lainate-–-al-via-a-lainate-il-corso-‘prototyping-for-communities’-per-giovani-disoccupati-–-rhodense-–-varese-news

Lainate – Al via a Lainate il corso ‘Prototyping for Communities’ per giovani disoccupati – Rhodense – Varese News

Il corso organizzato a Lainate è rivolto a giovani disoccupati e studenti fino a 29 anni, in possesso (almeno) di diploma di istruzione secondaria superiore, residenti o domiciliati in Lombardia

web portatile

Al via il corso ‘Prototyping for Communities’ per giovani disoccupati. Il corso organizzato dal Comune di Lainate è rivolto a giovani disoccupati e studenti fino a 29 anni, in possesso (almeno) di diploma di istruzione secondaria superiore, residenti o domiciliati in Lombardia. Si svolgerà da fine marzo a giugno.

L’iniziativa rientra nel progetto ‘Makers 100 – competenze e strumenti per cento artigiani digital (Cmakers+)’, presentato nell’ambito del bando Lombardia Plus, ha ottenuto il massimo punteggio per la qualità e l’innovazione della proposta formativa. All’interno del progetto è previsto un corso di formazione gratuito finalizzato alla preparazione di professionisti in grado di ideare, progettare, realizzare prototipi ed esperienze digitali e comunicare in modo innovativo. Il percorso formativo è finanziato da Regione Lombardia e dal Fondo Sociale Europeo, promosso da Scuola Cova e ELV – Culture of Innovation, in collaborazione con Cooperativa Serena.

«I filoni tematici del percorso formativo ‘Prototyping for Communities’ saranno l’Experience Design, la Progettazione Culturale e tecniche di Audience Development, la Gamification ed esperienze in Realtà Virtuale e Realtà Aumentata – spiegano dal Comune -. Parallelamente, parte del percorso formativo comprende l’utilizzo del nuovo laboratorio di fabbricazione digitale (fablab) istituito all’interno della scuola. Gli studenti, durante il corso, non solo riceveranno formazione teorica e tecnica, ma metteranno in pratica quanto appreso, attraverso l’ideazione e prototipazione di progetti e soluzioni studiati secondo le necessità specifiche del partner».

Leggi i commenti

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *