul mercato, come riferisce Reuters.

Altri hotel di lusso sul mercato sarebbero, sempre secondo Reuters, l’Hotel Majestic ed il Grand Hotel Via Veneto e Roma, il Four Points di Milano e alcune voci parlerebbero anche dell’Hotel Palace Bonvecchiati, vicino a Piazza San Marco a Venezia.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *