le-ricette-di-strettoweb-–-funghi-farciti

Le Ricette di StrettoWeb – Funghi farciti

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione dei funghi farciti

Gli champignon ripieni sono un antipasto leggero, sfizioso e anche versatile. La loro farcitura, infatti, si può realizzare con carne, salsiccia o ricotta ma, in questo caso, è uno squisito mix di pangrattato aromatizzato unito ai gambi dei funghi rosolati in padella e al prosciutto. 

Difficoltà: facile

Preparazione: 25 minuti

Cottura: 35 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: medio

INGREDIENTI

8-10 champignon

1 uovo

200 gr. pangrattato

50 gr. di prosciutto cotto

2 scalogni

1 ciuffo di prezzemolo

Grana padano grattugiato q.b.

1 spicchio d’aglio

Sale, pepe e olio extravergine di oliva

Preparazione

Pulite i funghi, tagliate i gambi, svuotate delicatamente le teste col coltello e spellatele. Fate rosolare lo scalogno con l’olio ed unite i gambi dei funghi tritati facendoli cuocere per 5 minuti. Appena saranno tiepidi uniteli al pangrattato, al prosciutto sminuzzato, al formaggio grattugiato, ad 1 uovo, al prezzemolo e aglio tritati e all’origano. Salate, pepate e mescolate bene fino ad avere il composto omogeneo per farcire i funghi. Sistemate i funghi ripieni su una teglia leggermente oleata ed infornate a 200 gradi per 25 minuti circa.

Conservazione

Conservate gli champignon in frigo per 1-2 giorni.

Curiosità e benefici di questo piatto

Le verdure ripiene sono da sempre fra le ricette più apprezzate. Il merito è della farcia di “muddica cunzata”, versatile e saporita, utilizzata per riempire ogni tipo di verdura, dai peperoni ai carciofi, dalle zucchine alle melanzane. Gli champignon farciti non sono soltanto un contorno gustoso perché racchiudono molti benefici: hanno poche calorie, non contengono grassi e sono quasi privi di sodio. Forniscono una grande varietà di microelementi fra cui carboidrati, vitamine e minerali e, insieme ai funghi porcini, sono fra gli alimenti vegetali col più alto contenuto di proteine. Il nome champignon, che in francese vuol dire “fungo”, si deve al fatto che la loro coltivazione a livello industriale iniziò in Francia.

Il consiglio della zia

Potete variare il ripieno dei funghi col tonno o le verdure.


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *